ABOVE THE LIFE: assalto al metalcore europeo con il self-titled EP di debutto.

Above The Life EP review, Above The Life, Above The Life band, Above The Life EP, Above The Life progressive metalcore band, progressive metalcore, sickandsound, Przemek PEMKO Mikulski, Mateusz MUODY Reinert, Przemek MUHA Borawski, Cezary CZAROL Borawski, Promises, Sick Society, Past, No Place Like This, The Phantom of the Opera, progressive metalcore album 2018, progressive metalcore EP 2018, metalcore bands, Above The Life Self-Titled EP, Above The Life Self-Titled EP review, Above The Life Self-Titled EP recensione, Stream Above The Life Self-Titled EP, Listen to Above The Life Self-Titled EP, Above The Life Self-Titled EP tracklist, Posłuchaj Above The Life, Above The Life zespół, album metalcore 2018, uscite metalcore 2018, nuovi album metalcore, underground metalcore, metalcore, metalcore album review, album reviews, recensioni, recensioni album metalcore

ABOVE THE LIFE

 

 

 

Una nuovissima formazione dal progressive metalcore polacco, gli ABOVE THE LIFE, in attività dal 2017 da Gdańsk con Przemek PEMKO Mikulski alle vocals, Mateusz MUODY Reinert alla chitarra, Przemek MUHA Borawski al basso e il batterista Cezary CZAROL Borawski.

 

 

 

Above The Life band, Above The Life, Above The Life EP, Above The Life progressive metalcore band, progressive metalcore, sickandsound, Przemek PEMKO Mikulski, Mateusz MUODY Reinert, Przemek MUHA Borawski, Cezary CZAROL Borawski, Promises, Sick Society, Past, No Place Like This, The Phantom of the Opera, progressive metalcore album 2018, progressive metalcore EP 2018, metalcore bands, Above The Life Self-Titled EP, Above The Life Self-Titled EP review, Above The Life Self-Titled EP recensione, Stream Above The Life Self-Titled EP, Listen to Above The Life Self-Titled EP, Above The Life Self-Titled EP tracklist, Posłuchaj Above The Life, Above The Life zespół, album metalcore 2018, uscite metalcore 2018, nuovi album metalcore, underground metalcore, metalcore, metalcore album review, album reviews, recensioni, recensioni album metalcore

 

 

 

 

ABOVE THE LIFE. SELF-TITLED EP.

Track by track review

 

 

 

Above The Life EP, Above The Life, Above The Life band, Above The Life progressive metalcore band, progressive metalcore, sickandsound, Przemek PEMKO Mikulski, Mateusz MUODY Reinert, Przemek MUHA Borawski, Cezary CZAROL Borawski, Promises, Sick Society, Past, No Place Like This, The Phantom of the Opera, progressive metalcore album 2018, progressive metalcore EP 2018, metalcore bands, Above The Life Self-Titled EP, Above The Life Self-Titled EP review, Above The Life Self-Titled EP recensione, Stream Above The Life Self-Titled EP, Listen to Above The Life Self-Titled EP, Above The Life Self-Titled EP tracklist, Posłuchaj Above The Life, Above The Life zespół, album metalcore 2018, uscite metalcore 2018, nuovi album metalcore, underground metalcore, metalcore, metalcore album review, album reviews, recensioni, recensioni album metalcoreLa scena metalcore underground negli ultimi anni si sta muovendo verso i generi -core dal formato australiano e statunitense, e capita di imbattersi nei cosiddetti underrated metal albums che meritano attenzione. Tra questi la prima collezione di brani di debutto degli Above The Life, il self-titled EP in release il 22 novembre 2018, col quale propongono un formato di metalcore progressivo blindato e ottima produzione.

 

 

L’attacco di questo EP farà presa sull’ascoltatore metalcore in meno di un paio di secondi. Chitarroni down tuned e un pulsante basso creano il perfetto tappeto ritmico da metalcore virale: Promises. Adorabili distorsioni vocali tra il gutturale o il lacerante con decisa padronanza dei registri del growl. Due minuti di mosh inducing metalcore alla stregua di blast beats e una sussultoria sezione ritmica, si aprono su un interludio spazioso e interamente melodico. Qui viene innestato il cantato pulito, e messa in vetrina una bella timbrica sonora e corposa appaiata ad un arpeggio tintinnante. Un minuto di ossigeno prima che il mastodontico mid growl con abissale caduta nel low, torni ad aggredire con tutti i commilitoni di corde e pelli. E se siete veri amanti del metalcore da boato, gli ultimi trenta secondi strapperanno l’ultimo gradimento del brano, esattamente come ve l’avevano estratto in apertura. Gran bel pezzo.

 

Ascolta Above The Life – Promises:

 

 

Apre con un bel giro di chitarra solista dal mood tedioso e in ipnotica ripetizione di reminescenza Bad Omens, Sick Society. Gang chants aizzano il cantato sincopato in distorsione supportati da uno start and stop fulminante con basso slappatissimo. Il brano subisce una serie di variazioni ritmiche tra accelerazioni telluriche e rallentamenti ed è percorso nella sua interezza da lead di oscura chitarra pulita, tormentata quanto le mostruose harsh vocals che chiudono gli occhi alla melodia. Istruzioni: ammettere di aver ricantato il ritornello.

 

 

Past apre con pochissimi secondo di ambient spacing e atmosfera aperta all’incendiario. Qui ci sono alcune tra le più animose distorsioni vocali dell’intero disco degli Above The Life in adozione di tutte le stilistiche, dallo screaming più abrasivo al growl più basso con tanto di qualche fantastico “blegh e un catchy chorus che si ricanta con la stessa ostilità. Un interludio in arpeggio in leggero riverberato e cadenzato basso spezza il cataclisma dal minuto 1,42 e si lascia in coda un glorioso assolo. Da qui il cantato si fa tanto sincopato da avvicinarsi al rap metal, e se ne va con uno straordinario start and stop con basso slappato e un ultimo ritornello da mattanza sonora.

 

No Place Like This si introduce con un arpeggio subito spazzato via dalla doppietta dalla precisione matematica di basso-chitarra in riffing breve. E da qui il songwriting creativo ha previsto alcune sezioni serrate e frenetiche che improvvisamente accelerano aprendosi e chiudendosi all’interno di un arrangiamento principale martellante sulle corde e sulla batteria in full blast. È un brano molto diverso, dinamico e fantasioso, con innesti di shredding tipicamente progressive metalcore e un’imprevedibilità che tiene incollati dal principio alla fine.

 

 

Ed è così che si giunge all’ultimo brano, restando incollati alla selezione degli Above The Life. L’ultima è l’atmosferica The Phantom of the Opera, che è fornita come bonus track del disco. Attacca con un inquietante ambience e sospensione da film dell’orrore. Synth nebulizzato con piccoli tintinnii aleggia mentre gradualmente il crescendo conduce a dirompenti blast beats. La chitarra nel retro staglia quello che è un retroscena buio pesto nei suoi giri languidi e trascinati, mentre in superficie le percussioni del tutto irregolari creano un tappeto caotico. Il brano si spezza su un monologo spaventoso, bridge spaccato dal break down a venire. Il brano se ne va sui giri di chitarra sludge che l’hanno percorso e trafitto e lascia un senso di incompiuto e irrequieto senza pari.

 

 

Il primo EP di debutto degli Above The Life è un disco fantastico. Incredibile che una band di formazione tanto giovane, sia stata capace di immettere nel metalcore un disco tanto mainstream, con un formato vincente e ben strutturato, una produzione impeccabile e harsh vocals mastodontiche, domate a puntino, tanto quanto uno strumentale incastrato ad orologeria. Ebbene si, anche l’Europa si sta aprendo decisamente al metalcore oltreoceano, con straordinarie band che meritano attenzione e seguito, e che sono il futuro del genere. E sono appagata di scovare perle come gli Above The Life da questa parte del globo, la mia.

 

Rating: 10/10

Brani suggeriti: Promises, Sick Society, Past

 

 

Tracklist completa per Above The Life – Self-Titled EP:

 

1. Promises

2. Sick Society

3. Past

4. No Place Like This

5. The Phantom of the Opera (Bonus Track)

 

 

 

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Above The Life EP, Above The Life, Above The Life band, Above The Life progressive metalcore band, progressive metalcore, sickandsound, Przemek PEMKO Mikulski, Mateusz MUODY Reinert, Przemek MUHA Borawski, Cezary CZAROL Borawski, Promises, Sick Society, Past, No Place Like This, The Phantom of the Opera, progressive metalcore album 2018, progressive metalcore EP 2018, metalcore bands, Above The Life Self-Titled EP, Above The Life Self-Titled EP review, Above The Life Self-Titled EP recensione, Stream Above The Life Self-Titled EP, Listen to Above The Life Self-Titled EP, Above The Life Self-Titled EP tracklist, Posłuchaj Above The Life, Above The Life zespół, album metalcore 2018, uscite metalcore 2018, nuovi album metalcore, underground metalcore, metalcore, metalcore album review, album reviews, recensioni, recensioni album metalcore

 

 


www.facebook.com/AboveTheLife
 

abovethelife.bandcamp.com/releases

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound