AFTERLIFE. BREAKING POINT. Potenza ed energia allo stato puro della materia.

Afterlife Breaking Point review, Afterlife, Afterlife band, Afterlife nu metal band, Afterlife Florida band, nu metal, rap metal, Afterlife Vicious Cycle EP, Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point album, Afterlife Breaking Point tracklist, Listen to Afterlife Breaking Point, Stream Afterlife Breaking Point, Ascolta Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point review, Afterlife Breaking Point recensione, album metal 2019, nu metal albums 2019, new metal releases 2019, Afterlife sign to Hopeless Records, Hopeless Records, Rude Records, KINDA, Kinda agency, Tyler Levenson, Luke Walkinshaw, Tristan Edwards, Andrew McGuire, NowPlaying, AfterlifeBreakingPoint, NewMusicMonday, nu metal albums January 2019, nuove uscite metal 2019, Sacrifice, Throat, PSA, Giving Back the Pain, Breaking Point, Holding On, Grey Sky, Karma, New Rage, Broken Home, Afterlife Sacrifice video, Afterlife Throat video, Afterlife Giving Back the Pain video

AFTERLIFE: DEBUTTANO CON HOPELESS RECORDS E IL NUOVO BREAKING POINT.

 

 

 

 

Dopo aver firmato un nuovo contratto con Hopeless Records, gli AFTERLIFE, formazione nu metal da West Palm Beach, Florida hanno lanciato il primo full-length BREAKING POINT l’11 gennaio 2019, in uscita per Rude Records in Europa.

 

Dalla loro unione nel 2016, il cantante biondone Tyler Levenson, insieme al chitarrista  Andrew McGuire, il bassista Tristan Edwards e il batterista Luke Walkinshaw, hanno messo a punto la propria visione della musica, con l’intento di offrire contenuti familiari e memorabili all’ascoltatore e implementarli con un’impronta tipicamente propria.

 

 

 

 

Afterlife, Afterlife band, Afterlife nu metal band, Afterlife Florida band, nu metal, rap metal, Afterlife Vicious Cycle EP, Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point album, Afterlife Breaking Point tracklist, Listen to Afterlife Breaking Point, Stream Afterlife Breaking Point, Ascolta Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point review, Afterlife Breaking Point recensione, album metal 2019, nu metal albums 2019, new metal releases 2019, Afterlife sign to Hopeless Records, Hopeless Records, Rude Records, KINDA, Kinda agency, Tyler Levenson, Luke Walkinshaw, Tristan Edwards, Andrew McGuire, NowPlaying, AfterlifeBreakingPoint, NewMusicMonday, nu metal albums January 2019, nuove uscite metal 2019, Sacrifice, Throat, PSA, Giving Back the Pain, Breaking Point, Holding On, Grey Sky, Karma, New Rage, Broken Home, Afterlife Sacrifice video, Afterlife Throat video, Afterlife Giving Back the Pain video

 

 

Follow up del primo EP Vicious Cycle pubblicato nel 2017 tramite StaySick Recordings, Breaking Point discute una varietà di tematiche sul piano personale della band, dalla salute mentale all’apatia politica, alla violenza domestica e il senso di colpa attraverso dieci tracce che riprendono sonorità familiari dal nu metal come i Linkin Park, che solleticano la memoria, rivisitandole alla luce delle proprio sound fortemente influenzato dall’hip-hop e il rap metal, l’industrial metal. Un album blindato e all’insegna del caos strumentale controllato, trainato da un groove tenace e una ricorrenza di catchy chorus, garantisce un’assicurata resa dal vivo. Ma soprattutto potenza ed energia allo stato puro della materia.

 

 

 

 

AFTERLIFE. BREAKING POINT.

Track by track review

 

 

 

Afterlife Breaking Point album, Afterlife, Afterlife band, Afterlife nu metal band, Afterlife Florida band, nu metal, rap metal, Afterlife Vicious Cycle EP, Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point album, Afterlife Breaking Point tracklist, Listen to Afterlife Breaking Point, Stream Afterlife Breaking Point, Ascolta Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point review, Afterlife Breaking Point recensione, album metal 2019, nu metal albums 2019, new metal releases 2019, Afterlife sign to Hopeless Records, Hopeless Records, Rude Records, KINDA, Kinda agency, Tyler Levenson, Luke Walkinshaw, Tristan Edwards, Andrew McGuire, NowPlaying, AfterlifeBreakingPoint, NewMusicMonday, nu metal albums January 2019, nuove uscite metal 2019, Sacrifice, Throat, PSA, Giving Back the Pain, Breaking Point, Holding On, Grey Sky, Karma, New Rage, Broken Home, Afterlife Sacrifice video, Afterlife Throat video, Afterlife Giving Back the Pain videoIn cima alla tracklist, i primi due singoli ad essere stati rilasciati prima dell’uscita del disco. Sacrifice, la traccia opener è il secondo singolo estratto e una delle tracce più blindate del disco nonché vetrina del nu metal sferragliante degli Afterlife. Riflette il concetto di guardarsi indietro nella vita e di dover lasciare andare alcune cose per poter rincorrere i propri sogni. Con Sacrifice la band espone tra le righe il sacrificio attraversato per la scalata al vertice del proprio sogno nella musica. Nessun modo più impetuoso di aprire un disco di debutto, dotato di un tappeto ritmico battente ed effetti inquietanti non solo alle vocals, quanto nel retro del pezzo nel quale si resta travolti da un’abbondante dose di strumentale aggressivo e fragoroso. Tra frangenti che richiamano l’hardcore nel tappeto ritmico, una base hip-hop che emerge di tanto in tanto dall’arrangiamento e un martellante tempo dietro alle pelli, il brano incalza nel ricantato: “Blood, sweat, tears.

 

Guarda il video di Afterlife – Sacrifice:

 

 

Throat è stata pubblicata insieme all’annuncio con Hopeless Records, perno del disco per essere legato al vissuto personale di Tyler Levenson e il suo rapporto con la salute mentale e lo stato di ansia. Rappresentativo del signature sound degli Afterlife soprattutto nelle influenze hip-hop, rapping e nu metal alla Linkin Park, qui molto evidenti. Attacca con un clamoroso assalto sul fraseggio “I’ll catch you by the throat” e oltre all’abrasione di un mastondotico screaming cortesia di Tyler Levenson, accoglie un ritornello orecchiabile e melodico in cantato pulito e cori. Si tratta di un pezzo molto composito, tra istanti di lacerazione e aggressione totale piacevole coinvolgimento nel chorus.

 

Guarda il video di Afterlife – Throat:

 

 

Apre con una base palpitante PSA con una vasta contaminazione di synth e istanti di industrial metal. Ancora compiaciuta del rapping, la linea vocale associa i versi rappati allo screaming e la doppietta funziona alla grande. PSA è un pezzo che potrebbe essere definito come rap metal da capo a fondo con un’interessante coda dal minuto 2,23 che attinge al metalcore e simili con break down blindati, chitarroni down-tuned e un massiccio lavoro di basso. Il pezzo dal vivo, se incluso nella setlist, avrà un impatto assicurato.

 

 

In arrivo uno dei preferiti del disco, gran bel brano in grado di aggrappare l’attenzione sul crescendo iniziale: Giving Back the Pain. Il pezzo è arricchito da una serie di effetti retrostanti che hanno tutto l’aspetto di tastiere che fanno un lavoretto sopraffino nel supportare il catchy chorus. Il tappeto ritmico bussa e suscita l’headbanging ma soprattutto l’architettura del brano tra heaviness e melodico spinge ad un irrefrenabile sing along. Il ritornello resta letteralmente intrappolato nella memoria. Altra traccia che si accoda ai brani da resa dal vivo, all’interno di un album che in effetti ha talmente tanta energia e potenza da essere un potenziale mosh dal vivo.

 

Guarda il video di Afterlife – Giving Back The Pain:

 

 

Breaking Point. Aperta da un accompagnamento sincopato e più che dall’hip-hop, dal rap più puro si evolve su una progressione verso la rabbia vocale fino al punto di non ritorno con altro grado di coinvolgimento nel metal rancoroso che perpetra. Accoglie un ritornello ignorante e memorabile, cantato a pieni polmoni con scratch e uso abbondante di effetti elettronici-industriali nel retro.

 

Qui gli Afterlife propongono un brano diverso, Holding On, che apre con un arpeggio di basso oscuro su reminescenza di band come i System Of A Down e si accoda alle sonorità dei Palisades nell’istante in cui esplode. Il brano è flusso e riflusso di heaviness e passaggi più minimali dove il solo basso appoggia il verso rappato. Per intero percorsa da una linea melodica e orecchiabilità che si va accumulando sul pre-chorus e raggiunge l’apice sul chorus in voce pulita, la traccia regala un momento di intrattenimento eccezionale.

 

 

Grey Sky è una traccia interamente industrial metal con un pulsante basso sul fondo. Caustica e corrosiva sullo screaming e sulla linea vocale sporcata di graffiato, reminescente di voci post grunge. Sussulta sull’intermittente tappeto ritmico trapassato da numerosi elementi incursivi e ricorda anche la nevrosi vocale dei Korn nell’inquietante semi sussurrato. La tematica riprende il concetto di restare intrappolati nei propri pensieri. Qui gli Afterlife sfoggiano creatività artistica, e non mancano di innestare un altro catchy chorus.

 

 

 

Afterlife band, Afterlife, Afterlife nu metal band, Afterlife band, Afterlife Florida band, nu metal, rap metal, Afterlife Vicious Cycle EP, Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point album, Afterlife Breaking Point tracklist, Listen to Afterlife Breaking Point, Stream Afterlife Breaking Point, Ascolta Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point review, Afterlife Breaking Point recensione, album metal 2019, nu metal albums 2019, new metal releases 2019, Afterlife sign to Hopeless Records, Hopeless Records, Rude Records, KINDA, Kinda agency, Tyler Levenson, Luke Walkinshaw, Tristan Edwards, Andrew McGuire, NowPlaying, AfterlifeBreakingPoint, NewMusicMonday, nu metal albums January 2019, nuove uscite metal 2019, Sacrifice, Throat, PSA, Giving Back the Pain, Breaking Point, Holding On, Grey Sky, Karma, New Rage, Broken Home, Afterlife Sacrifice video, Afterlife Throat video, Afterlife Giving Back the Pain video

 

 

 

In cosa il pezzo della vendetta e non solo retorica ma strumentale, Karma. Inno al karma al quale non si può sfuggire e al quale non ci si può nascondere. Si tratta di un brano fragoroso e prepotente, caotico eppure controllato nell’incanalare la rabbia. L’ostilità e animosità del brano sono pienamente incoraggiate dalla poderosa sezione ritmica e commilitoni di corde. Belligerante eppure coinvolgente, col suo ritornello si instaura come molti altri brani del disco nella memoria. Parlando proprio di rabbia e restando in tematica, la penultima New Rage, che perpetra la stessa potenza in due minuti e mezzo di crunch guitar molto sferragliante, ma la intervalla a passaggi robotici, di prevalente voce effettata dall’elettronico e un interessante motivetto di fondo tintinnante.

 

Broken Home è un eccezionale brano di chiusura, che apre con un arpeggio in chitarra pulita e si affaccia sul versante Linkin Park dalle tonalità più confidenziali, con uno squisito anthemic chorus e cori. Numerose linee melodiche attraversano il songwriting del brano responsabili dell’armonia: dalla voce pulita edulcorata, le tastiere nel chorus e il sintetizzato, il testo che si emotivo e autoriflessivo.

 

 

Broken Point degli Afterlife è un disco ben strutturato, con interessanti variazioni compositive e alta orecchiabilità. Regala momenti di coinvolgimento differenti attraverso tutte le tracce attraverso diverse fasi dell’aggressione e del melodico, ma in tutte riflette potenza in ogni forma guidata dalla passione e tutto quello che la formazione nu metal abbia investito nell’album. Gli Afterlife hanno varcato la soglia di un debutto molto promettente e Breaking Point è un ascolto decisamente consigliato.

 

 

Rating: 10/10

Brani suggeriti: Sacrifice, Throat, Giving Back the Pain, Grey Sky, Karma, Broken Home

 

 

Afterlife – Breaking Point tracklist completa:

 

1. Sacrifice

2. Throat

3. PSA

4. Giving Back the Pain

5. Breaking Point

6. Holding On

7. Grey Sky

8. Karma

9. New Rage

10. Broken Home

 

 

 


 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Afterlife Breaking Point album, Afterlife, Afterlife band, Afterlife nu metal band, Afterlife Florida band, nu metal, rap metal, Afterlife Vicious Cycle EP, Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point album, Afterlife Breaking Point tracklist, Listen to Afterlife Breaking Point, Stream Afterlife Breaking Point, Ascolta Afterlife Breaking Point, Afterlife Breaking Point review, Afterlife Breaking Point recensione, album metal 2019, nu metal albums 2019, new metal releases 2019, Afterlife sign to Hopeless Records, Hopeless Records, Rude Records, KINDA, Kinda agency, Tyler Levenson, Luke Walkinshaw, Tristan Edwards, Andrew McGuire, NowPlaying, AfterlifeBreakingPoint, NewMusicMonday, nu metal albums January 2019, nuove uscite metal 2019, Sacrifice, Throat, PSA, Giving Back the Pain, Breaking Point, Holding On, Grey Sky, Karma, New Rage, Broken Home, Afterlife Sacrifice video, Afterlife Throat video, Afterlife Giving Back the Pain video

 

 

 

www.afterlifeofficial.com

www.facebook.com/afterlifex

www.twitter.com/afterlifeFL

www.instagram.com/afterlifefl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound