ALPHA WOLF: sparano a pieni cilindri con arsenale incendiario nel nuovo A QUIET PLACE TO DIE.

Alpha Wolf a quite place to die recensione, Alpha Wolf, Alpha Wolf band, Alpha Wolf metalcore band, Alpha Wolf a quite place to die, Alpha Wolf a quite place to die album, Listen to Alpha Wolf a quite place to die, Stream Alpha Wolf a quite place to die, Ascolta Alpha Wolf a quite place to die, Alpha Wolf a quite place to die tracklist, Alpha Wolf a quite place to die tracklisting, Alpha Wolf a quite place to die release date, metalcore reviews, metalcore albums September 2020, metalcore 2020, metalcore releases September 2020, nuove uscite metalcore, Alpha Wolf new album, SharpTone Records, KINDA, Greyscale Records, Australian metalcore bands, Alpha Wolf Austrialian band, Aussiecore, Australian metalcore, Lochie Keogh, John Arnold, Scottie Simpson, Mitch Fogart, Sabian Lynch, a quiet place to die, Creep, Golden Fate Isolate, Akudama, Acid Romance, Rot In Pieces, bleed 4 u, Ultra-Violet Violence, The Mind Bends To A Will Of Its Own, Restricted (R18+), don't ask, metalcore September 2020, metalcore, nu metalcore, Alpha Wolf a quite place to die review, Alpha Wolf a quite place to die recensione, album metalcore settembre 2020, album metalcore settembre 2020, metalcore settembre 2020, recensioni metalcore, Alpha Wolf album 2020, recensione Alpha Wolf, nuovi album metalcore, album metalcore 2020

ALPHA WOLF

 

 

 

Alpha Wolf metalcore band, Alpha Wolf, Alpha Wolf band, Alpha Wolf a quite place to die, Alpha Wolf a quite place to die album, Listen to Alpha Wolf a quite place to die, Stream Alpha Wolf a quite place to die, Ascolta Alpha Wolf a quite place to die, Alpha Wolf a quite place to die tracklist, Alpha Wolf a quite place to die tracklisting, Alpha Wolf a quite place to die release date, Alpha Wolf Akudama, Listen to Alpha Wolf Akudama, Stream Alpha Wolf Akudama, Alpha Wolf Akudama review, metalcore reviews, metalcore albums September 2020, metalcore 2020, upcoming metalcore albums, metalcore releases September 2020, nuove uscite metalcore, metalcore singles June 2020, Alpha Wolf new album, SharpTone Records, KINDA, Greyscale Records, Australian metalcore bands, Alpha Wolf Austrialian band, Aussiecore, Australian metalcore, Lochie Keogh, John Arnold, Scottie Simpson, Mitch Fogart, Sabian Lynch, Alpha Wolf Akudama video, Alpha Wolf Akudama lyrics, a quiet place to die, Creep, Golden Fate Isolate, Akudama, Acid Romance, Rot In Pieces, bleed 4 u, Ultra-Violet Violence, The Mind Bends To A Will Of Its Own, Restricted (R18+), don't ask, metalcore September 2020, metalcore, nu metalcore

 

 

 

Attualmente una delle formazioni più forti del roster SharpTone Records, gli ALPHA WOLF sono un quintetto metalcore da Melbourne con Lochie Keogh, John Arnold, Scottie Simpson, Mitch Fogart e Sabian Lynch. Dopo un paio di EP, la band aveva debuttato sulla scena con il primo full-length MONO del 2017, a cui è seguito un altro album in versione breve, FAULT EP del 2019 con cui la formazione aveva sigillato il nuovo contratto discografico. Gli Alpha Wolf tornano con il secondo album in studio a quiet place to die il 25 settembre 2020.

 

 

 

 

ALPHA WOLF. A QUIET PLACE TO DIE.

Track by track review

 

 

 

La formazione ha consolidato la propria formula blindata e aggressiva attingendo per questo album al vissuto personale di momenti oscuri, negatività e ai propri demoni che vengono esorcizzati con un lavoro solido e brutale. Un mastodonte del metalcore della frangia aggressiva, con breakdown tanto impressionanti che dovrebbero essere considerati illegali.

 

Il secondo capitolo degli Alpha Wolf attacca dalla title track a quiet place to die che conduce all’interno di un nucleo di heaviness antagonista, sperimentando con soluzioni d’atmosfera che resteranno sul sottofondo di un riffing serrato, drumming roccioso e rancore vocale (TANTO rancore vocale) a stabilire un retroscena oscuro, teso e inquietante.

 

 

 

 

Non sono troppo lunghi questi brani, quindi non tarda ad arrivare Creep. L’ingresso del pezzo non risparmia mezze misure né compromessi, perché distorto e feroce, spacca la porta a calci col boato e lo stridore dei suoi chitarroni. Ammiccante a un genere che in Australia è ben conosciuto come aggro metalcore, il pezzo carica sul lato devastante del suono una dose massiccia di tormento oltre il massacro sonoro. Sulla stessa falsa riga, molti altri brani della selezione si affacciano su quel versante dell’heaviness senza fronzoli, con un ridotto numero di variazioni.

 

Golden Fate; Isolate è uno di quei pezzi che alla devastazione in tipico marchio a fuoco Alpha Wolf, spolvera una manciata di hardcore metal per l’accelerazione del tappeto ritmico. Rapida e affrettata, pesta sul pedale del caos ritmico anche Rot In Pieces, uno dei pezzi più dinamici, tra il sostenuto del cardiopalmo e il semi-flemmatico di scenari dannatamente sinistri. Tra i capitoli in variazione ritmica anche un pezzo tra gli ultimi del disco: Ultra-Violet Violence. Questo è un episodio affrettato e che si ascolta trattenendo il fiato in evoluzione sulla chirurgia ritmica di palm muting e drumming cadenzato, che poi si smorza fino ai confini del low and slow ma solo per riesplodere successivamente su un inferno volutamente non domato. Questo pezzo ricorda molto le origini sonore della formazione. Alla lista si aggiunge The Mind Bends To A Will Of Its Own, terzultima comparsa della selezione, che innesta qualche accelerazione di sfumatura hardcore e deathcore estrema sui confini dello schema ritmico tipicamente sussultorio del metalcore.

 

 

 

 

Akudama era stata pubblicata come lead single, un mastodonte di metalcore scavezzacollo che sbuffa sulla prepotenza del chug regolatore di una violenza incondizionata e che in parte ricorda la precedente Creep. Trainato dalla rabbia convulsa e da un lavoro di corde lacerante, il pezzo spara a pieni cilindri e senza filtri prendendo di mira la scena metalcore e tutti quegli aspetti negativi del settore che sono tradotti nella forma di personaggio antagonista (dal giapponese “Akudama”).

 

Di breakdown massiccio, di boato e chitarrone rombante in mid growl squarciante, si passa per tutta la serie di brani corrosivi del disco, che si compattano come commilitoni di una militia spietata, di cui gli Alpha Wolf portano la bandiera nel panorama emergente. Così si procede in direzione di Acid Romance, dove prevale una ritmica cadenzata e solida appaiata a chitarre in down tuned roboante. Dico prevale, perché compare una minima variabile con l’introduzione di una serie di low growl, effetti elettronici, scratch e manipolazione sintetizzata. Se vogliamo dirla tutta, gli Alpha Wolf sarebbero categorizzati come un band nu metalcore, e un brano come questo fornisce proprio una panoramica su quell’elemento NU, insito nella composizione del quintetto. 

 

 

 

 

Come fu per la traccia di apertura, in bleed 4 u, gli Alpha Wolf vanno nuovamente a creare quel pathos atmosferico in entrata e non solo. Si tratta di una perla e di uno degli unici brani che oltre alla frangia dannata del genere e di uno strumentale distruttivo, guarda al versante melodico con vocals femminili (Lizi Blanco dai The Beautiful Monument) e un gran bel ritornello, un catchy chorus spazioso e ricantabile. Qui la formazione dimostra di essere pienamente in grado di attingere all’arsenale incendiario quanto a quello melodico per aprire e chiudere scenari diversi, ma che in un brano distintivo come questo, possono coesistere e mettere a segno un alto grado di coinvolgimento. Un brano bellissimo.

 

In doppietta di chiusura un brano ritmicamente esagitato, Restricted (R18+), con cui viene confermata la matrice caustica dell’intero album, con brillanti momenti di palm muting fulminante.

 

 

 

 

Per sigillare un lavoro compatto e blindato dal principio, arriva il gran finale con un episodio di 5 minuti intitolato don’t ask… che miscela un’ultima manciata di ingredienti diversificati come il melodico di corde e l’atmosferico, gli archi e una rarissima presenza di catchy chorus. Qualcosa come un tremolo picking, plettrate riverberate e lunghi giri di chitarra melodica arricchiscono il ritornello e tutte quelle sezioni anomale di un’heaviness madre. Un brano favoloso e dinamico, che riesce a fare presa proprio in chiusura lasciando in definitiva all’ascoltatore il giudizio finale su un disco di portata demolitrice e devastante.

 

 

Rating: 9/10

Brani suggeriti: a quiet place to die, Creep, Acid Romance, bleed 4 u, don’t ask…

 

 

Alpha Wolf – A Quite Place To Die tracklist:

 

1. a quiet place to die

2. Creep

3. Golden Fate; Isolate

4. Akudama

5. Acid Romance

6. Rot In Pieces

7. bleed 4 u

8. Ultra-Violet Violence

9. The Mind Bends To A Will Of Its Own

10. Restricted (R18+)

11. don’t ask…

 

 

 

 

Per tutti gli articoli e le recensioni sugli ALPHA WOLF di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/artists/alpha-wolf

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

Alpha Wolf a quite place to die album, Alpha Wolf, Alpha Wolf band, Alpha Wolf metalcore band, Alpha Wolf a quite place to die, Alpha Wolf a quite place to die album, Listen to Alpha Wolf a quite place to die, Stream Alpha Wolf a quite place to die, Ascolta Alpha Wolf a quite place to die, Alpha Wolf a quite place to die tracklist, Alpha Wolf a quite place to die tracklisting, Alpha Wolf a quite place to die release date, Alpha Wolf Akudama, Listen to Alpha Wolf Akudama, Stream Alpha Wolf Akudama, Alpha Wolf Akudama review, metalcore reviews, metalcore albums September 2020, metalcore 2020, upcoming metalcore albums, metalcore releases September 2020, nuove uscite metalcore, metalcore singles June 2020, Alpha Wolf new album, SharpTone Records, KINDA, Greyscale Records, Australian metalcore bands, Alpha Wolf Austrialian band, Aussiecore, Australian metalcore, Lochie Keogh, John Arnold, Scottie Simpson, Mitch Fogart, Sabian Lynch, Alpha Wolf Akudama video, Alpha Wolf Akudama lyrics, a quiet place to die, Creep, Golden Fate Isolate, Akudama, Acid Romance, Rot In Pieces, bleed 4 u, Ultra-Violet Violence, The Mind Bends To A Will Of Its Own, Restricted (R18+), don't ask, metalcore September 2020, metalcore, nu metalcore

 

 

www.alphawolfcvlt.com

www.facebook.com/alphawolfcvlt

www.twitter.com/alphawolfcvlt

www.instagram.com/alphawolfcvlt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound