AMBERS: debuttano con COVARIANCE EP su una formula vincente di heaviness e catchiness.

Ambers Covariance EP recensione, Ambers, Ambers metalcore band, Ambers progressive metalcore band, Peter Lehmkuhl, Benjamin Hoti, Maurice Ernst, Felix Baumhauer, Tobias Ernst, progressive metalcore, metalcore, German metalcore, metalcore bands, metalcore albums, metalcore EPs, metalcore 2019, progressive metalcore 2019, progressive metalcore albums August 2019, metalcore albums August 2019, metalcore releases August 2019, Ambers Covariance EP, Listen to Ambers Covariance EP, Stream Ambers Covariance EP, Ascolta Ambers Covariance EP, Ambers Covariance EP recensione, Ambers Covariance EP review, Ambers Covariance EP tracklisting, Superlife promo, Chris Konrad, Meager Skies, Obsolete, Emergence, Paralyzed, Covariance, Ambers Covariance video, new metalcore albums August 2019, nuove uscite metalcore, recensioni metalcore, nuovi album metalcore, metalcore agosto 2019

AMBERS: prog metalcore teutonico

 

 

 

 

Il metalcore tedesco, patria di mastodonti del metalcore come Caliban e di nomi come Breakdown of Sanity dispone di una pletora di proposte interessanti a fondo del mainstream. Ma non di rado mi sono imbattuta in formazioni metalcore e progressive metalcore di spessore anche nell’underground. Sono parte della schiera emergente del progressive gli AMBERS, un progetto da Monaco di recente formazione, che ha visto la luce nel 2017 e si è affacciato sulla scena con il singolo di debutto Cold Embrace nel 2018.

 

 

 

 

Su sonorità familiari oltreoceano come i Wage War, sono una formazione da cinque con: Peter Lehmkuhl alle vocals, i chitarristi Benjamin Hoti (più vocals) e Maurice Ernst, il bassista Felix Baumhauer e il batterista Tobias Ernst.

 

Tra luglio e agosto sono arrivati i nuovi singoli Covariance e Meager Skies, insieme all’annuncio del primo lavoro discografico con il nome di COVARIANCE EP, in uscita il 30 agosto 2019.

 

 

 

Ambers band, Ambers, Ambers metalcore band, Ambers progressive metalcore band, Peter Lehmkuhl, Benjamin Hoti, Maurice Ernst, Felix Baumhauer, Tobias Ernst, progressive metalcore, metalcore, German metalcore, metalcore bands, metalcore albums, metalcore EPs, metalcore 2019, progressive metalcore 2019, progressive metalcore albums August 2019, metalcore albums August 2019, metalcore releases August 2019, Ambers Covariance EP, Listen to Ambers Covariance EP, Stream Ambers Covariance EP, Ascolta Ambers Covariance EP, Ambers Covariance EP recensione, Ambers Covariance EP review, Ambers Covariance EP tracklisting, Superlife promo, Chris Konrad, Meager Skies, Obsolete, Emergence, Paralyzed, Covariance, Ambers Covariance video, new metalcore albums August 2019, nuove uscite metalcore, recensioni metalcore, nuovi album metalcore, metalcore agosto 2019

 

 

 

 

AMBERS. COVARIANCE EP.

Overview

 

 

 

 

Ambers Covariance EP, Ambers, Ambers metalcore band, Ambers progressive metalcore band, Peter Lehmkuhl, Benjamin Hoti, Maurice Ernst, Felix Baumhauer, Tobias Ernst, progressive metalcore, metalcore, German metalcore, metalcore bands, metalcore albums, metalcore EPs, metalcore 2019, progressive metalcore 2019, progressive metalcore albums August 2019, metalcore albums August 2019, metalcore releases August 2019, Ambers Covariance EP, Listen to Ambers Covariance EP, Stream Ambers Covariance EP, Ascolta Ambers Covariance EP, Ambers Covariance EP recensione, Ambers Covariance EP review, Ambers Covariance EP tracklisting, Superlife promo, Chris Konrad, Meager Skies, Obsolete, Emergence, Paralyzed, Covariance, Ambers Covariance video, new metalcore albums August 2019, nuove uscite metalcore, recensioni metalcore, nuovi album metalcore, metalcore agosto 2019Gli Ambers si introducono sulla scena con un sound pulito e pronto per il grande panorama. Definito e delineato, mette in mostra una formula di metalcore cosparso di perizia tecnica, di corde soprattutto, che attinge tipicamente al progressive e al djent. L’influenza Wage War è difatti molto evidente, specialmente su brani orecchiabili fatti di sezioni melodiche dove la catchiness di ritornelli coinvolgenti sembra essere una costante tra le sezioni di metalcore più plumbeo. Ma gli Ambers attingono anche a sonorità come Oceano e Currents, con plus valore in una supplementare influenza deathcore. Riff energeticamente carichi e serrati sulle corde elettriche, si intrecciano a quelle vocali, dove le double vocals in clean e harsh, sono la combinazione che aggancia l’attenzione dell’ascoltatore regalando brani riavvolgibili e memorabili.

 

 

 

 

 

AMBERS. COVARIANCE EP.

Track by track review

 

 

 

 

Covariance EP è una collezione di 5 brani che è stata preannunciata lo scorso luglio dalla pubblicazione della title track e lead single del disco: Covariance. Apre con una cortina atmosferica su cui si innestano dei leggeri licks di chitarra e un lontano arpeggio. Una manciata di secondi di ambient spacing sono squarciati da un lacerante mid growl che entra senza bussare insieme a un esagitata batteria, agli anticipati elementi deathcore e un evidentissimo mestiere progressive metalcore sull’elettrica. Ci sono notevoli breakdown e istanti di adorabile riffing down-tuned, che dal centro si combinano in aderenza matematica ai blast  beats e un chirurgico mestiere da doppio pedale. Sezione speculare che ritorna anche in coda al brano insieme a un assolo. Tra le fiamme metalcore di un arrangiamento incendiario, si schiude un catchy chorus melodico di cui le clean vocals e le progressioni di chitarra sono le protagoniste indiscusse. Covariance è un brano geniale per l’accurata introduzione al sound degli Ambers. È uno di quei brani che mette in vetrina tutti gli elementi forti delle sonorità della band e che sa come afferrare l’ascoltatore per trascinarlo dentro al disco.

 

Guarda il video ufficiale di Ambers – Covariance:

 

 

Meager Skies è un mastodonte del metalcore senza mezze misure ed è anche la traccia di apertura della selezione. Non si perde in intro né preamboli atmosferici, ma attacca dall’heaviness di chitarroni in boato down-tuned in doppietta con un basso altrettanto roccioso. La struttura di elettriche ingloba e fagocita elementi progressive e giri circolari che sono magnetici all’ascolto, e andranno a essere ricercati durante l’ascolto. Il muro del suono impenetrabile è frustato dal low range growlmostruoso e profondo tanto da raschiare il fondo del gutturale. Questo è un brano esclusivamente sul versante sussultorio del genere, trapassato da sottilissime linee in synth che aggiungono una dose di inquietudine e disagio a un brano che chiude gli occhi a ogni forma di melodia.

 

 

 

 

Obsolete attacca da lontano e avvicina il focus sulla chitarra in virtuosismo e all’architettura di corde associa un tappeto ritmico con un senso di urgenza. Il synth impiegato in Obsolete cola nelle intercapedini dell’heaviness e ne accompagna il fascino bello e dannato dei passaggi più eterei. In formula fissa torna un catchy chorus su cantato pulito a portarsi via il sing along e conferma ancora la talentuosa capacità di songwriting degli Ambers, che passano dal melodico all’infernale con transizioni fluide e ben costruite, senza virate e derapate, ma accompagnando quello che sembra un processo naturale.

 

Alla potenza si aggiunge l’oscurità: Emergence, un brano che attacca con sonorità evanescenti e drammatiche. Il brano espone a sua volta delle double vocals, ma stavolta su varianti del growl, tra il low gutturale e una variante mid più abrasiva. Il sintetizzato resta a tappeto di un brano che ruota intorno alla formula testata di heaviness-catchiness. Passaggi blindati  in cui le chitarre danno il meglio del mestiere di corde serrate e aggrovigliate, subiscono una transizione spontanea e liquida su un ritornello coinvolgente di cui la linea vocale pulita è ancora il mentore e responsabile del ricantato. Dal minuto 2,24 un assolo ipnotico emerge dalla struttura e ritorna in versione più melliflua dopo il 3,19.

 

 

 

 

Con un riffing à la Caliban adorabile – e se vogliamo à la ExitWounds – entra l’ultimo brano diamante del disco: Paralyzed. Un nevrotico mestiere di dita e fretwork da tastiera, accompagna la fretta del brano. Di tanto in tanto, bassi di piombo e accordature basse di chitarra danno una vibrazione tellurica all’arrangiamento. Ma in Paralyzed c’è molto di più. Le stilistiche adottate sulle corde sono numerose e con diversi ascolti possono essere colte per intero: shredding, riffing breve, stoppato, giri circolari e melodici e quant’altro possa regalare a una chiusura atomica.

 

Sull’ultimo sussulto di una sezione ritmica prepotente, breakdown suggestivi e sull’ultima ripetizione di un chorus diretto all’emozione del pubblico, se ne vanno gli Ambers. E lo fanno dopo aver messo in mostra un sound che ha tutte le carte in regola per far parlare di sé a lungo, e che si è giocato una mano vincente col primo EP COVARIANCE.

 

 

 

 

Un involucro blindato e compatto, accoglie un nucleo –core complesso e strutturato che attinge dalla passione e che fa leva sugli elementi più forti del genere di appartenenza. Gli Ambers sono una proposta underground da scoprire e tenere sotto al radar per osservare quante progressioni una formazione con queste premesse possa riservare in versione full-length.

 

 

Rating: 9.5/10

Brani suggeriti: Covariance, Meager Skies, Paralyzed

 

 

    Ambers – Covariance EP tracklist completa:

 

1. Meager Skies

2. Obsolete

3. Emergence

4. Paralyzed

5. Covariance

 

 

 

 

Per tutti gli articoli e le recensioni sugli AMBERS di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/emerging/ambers

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Ambers Covariance EP, Ambers, Ambers metalcore band, Ambers progressive metalcore band, Peter Lehmkuhl, Benjamin Hoti, Maurice Ernst, Felix Baumhauer, Tobias Ernst, progressive metalcore, metalcore, German metalcore, metalcore bands, metalcore albums, metalcore EPs, metalcore 2019, progressive metalcore 2019, progressive metalcore albums August 2019, metalcore albums August 2019, metalcore releases August 2019, Ambers Covariance EP, Listen to Ambers Covariance EP, Stream Ambers Covariance EP, Ascolta Ambers Covariance EP, Ambers Covariance EP recensione, Ambers Covariance EP review, Ambers Covariance EP tracklisting, Superlife promo, Chris Konrad, Meager Skies, Obsolete, Emergence, Paralyzed, Covariance, Ambers Covariance video, new metalcore albums August 2019, nuove uscite metalcore, recensioni metalcore, nuovi album metalcore, metalcore agosto 2019

 

 

 

www.ambersband.de

www.facebook.com/Ambersmetal

www.instagram.com/ambersmetal

www.twitter.com/Ambersmetal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound