DESASTERKIDS. SUPERHUMAN. Metalcore da headbanging, sing along e alto coinvolgimento.

Desasterkids, Desasterkids - Break Me, Desasterkids band, metalcore, Desasterkids metalcore band, German metalcore bands, Desasterkids German band, Andreas Kirchgässner, Andi Phoenix, Max Rosenthal, Iain Duncan, Tom Hegewald, Tommy Hey, Sex, Beer & Breakdowns EP, 030, Superhuman, Uncle M Music, Desasterkids Superhuman, Desasterkids Superhuman album, Desasterkids Superhuman album review, Desasterkids Superhuman review, Desasterkids Superhuman recensione, Desasterkids Superhuman tracklist, Stream Desasterkids Superhuman, Listen To Desasterkids Superhuman, Ascolta Desasterkids Superhuman, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums August 2018, new metalcore releases August 2018, metalcore albums 2018, Desasterkids Bulletproof official video, Desasterkids Break Me official video, Desasterkids Oxygen official video, desasterkidsgermany, desasterkids, dsstrkdsgermany, new album by Desasterkids, latest album by Desasterkids, Break Me, Walking Alone, Bulletproof, Oxygen, Dark Days, Slave, Here And Now, One Of Us, Pentagram, Dead on the Inside, Chasing Ghosts, album review, metalcore bands

DESASTERKIDS. Chi sono.

 

 

 

I Desasterkids sono una formazione in quartetto dal metalcore tedesco, provengono da Berlino e schierano: il cantante Andreas Kirchgässner “Andi Phoenix”,  i chitarristi Max Rosenthal e Iain Duncan, il batterista Tom Hegewald “Tommy Hey”. Sono in attività dalla fine del 2012 e hanno alle spalle l’EP Sex, Beer & Breakdowns del 2013, l’album di debutto 030 del 2015 e il secondo full-length Superhuman in pubblicazione lo scorso 3 Agosto 2018 tramite Uncle M Music.

 

 

 

Desasterkids metalcore band, Desasterkids, Desasterkids band, metalcore, German metalcore bands, Desasterkids German band, Andreas Kirchgässner, Andi Phoenix, Max Rosenthal, Iain Duncan, Tom Hegewald, Tommy Hey, Sex, Beer & Breakdowns EP, 030, Superhuman, Uncle M Music, Desasterkids Superhuman, Desasterkids Superhuman album, Desasterkids Superhuman album review, Desasterkids Superhuman review, Desasterkids Superhuman recensione, Desasterkids Superhuman tracklist, Stream Desasterkids Superhuman, Listen To Desasterkids Superhuman, Ascolta Desasterkids Superhuman, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums August 2018, new metalcore releases August 2018, metalcore albums 2018, Desasterkids Bulletproof official video, Desasterkids Break Me official video, Desasterkids Oxygen official video, desasterkidsgermany, desasterkids, dsstrkdsgermany, new album by Desasterkids, latest album by Desasterkids, Break Me, Walking Alone, Bulletproof, Oxygen, Dark Days, Slave, Here And Now, One Of Us, Pentagram, Dead on the Inside, Chasing Ghosts, album review, metalcore bands

 

Photo Credit Angela Regenbrecht Photography

 

 

 

 

DESASTERKIDS. SUPERHUMAN.

Panoramica sul secondo disco della formazione teutonica

 

 

 

Desasterkids Superhuman, Desasterkids, Desasterkids band, metalcore, Desasterkids metalcore band, German metalcore bands, Desasterkids German band, Andreas Kirchgässner, Andi Phoenix, Max Rosenthal, Iain Duncan, Tom Hegewald, Tommy Hey, Sex, Beer & Breakdowns EP, 030, Superhuman, Uncle M Music, Desasterkids Superhuman, Desasterkids Superhuman album, Desasterkids Superhuman album review, Desasterkids Superhuman review, Desasterkids Superhuman recensione, Desasterkids Superhuman tracklist, Stream Desasterkids Superhuman, Listen To Desasterkids Superhuman, Ascolta Desasterkids Superhuman, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums August 2018, new metalcore releases August 2018, metalcore albums 2018, Desasterkids Bulletproof official video, Desasterkids Break Me official video, Desasterkids Oxygen official video, desasterkidsgermany, desasterkids, dsstrkdsgermany, new album by Desasterkids, latest album by Desasterkids, Break Me, Walking Alone, Bulletproof, Oxygen, Dark Days, Slave, Here And Now, One Of Us, Pentagram, Dead on the Inside, Chasing Ghosts, album review, metalcore bandsIl nuovo disco dei Desasterkids, Superhuman, è variegato e dotato di alto coinvolgimento, o travolgimento?! Undici tracce su formula vincente: dall’aggressivo al tormentato, dal melodico all’atmosferico, dall’headbanging al sing along di ritornelli virali.

 

La linea vocale graffiata oltre il binomio pulito-in melodico e distorto-in screaming avvicina Andi Phoenix a quelle che sono alternative metal e post-grunge vocals. Un largo ausilio di synth e abbondante manipolazione elettronica permettono la creazione di scenari oltre il componimento standard, atmosfere e sospensioni, talvolta inquietudini che favoriscono lo sfondamento degli istanti più pesanti. Una miscela eccezionale di melodico ed heavy permette il coinvolgimento sulle sezioni più martellanti e sui ritornelli orecchiabili alla stregua del ricantato. Più volte compaiono formule di anthemic chorus  dall’alto carisma. Bisogna ora però entrare nel dettaglio di ciascuna traccia per scovare tutti gli elementi che rendono questo disco uno dei migliori di un 2018 di album metalcore dello scenario europeo e overseas straordinario.

 

 

 

DESASTERKIDS. SUPERHUMAN.

Track by track review

 

 

 

Il sound dei Desasterkids è tanto visibile sin dalla traccia opener Break Me, sulla scia di band metalcore tedesche che hanno saputo sfondare il gradimento e garantirsi una larga fan base con combinazione heaviness-melodico dove la seconda componente coincide con la catchiness, come gli Annisokay. Il brano di apertura è trainato dall’impeto di un riffing molto muscoloso, in grado di creare con la sorellastra di corde grosse una texture densa e con un certo carico apocalittico. La linea vocale è ad opera del solo Andreas, protagonista dei versi con corrosive distorsioni vocali in mid growl, e del catchy chorus nella versione pulita. Il brano sa decisamente agganciare nel modo giusto l’attenzione di un orecchio metalcore.

 

Guarda il video ufficiale di Desasterkids – Break Me:

 

 

Il brano a venire, raccoglie una maggiore urgenza nella sezione ritmica, intervallata a interludi di sospensione atmosferica in voce graffiata con una veste alternative metal e post grunge. Walking Alone è un brano carico di potenza ed energia distruttiva, con un ritornello che è a tutti gli effetti un anthemic chrous. Sulle ripetizioni cantate a pieni polmoni è in grado di espandersi istantaneamente sulla folla in versione live. Gran bel pezzo.

 

Se nella seconda traccia si era sentita una parvenza di synth, la terza, Bulletproof ne è intrisa sin dall’attacco con un ingresso strumentale elettronico che seguita a rivestire il brano nell’unfolding. Nel pezzo c’è qualcosa dei moderni Breaking Benjamin, degli ultimi dei Bullet For My Valentine e Papa Roach se volete. Si tratta di un pezzo che si discosta dal solo metalcore, presente nella struttura di corde senza dubbio, ma a fondo di un alternative metal sintetizzato delle nuove sonorità delle band sopra citate con ritornello memorizzabile.

 

Guarda il video ufficiale di Desasterkids – Bulletproof:

 

 

Oxygen è un brano diverso, ossigenante appunto. Le fiamme non si spengono, ma qui i Desasterkids hanno effettuato una virata decisa verso il melodico. L’elettronico è ancora protagonista e crea il perfetto tappeto per la linea vocale di questo straordinario cantante che nel brano dispensa un registro graffiato ma non distorto, un cantato pulito e un mid growl lacerante. In verità mi piace moltissimo la voce con grit usata in prevalenza in questo brano, perché esce dalla classica dicotomia pulito-distorto del metalcore aggiungendo una terza componente: graffiata nella forma alternative appunto.

 

Guarda il video ufficiale di Desasterkids – Oxygen:

 

 

Tra la selezione i Desasterkids non hanno risparmiato la componente headbanging e ne propongono una variante nata dalla perfetta combinazione ritmica tra batteria e chitarre con Dark Days. Il brano subisce variazioni nell’andamento tra accelerazioni, rallentamenti e maggiore regolarità del tappeto ritmico sul refrain. La sfida a non sbattere la testa – movimento irrefrenabile – sorge sulla ripetizione insistente di: ”Dark days, dark days”. Del brano ho adorato le distorsioni vocali, infernali e senza pietà della seconda metà, le massicce linee di basso e la dinamica di pelli.

 

A fondo del metalcore, Slave , un brano plumbeo e percorso nelle arterie da una tintura nera. Interventi di elettronico contribuiscono insieme ad un lavoro di basso palpitante a creare oscurità. Non ricantare il ritornello sarà anche qui cosa ardua, perché si agguanta nelle parole dalla prima ripetizione. Nelle linee vocali sovraincise c’è della psicosi che manifesta l’aspetto tedioso del brano.

 

 

 

Desasterkids, Desasterkids band, metalcore, Desasterkids metalcore band, German metalcore bands, Desasterkids German band, Andreas Kirchgässner, Andi Phoenix, Max Rosenthal, Iain Duncan, Tom Hegewald, Tommy Hey, Sex, Beer & Breakdowns EP, 030, Superhuman, Uncle M Music, Desasterkids Superhuman, Desasterkids Superhuman album, Desasterkids Superhuman album review, Desasterkids Superhuman review, Desasterkids Superhuman recensione, Desasterkids Superhuman tracklist, Stream Desasterkids Superhuman, Listen To Desasterkids Superhuman, Ascolta Desasterkids Superhuman, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums August 2018, new metalcore releases August 2018, metalcore albums 2018, Desasterkids Bulletproof official video, Desasterkids Break Me official video, Desasterkids Oxygen official video, desasterkidsgermany, desasterkids, dsstrkdsgermany, new album by Desasterkids, latest album by Desasterkids, Break Me, Walking Alone, Bulletproof, Oxygen, Dark Days, Slave, Here And Now, One Of Us, Pentagram, Dead on the Inside, Chasing Ghosts, album review, metalcore bands

 

 

 

In un fluire del tutto naturale dalla traccia precedente, Here And Now, dove l’elettronico inquietante contribuisce con i suoi effetti scratch in attacco e chiusura. Quando entra il cantato con quel tanto di campo e distanza dal microfono, vi risulterà familiare. Sì, perché ammicca alla linea vocale di uno dei cantanti più nevrotici e contorti del nu metal: Jonathan Davis. Nei giri della voce c’è la stessa follia, ma non solo nel cantato. Un prepotente lavoro di basso slappato picchia il brano su note tipicamente nu metal. Il ricordo sovviene anche sulle note dei Linkin Park del primo disco. Chitarroni ribassati sono parte di un vorace e tagliente lavoro di elettriche. Lo sferragliamento è alto e pienamente supportato da quello delle altre corde..quelle vocali.

 

A proposito di disturbo elettronico e bass slapping, sentite come attacca One Of Us. Il brano prende letteralmente fuoco sulle distorsioni caustiche che ospita, e su chitarre distorte e fastidiose. Ho ritrovato dei deliziosi arpeggi tipicamente progressive metalcore. Il catchy chorus fa il suo lavoro e lo fa bene, ma restano elementi di disturbo nel backdrop voluti a creare disagio nell’ascoltatore. Sugli stessi passi la successiva Pentagram, dove il tappeto ritmico si fa frenetico e sussultorio mantenendo stridenti elementi di fondo. Il brano ospita però anche dei magistrali low range growls e cori evanescenti quanto fatui nel ritornello. Ma la chicca sono i break down che a delizia dell’udito, sfondano il perimetro del brano aprendo voragini e burroni paurosi.

 

 

 

Desasterkids Andreas, Desasterkids, Desasterkids band, metalcore, Desasterkids metalcore band, German metalcore bands, Desasterkids German band, Andreas Kirchgässner, Andi Phoenix, Max Rosenthal, Iain Duncan, Tom Hegewald, Tommy Hey, Sex, Beer & Breakdowns EP, 030, Superhuman, Uncle M Music, Desasterkids Superhuman, Desasterkids Superhuman album, Desasterkids Superhuman album review, Desasterkids Superhuman review, Desasterkids Superhuman recensione, Desasterkids Superhuman tracklist, Stream Desasterkids Superhuman, Listen To Desasterkids Superhuman, Ascolta Desasterkids Superhuman, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums August 2018, new metalcore releases August 2018, metalcore albums 2018, Desasterkids Bulletproof official video, Desasterkids Break Me official video, Desasterkids Oxygen official video, desasterkidsgermany, desasterkids, dsstrkdsgermany, new album by Desasterkids, latest album by Desasterkids, Break Me, Walking Alone, Bulletproof, Oxygen, Dark Days, Slave, Here And Now, One Of Us, Pentagram, Dead on the Inside, Chasing Ghosts, album review, metalcore bands

 

 

 

Spazio a note riverberate su un solo arpeggio in delay, synth e voce su due tonalità, media e medio alta combinate insieme: Dead on the Inside. Due minuti di melodico portatore di malinconia su strumentale minimal. Un solo intervento incendiario si innesta dal minuto 2,08 e sguinzaglia prolungate e perforanti distorsioni vocali, e il massimo dello sferragliamento di corde. Ma solo per un istante, perché l’atmosfera eterea e tediata torna in coda al brano.  

 

Un’apertura su sonorità electronicore introduce l’ultima traccia Chasing Ghosts, e mantiene il ruolo per mettere a punto una chiusura brillante delle undici tracce. In questo brano i Desasterkids si accostano ancora al moderno nu metalcore, e aggiungono un ritornello potente e coinvolgente con suggestivi cori di bambini. Chasing Ghosts è flusso e riflusso di momenti reboanti accostati a passaggi placati e atmosferici.

 

 

 

Desasterkids band, Desasterkids, metalcore, Desasterkids metalcore band, German metalcore bands, Desasterkids German band, Andreas Kirchgässner, Andi Phoenix, Max Rosenthal, Iain Duncan, Tom Hegewald, Tommy Hey, Sex, Beer & Breakdowns EP, 030, Superhuman, Uncle M Music, Desasterkids Superhuman, Desasterkids Superhuman album, Desasterkids Superhuman album review, Desasterkids Superhuman review, Desasterkids Superhuman recensione, Desasterkids Superhuman tracklist, Stream Desasterkids Superhuman, Listen To Desasterkids Superhuman, Ascolta Desasterkids Superhuman, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums August 2018, new metalcore releases August 2018, metalcore albums 2018, Desasterkids Bulletproof official video, Desasterkids Break Me official video, Desasterkids Oxygen official video, desasterkidsgermany, desasterkids, dsstrkdsgermany, new album by Desasterkids, latest album by Desasterkids, Break Me, Walking Alone, Bulletproof, Oxygen, Dark Days, Slave, Here And Now, One Of Us, Pentagram, Dead on the Inside, Chasing Ghosts, album review, metalcore bands

 

 

 

I Desasterkids sono capaci di tutto e lo mettono in bella mostra nel sophomore album Superhuman. Undici tracce differenti e dinamiche passano per variazioni di metalcore sorprendenti. Melodia e armonia. Heaviness e brutalità. Rancore liquido e atmosfere oscure. Electronicore e synth. Linee vocali multiple tra la versione in pulito, quella distorta su growl medio e gutturale, e voce graffiata ammiccante alle migliori corde vocali alternative metal moderne. Ritornelli orecchiabili. Coinvolgimento da mosh pit ed headbanging. Un potenziale esplosivo quello dei teutonici che hanno davvero messo a punto un formato di metalcore per niente scontato e destinato a smuovere ancora per molto il gradimento Europeo e non solo. Il soundscape metalcore americano e australiano deve venire a conoscenza che il 3 Agosto 2018, l’Europa ha rilasciato Superhuman del quartetto powerhouse tedesco Desasterkids e che è ufficialmente un disco che crea assuefazione.

 

 

 

Rating: 10/10

Brani suggeriti: Break Me, Walking Alone, Bulletproof, Oxygen, Slave, Chasing Ghosts

 

 

 

Tracklist completa per Desasterkids – Superhuman:

 

1. Break Me

2. Walking Alone

3. Bulletproof

4. Oxygen

5. Dark Days

6. Slave

7. Here And Now

8. One Of Us

9. Pentagram

10. Dead on the Inside

11. Chasing Ghosts

 

 

 

 

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Desasterkids Superhuman, Desasterkids, Desasterkids band, metalcore, Desasterkids metalcore band, German metalcore bands, Desasterkids German band, Andreas Kirchgässner, Andi Phoenix, Max Rosenthal, Iain Duncan, Tom Hegewald, Tommy Hey, Sex, Beer & Breakdowns EP, 030, Superhuman, Uncle M Music, Desasterkids Superhuman, Desasterkids Superhuman album, Desasterkids Superhuman album review, Desasterkids Superhuman review, Desasterkids Superhuman recensione, Desasterkids Superhuman tracklist, Stream Desasterkids Superhuman, Listen To Desasterkids Superhuman, Ascolta Desasterkids Superhuman, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums August 2018, new metalcore releases August 2018, metalcore albums 2018, Desasterkids Bulletproof official video, Desasterkids Break Me official video, Desasterkids Oxygen official video, desasterkidsgermany, desasterkids, dsstrkdsgermany, new album by Desasterkids, latest album by Desasterkids, Break Me, Walking Alone, Bulletproof, Oxygen, Dark Days, Slave, Here And Now, One Of Us, Pentagram, Dead on the Inside, Chasing Ghosts, album review, metalcore bands

 

 

www.desasterkids.com

www.facebook.com/desasterkids

www.twitter.com/dsstrkdsgermany

www.instagram.com/desasterkids

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound