DROWN THIS CITY: resilienza e resurrezione nel nuovo ALPHA // SURVIVOR EP tramite UNFD.

Drown This City Alpha Survivor review, Drown This City, Drown This City post-hardcore band, Australian post-hardcore, Australian metalcore, Alex Reade, Matthew Bean, Josh Renjen, Laurence Appleby, Anthony Pallas, KINDA, Kinda agency, Alpha // Survivor EP, UNFD, Don’t Forget To, Stay Broken, In Your Image, Null, Love Makes Cowards Of Us All, Void, Drown This City Alpha // Survivor EP, Listen to Drown This City Alpha // Survivor EP, Stream Drown This City Alpha // Survivor EP, Ascolta Drown This City Alpha // Survivor EP, Drown This City Alpha // Survivor EP tracklisting, Drown This City Alpha // Survivor EP review, Drown This City Alpha // Survivor EP recensione, post-hardcore bands, female fronted metalcore bands, female fronted bands, new post-hardcore albums July 2019, post-hardcore July 2019, post-hardcore 2019, post-hardcore releases July 2019, new post-hardcore, nuove uscite metalcore, nuove uscite post-hardcore, nuovi album post-hardcore luglio 2019, UNFD roster, Drown This City band, metalcore chart

DROWN THIS CITY

 

 

 

 

 

DROWN THIS CITY: quintetto post-hardcore dalla terra dei canguri, formatosi a Melbourne con Alex Reade alle vocals, Matthew Bean alle vocals e basso, i chitarristi Josh Renjen e Laurence Appleby e il batterista Anthony Pallas. Sono una delle ultime entrate nel roster UNFD, con la quale il 5 luglio 2019 hanno debuttato con il primo EP ALPHA // SURVIVOR. Si tratta di un lavoro decisivo per la carriera dei Drown This City, risorti dopo la dipartita di uno dei membri fondamentali della formazione e un anno turbolento che ne ha esaltato la creatività e rimesso a fuoco il tiro con l’occasione decisiva di risorgere affacciandosi sulla scena.

 

 

 

 

L’EP diffonde un messaggio di resilienza contro le avversità e i momenti di oscurità personale vissuti dai singoli membri della formazione, in particolare dalla cantante Alex Reade.

 

Through our music we connect with our darker selves, our deepest struggles and pains. But we aren’t afraid anymore, the inner battle is a cycle of destruction and re-birth and seeking within yourself to find your ultimate power.”

 

Abbiamo avuto la possibilità di fare una chiacchierata con Alex e Josh per discutere nel dettaglio l’EP. Per l’intervista di SICK and SOUND con i Drown This City: www.sickandsound.it/interview-drown-this-city-open-up-about-the-meaningful-themes-and-creative-process-of-alpha-survivor-ep.

 

 

 

Drown This City, Drown This City post-hardcore band, Australian post-hardcore, Australian metalcore, Alex Reade, Matthew Bean, Josh Renjen, Laurence Appleby, Anthony Pallas, KINDA, Kinda agency, Alpha // Survivor EP, UNFD, Don’t Forget To, Stay Broken, In Your Image, Null, Love Makes Cowards Of Us All, Void, Drown This City Alpha // Survivor EP, Listen to Drown This City Alpha // Survivor EP, Stream Drown This City Alpha // Survivor EP, Ascolta Drown This City Alpha // Survivor EP, Drown This City Alpha // Survivor EP tracklisting, Drown This City Alpha // Survivor EP review, Drown This City Alpha // Survivor EP recensione, post-hardcore bands, female fronted metalcore bands, female fronted bands, new post-hardcore albums July 2019, post-hardcore July 2019, post-hardcore 2019, post-hardcore releases July 2019, new post-hardcore, nuove uscite metalcore, nuove uscite post-hardcore, nuovi album post-hardcore luglio 2019, UNFD roster, Drown This City band, metalcore chart

 

 

 

DROWN THIS CITY. ALPHA//SURVIVOR EP.

Overview

 

 

 

 

Drown This City Alpha // Survivor EP, Drown This City, Drown This City post-hardcore band, Australian post-hardcore, Australian metalcore, Alex Reade, Matthew Bean, Josh Renjen, Laurence Appleby, Anthony Pallas, KINDA, Kinda agency, Alpha // Survivor EP, UNFD, Don’t Forget To, Stay Broken, In Your Image, Null, Love Makes Cowards Of Us All, Void, Drown This City Alpha // Survivor EP, Listen to Drown This City Alpha // Survivor EP, Stream Drown This City Alpha // Survivor EP, Ascolta Drown This City Alpha // Survivor EP, Drown This City Alpha // Survivor EP tracklisting, Drown This City Alpha // Survivor EP review, Drown This City Alpha // Survivor EP recensione, post-hardcore bands, female fronted metalcore bands, female fronted bands, new post-hardcore albums July 2019, post-hardcore July 2019, post-hardcore 2019, post-hardcore releases July 2019, new post-hardcore, nuove uscite metalcore, nuove uscite post-hardcore, nuovi album post-hardcore luglio 2019, UNFD roster, Drown This City band, metalcore chartCon un nucleo nel dolore intorno al quale gravitano sei tracce, viene mostrato anche l’altro lato dello stesso sentimento: la capacità di resilienza e il potenziale personale con la quale tutti noi abbiamo la possibilità di risollevarci. Con tematiche relazionabili che abbracciano storie d’amore finite, ansia, frustrazione e sofferenza, il disco diluisce l’emozione attraverso tutti i brani. Questa è fortemente catalizzata dalla presenza delle double vocals dove l’armonia della linea vocale femminile di Alex tanto sui ritornelli ricantabili che sui versi, gioca un ruolo fondamentale nell’aprire scenari e materializzare atmosfere all’interno dell’heaviness senza nulla togliere, ma corroborando la potenza dei passaggi più tosti. La nuova collezione dei Drown This City non risparmia gli elementi più heavy del metalcore e simili, distribuendo passaggi sostenuti e martellanti attraverso scenari armoniosi. Ma tutti sono attraversati da sottili linee oscure e synth, riempitivo  di tutti gli arrangiamenti dove l’oscurità contrapposta alla luce sembra essere una dicotomia centrale tanto quanto nello strumentale, che nella linea vocale.

 

 

 

 

 

DROWN THIS CITY. ALPHA//SURVIVOR EP.

Track by track review

 

 

 

 

L’accesso al disco è garantito da 36 secondi di intro col titolo Don’t Forget To, un brevissimo preambolo che dipinge le prime atmosfere con la linea vocale in lontananza. Il titolo si collega alla prima vera traccia Stay Broken, difatti “Don’t forget to stay broken” saranno parole riprese in questo brano.

 

La cosa non menzionata nella panoramica, è che la cantante è sì protagonista delle clean vocals, ma anche partecipe alle distorsioni vocali con versione abrasiva di screaming. Il brano è affascinante per l’espressività del registro femminile, diluita in proporzione perfetta con il mid growl, cortesia di Matthew Bean. Un brano che non solo nel testo, quanto nell’arrangiamento stesso porta il messaggio di potenza e forza personale. Stoppatissimo e fulminante, il riffing mordi e fuggi partecipa al coinvolgimento del tappeto ritmico e favorisce il groove di cui è dotato l’intero pezzo. Si spegne e si accende tra versi armonici e minimalisti con basso in evidenza e istanti di potenza ammiccante al metalcore, tutti trapassati da synth, ambience e melodie squisite.

 

 

 

 

Estratto per primo e testimone del disco, In Your Image, brano personale e legato al vissuto della cantante nella propria trasformazione da vittima ad eroina. Senza battere ciglio e senza ripensamenti, attacca in mattanza ritmica e con groviglio di chitarre. C’è un uso di atmosferico sintetizzato dalla componente drammatica e tediosa. Le percussioni martellanti sono supporto delle harsh vocals e della componente heavy del brano, che letteralmente si squarcia su interludi melodici ricchi di elementi che ne supportano la bellezza tra le fiamme. Con questo brano mi sorge spontaneo apprezzare a fondo l’utilizzo di linea vocale femminile così come ne fanno uso i Drown This City, reminiscente nel pulito delle migliori cantanti gothic metal sulla piazza (parvenza di una Cristina Scabbia delle prime sonorità, specialmente nel brano closer, rivisitata in versione post-hardcore) con un’apprezzabile capacità di parsimonioso screaming.

 

 

 

 

Con un attacco arpeggiato che strizza l’occhio ai parigini Novelists, Null, che lascia entrare un’alta dose di synth e propaga energia su tutto lo strumentale dopo i primi secondi. Il pezzo include massicci breakdown e un largo impiego di harsh vocals ma ha trovato il modo di incastrarli con l’aspetto meditabondo e autoriflessivo delle lyrics e quindi del melodico. La traccia riflette specularmente la sofferenza interiore della cantante sull’arrangiamento.

 

Love Makes Cowards Of Us All include l’ingrediente melodico ancora fisso sul catchy chorus tipicamente post-hardcore, ricantabile e spazioso. In aggiunta il pezzo espone l’ascoltatore anche agli elementi inclinati all’aspetto incendiario del genere sul resto dei versi con riffing serrato e un sostenuto drums pattern, che gli fanno guadagnare la connotazione di essere una delle tracce banger del nuovo dei Drown This City. Sulle sezioni più dure l’impiego delle double vocals tra screaming femminile e growl maschile è fondamentale.

 

 

 

 

Si arriva all’ultimo brano tutto d’un fiato tanto è il gusto all’ascolto dell’EP. Per l’ultimo capitolo, Void, la tematica visitata è l’ansia in forma deabilitante, guardata del punto di vista del superamento. I Drown This City tengono in serbo l’ultimo ritornello potente e ricantabile e soprattutto ’ultima goccia di heaviness per la fine con un brano che contiene un atmosferico colossale e apre a uno scenario epico di cui il palcoscenico è la seconda parte.

 

Il nuovo EP dei Drown This City è una vetrina con altissimo potenziale su una formula di post-hardcore che si distacca dalla maggior parte delle versioni proposte dal mainstream. Segue una linea sonora comune attraverso tutti i brani che, come debutto, delinea perfettamente il signature sound della formazione da Melbourne. Aspetto di poter ritrovare i Drown This City in versione full-length sperando di trovare nuove progressioni e un movimento maggiormente dinamico che ne esalti la formula di base heaviness vs. melodic.

 

Rating: 9/10

Brani suggeriti: Stay Broken, In Your Image, Void

 

 

 

Drown This City – Alpha//Survivor EP tracklist completa:

 

1. Don’t Forget To

2. Stay Broken

3. In Your Image

4. Null

5. Love Makes Cowards Of Us All

6. Void

 

 

 

 

 

For all articles and reviews available for DROWN THIS CITY band on SICK AND SOUND, please check out:

www.sickandsound.it/category/artists/drown-this-city

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Drown This City Alpha // Survivor EP, Drown This City, Drown This City post-hardcore band, Australian post-hardcore, Australian metalcore, Alex Reade, Matthew Bean, Josh Renjen, Laurence Appleby, Anthony Pallas, KINDA, Kinda agency, Alpha // Survivor EP, UNFD, Don’t Forget To, Stay Broken, In Your Image, Null, Love Makes Cowards Of Us All, Void, Drown This City Alpha // Survivor EP, Listen to Drown This City Alpha // Survivor EP, Stream Drown This City Alpha // Survivor EP, Ascolta Drown This City Alpha // Survivor EP, Drown This City Alpha // Survivor EP tracklisting, Drown This City Alpha // Survivor EP review, Drown This City Alpha // Survivor EP recensione, post-hardcore bands, female fronted metalcore bands, female fronted bands, new post-hardcore albums July 2019, post-hardcore July 2019, post-hardcore 2019, post-hardcore releases July 2019, new post-hardcore, nuove uscite metalcore, nuove uscite post-hardcore, nuovi album post-hardcore luglio 2019, UNFD roster, Drown This City band, metalcore chart

 

 

 

www.drownthiscity.com

www.facebook.com/drownthiscityband

www.twitter.com/drownthiscityau

www.instagram.com/drownthiscityband

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound