EPICA. THE SOLACE SYSTEM. Il diadema di un incantesimo glorioso.

Epica article preview, Epica - The Solace System, Epica, The Holographic Principle, The Phantom Agony, Consign to Oblivion, Design Your Universe, Requiem for the Indifferent, The Quantum Enigma, We Will Take You with Us, The Classical Conspiracy, Nuclear Blast, symphonic metal, epic metal, Simone Simons, Mark Jansen, Rob van der Loo, Isaac Delahaye, Ariën van Weesenbeek, Coen Janssen. The Solace System, Fight Your Demons, Architect of Light , Wheel of Destiny, Immortal Melancholy, Decoded Poetry, Top 10 Songs Of The Week, playlist, albums

Continuum di uno degli album più favolosi degli Epica del 2016, The Holographic Principle, in release il 1 Settembre 2017 per l’etichetta Nuclear Blast, The Solace System EP. Durante le sessioni di produzione dell’album, gli Epica erano in possesso di materiale di alta qualità in eccesso tanto da poter produrre un magniloquente double-disc, ma hanno invece optato per raccogliere le sei tracce, parte dello stesso fervore creativo dell’album, in un extended play con The Solace System.

 

 

Epica The Solace System, The Solace System EP, Epica, The Holographic Principle, The Phantom Agony, Consign to Oblivion, Design Your Universe, Requiem for the Indifferent, The Quantum Enigma, We Will Take You with Us, The Classical Conspiracy, Nuclear Blast, symphonic metal, epic metal, Simone Simons, Mark Jansen, Rob van der Loo, Isaac Delahaye, Ariën van Weesenbeek, Coen Janssen. The Solace System, Fight Your Demons, Architect of Light , Wheel of Destiny, Immortal Melancholy, Decoded Poetry, Top 10 Songs Of The Week, playlist, albums, symphonic metal

 

 

EPICA. Metal sinfonico ad alta concentrazione.

 

 

Gli Epica sono portabandiera del metal sinfonico nordico, formatisi a Reuver in Olanda e in attività dal 2002 con sette album alle spalle prima della release dell’ultimo EP.

 

L’attuale lineup della band include la cantante Simone Simons, il chitarrista e voce per distorsioni vocali Mark Jansen, il chitarrista Isaac Delahaye, il bassista Rob van der Loo, il batterista Ariën van Weesenbeek, e il tastierista Coen Janssen.

 

Durante il proprio percorso artistico, la band è stata influenzata nelle proprie sonorità dall’orchestrale, il gothic e il death, come ogni contaminazione moderna del metal che ne hanno arricchito al massimo il sound. Gli Epica sono immagine di un’alta stratificazione compositiva, melodie armoniose e  sofisticate, arrangiamenti su voce femminile mozzafiato in tessitura ad un contesto heavy della voce maschile in distorsione, tematiche profonde e intime nel songwriting.

 

 

EPICA. THE SOLACE SYSTEM EP.

 

 

Epica - The Solace System, Epica, The Holographic Principle, Nuclear Blast, symphonic metal, epic metal, Simone Simons, Mark Jansen, Rob van der Loo, Isaac Delahaye, Ariën van Weesenbeek, Coen Janssen. The Solace System, Fight Your Demons, Architect of Light , Wheel of Destiny, Immortal Melancholy, Decoded Poetry, Top 10 Songs Of The Week, playlist, albums, symphonic metal

Sostenuta da un backdrop di arrangiamenti corali epici e orchestrali, la titletrack, The Solace System, apre con un intro da soundtrack cinematografica e la voce impeccabile di Simone intrecciata alle harsh vocals di Mark, che non sono cosi dure in questo primo capitolo e regalano all’ascoltatore uno scenario del tutto estatico. Non mancano velocissimi blast beats, assolo e riff scatenati che si tuffano in melodie multi-texture e sezioni più melodiche. La conclusione riprende il passo da suspance dell’intro iniziale.

 

Durante la successiva Fight Your Demons, ai primi dieci secondi avevo già premuto pause in fase di recensione per dire “Bellissima”. Opening incisiva su blast beats rapidissimi che si incastrano a guitar riff feroci e potenti. Brano evocativo nell’accogliere intermezzi corali e una voce femminile meravigliosa che qui dispensa la sua tonalità vocale di testa più alta e tutta la squisitezza della propria tecnica lirica sulla quale intervengono growl infausti. La traccia include una lunga sezione strumentale con speed assolo. Una traccia meravigliosa su testualità e melodie che fanno volare col pensiero sulla collisione con il proprio destino, la lotta immortale dell’essere umano con le proprie paure, e i demoni personali da translitterare in ombre.

 

Ascolta Fight your Demons:
 

 


 

 

Architect of Light si apre con sonorità carillon e fanfara da reggimento militare medievale in marcia su paesaggio nordico e innevato a richiamare immancabilmente un videogioco fantasy. Le distorsioni vocali sull’orchestrale qui si rivestono di un oscuro mantello e si lasciano perforare dal fascio di luce della vocalità di questa cantante nella sua timbrica piena, alta e pulita. Il brano concepisce un sound seducente e un atmosfera suggestiva nell’approcciarsi alla successiva Wheel of Destiny.

 

Questa traccia attacca energetica su riff roventi e blast beats da headbanging. Il brano si scatena su ritmica ultra veloce e in variazione nello svolgimento, con accompagnamento orchestrale di archi. I mid range growls si fondono in questa canzone alla sonorità della voce femminile che in certi passaggi evoca i Lacuna Coil specialmente nella prima sezione del brano, e si tramutano in cavernosi low range growls. Un brano veramente iconico dell’intero extended play.

 

Ascolta Wheel Of Destiny:
 

 


 

 

Questo disco è showcase della versatilità di una band che riesce a dimenarsi su brani tanto heavy quanto melodici. Una ballad che è espressione di bellezza nel gioiello incastonato nella tracklist dell’album si manifesta in Immortal Melancholy. Si tratta di una traccia che tocca il tema della scelta di morire per eutanasia di una coppia di innamorati in stadio terminale della propria malattia. La traccia spiazza su accompagnamento esclusivamente in chitarra acustica e vocals da togliere il fiato senza ausilio di voce maschile. Soffice e delicatissima nel suo unfolding si lascia prendere per mano dai propri angeli su una danza malinconica e commovente quanto nobile.

 

Dopo l’incanto, scivoliamo di nuovo con la traccia closer Decoded Poetry su ardenti giri di chitarra e percussioni con ritmica martellante. Il brano più lungo dell’album che riprende il discorso in combinazione di rough vocals alla sublime vocalità di Simone Simons, è avanzamento nell’oscurità della crociata condotta dai sogni al fine ultimo di svelare il proprio scopo nella vita.

 

Decoded Poetry è epilogo e diadema intensamente bello e immacolato di una piccola collezione di brani stregati da un incantesimo glorioso, lo stesso che abbraccia questo extended play nel maestoso reame di The Holographic Principle.

 

 

Ascolta l’album The Solace System EP:
 

 

 

 
[amazon_link asins=’B073CS8FG3, B07363DFBK,B07589KXGP, B072XZMM9J’ template=’ProductCarousel’ store=’e0517-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3a787956-91a3-11e7-bd03-09b4f01f3fc0′]

 

 

Per tutte le recensioni della categoria albums di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

 

www.epica.nl/band

www.facebook.com/epica

www.twitter.com/epica

www.instagram.com/epicaofficial

www.youtube.com/user/epica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound