ESCAPE THE VOID: il debutto nel progressive metalcore teutonico con INHUMAN EP.

Escape The Void Inhuman review, Escape The Void, Escape The Void band, metalcore, progressive metalcore, Lukas Kiep, Tobias Stulz, Kevin Frisch, Fabian Lauer, Claudio Oechsler, metalcore EP 2019, metalcore albums 2019, new metalcore albums March 2019, nuovi album metalcore, metalcore 2019, progressive metalcore albums 2019, nuove uscite metalcore, underground metalcore, Dark (feat Tim Goergen of Within the Ruins), Light Preacher, Misery, Separation, Isolation, Escape The Void Dark video, Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void Inhuman review, Escape The Void Inhuman recensione, Listen to Escape The Void Inhuman EP, Stream Escape The Void Inhuman EP, Ascolta Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void Inhuman tracklist, German metalcore bands, Escape The Void metalcore band

ESCAPE THE VOID.

 

 

 

 

 

ESCAPE THE VOID. Si presentano come una formazione fondata nell’ottobre 2016 senza conoscersi prima, ma con il solo scopo di produrre musica insieme e farlo con un messaggio urlato a pieni polmoni: contro la guerra, contro il populismo, contro il razzismo. Sono una formazione in quintetto da Karlsruhe, Germania con:  Lukas Kiep alle vocals, i chitarristi Tobias Stulz e Kevin Frisch, il bassista Fabian Lauer e il batterista Claudio Oechsler.

 

Gli Escape The Void hanno debuttato nel metalcore e progressive metalcore lo scorso 1 marzo 2019 con INHUMAN EP.

 

 

 

Escape The Void, Escape The Void band, metalcore, progressive metalcore, Lukas Kiep, Tobias Stulz, Kevin Frisch, Fabian Lauer, Claudio Oechsler, metalcore EP 2019, metalcore albums 2019, new metalcore albums March 2019, nuovi album metalcore, metalcore 2019, progressive metalcore albums 2019, nuove uscite metalcore, underground metalcore, Dark (feat Tim Goergen of Within the Ruins), Light Preacher, Misery, Separation, Isolation, Escape The Void Dark video, Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void Inhuman review, Escape The Void Inhuman recensione, Listen to Escape The Void Inhuman EP, Stream Escape The Void Inhuman EP, Ascolta Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void Inhuman tracklist, German metalcore bands, Escape The Void metalcore band

 

 

 

 

 


ESCAPE THE VOID. INHUMAN EP.

Overview

 

 

 

 

Inhuman EP è una collezione da 5 tracce, breve e distruttiva, di perizia tecnica di corde e una serie di atmosferici ed elementi elettronici livellati nella brutalità che rendono il sound degli Escape The Void molto misterioso e intrigante. In doppia linea vocale, ciascun brano attinge da un registro ampio del growl, dal medio al gutturale con padronanza impeccabile e accosta arena rock vocals in pulito molto sonore e di altrettanta potenza. Si beve tutto d’un fiato e non lascia delusi neanche un po’, perché dopo la quinta traccia in effetti ci si chiede..ma che tipo di bestia progressive metalcore sono gli Escape The Void?

 

 

 

 

 

ESCAPE THE VOID. INHUMAN EP.

Track by track review

 

 

 

 

Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void, Escape The Void band, metalcore, progressive metalcore, Lukas Kiep, Tobias Stulz, Kevin Frisch, Fabian Lauer, Claudio Oechsler, metalcore EP 2019, metalcore albums 2019, new metalcore albums March 2019, nuovi album metalcore, metalcore 2019, progressive metalcore albums 2019, nuove uscite metalcore, underground metalcore, Dark (feat Tim Goergen of Within the Ruins), Light Preacher, Misery, Separation, Isolation, Escape The Void Dark video, Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void Inhuman review, Escape The Void Inhuman recensione, Listen to Escape The Void Inhuman EP, Stream Escape The Void Inhuman EP, Ascolta Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void Inhuman tracklist, German metalcore bands, Escape The Void metalcore bandPer la traccia di apertura, Dark, c’è la guest appearance di Tim Goergen, cantante della storica formazione progressive metalcore statunitense Within The Ruins fino al 2018. L’influenza progressive è manifesta nel lavoro di corde solista sin dall’attacco e molto livellata in quanto al lavoro dell’altra chitarra che romba al di sotto. L’intro apre a una sezione di chitarroni serrati e fulminanti per via della combinazione aderente che stabiliscono con il protagonista ai doppi pedali. Procedendo si trova un ritornello spazioso con una dose melodica in diluizione e una serie di sottili innesti di clean vocals nel retro dell’abrasione della linea vocale principale in growl medio e basso. Si tratta di un brano molto ricco e strutturato con una struttura molto solida e uno squisito chorus reminescente di una band emergente australiana che si chiama Death In Bloom, vedi l’ultimo EP No Cure e la title track, simile nel motivo del ritornello.

 

Guarda il video di Escape The Void – Dark feat. Tim Goergen:

 

 

Sono decisamente colpita di quello che ho trovato e della caratura tecnica invidiabile per una band che è al suo primo EP di debutto. Il virtuosismo di corde è galvanizzante in tutte le tracce, quanto in Light Preacher dove complimenta la proporzione melodica del ritornello in clean vocals e tappeto atmosferico elettronico. Dal minuto 1,47 il breakdown apre a istanti di abissale basso e riffing down tuned con tanto di influenza djent. Che cosa la doppia linea vocale riesce a fare in questo pezzo solo l’inferno lo sa dal profondo dell’oblio del low range growl, adorabile e dannato tocca il fondo del gutturale.  La seconda sezione è quella che distende anche più atmosferico, ed è incredibile quello che una traccia prevalentemente heavy riesca a fare nella transizione verso il melodico e viceversa.

 

 

 

 

Arpeggiata e fluttuante nell’introduzione,Misery, aggiunge alla formula gloriosa una dose di evanescente oscurità. Profonda nei bassi e con una regolarità sussultoria del tappeto ritmico, romba fino a conclusione con cortesia di un rapidissimo riffing e un lead di elettrica sovrastante che splende di luce propria sopra alla brutalità. Chiude il cerchio dallo stesso mood con cui aveva aperto.

 

Separation è apoteosi dell’oscurità, dove il richiamo immediato nel sound sono i colleghi dal metalcore oscuro made in UK, The Royal. Il brano è interamente avvolto da un involucro elettronico sinistro e meschino. L’arrangiamento di base è inghiottito da bassi spessi e profondi che lavorano in sincronizzato con i chitarroni serrati. L’aspetto lampante è senza dubbio la manipolazione elettronica quanto l’ambient spacing spettrale che è stato nebulizzato sul metalcore. Il ritornello squarcia il muro del suono con la linea vocale pulita, ma l’intervento è in verità riservato al solo catchy chorus, vetrina delle decantate arena rock vocals.

 

 

 

 

Per l’ultima traccia gli Escape The Void riservano ancora una variazione della formula spaccaossa di base. Si chiama Isolation e parte con un certo campo di distanza e sonorità ovattate prima di esplodere sul merito che qui va dato al batterista della formazione, in costante variazione. Blast beats a profusione e tanto sudore dietro alle pelli, in breve la traccia si snoda su impressionanti impennate e rallentamenti drammatici. Tra l’accelerato e il flemmatico con lontana parvenza di doomcore e deathcore, stende un terreno fatto di voragini. Il brano si evolve su un’atmosfera del tutto avvolgente e un principale giro di chitarra che si appoggia al ritornello e che tende ad avere un effetto magnetico all’ascolto. PS: c’è un adorabile blegh al minuto 1,25!!!

 

Sono ottime queste premesse della formazione emergente teutonica, un debutto del genere l’ho ascoltato poche volte e ci sono tutte le carte in regola per sviluppare un sound unico a partire da queste basi, una produzione come brani del genere si meritano e molte soddisfazioni a venire.

 

 

Rating: 10/10

Brani suggeriti: Dark, Light Preacher, Separation

 

 

 

Escape The Void –  Inhuman EP tracklist:

 

1. Dark (feat. Tim Goergen of Within the Ruins)

2. Light Preacher

3. Misery

4. Separation

5. Isolation

 

 

 

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void, Escape The Void band, metalcore, progressive metalcore, Lukas Kiep, Tobias Stulz, Kevin Frisch, Fabian Lauer, Claudio Oechsler, metalcore EP 2019, metalcore albums 2019, new metalcore albums March 2019, nuovi album metalcore, metalcore 2019, progressive metalcore albums 2019, nuove uscite metalcore, underground metalcore, Dark (feat Tim Goergen of Within the Ruins), Light Preacher, Misery, Separation, Isolation, Escape The Void Dark video, Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void Inhuman review, Escape The Void Inhuman recensione, Listen to Escape The Void Inhuman EP, Stream Escape The Void Inhuman EP, Ascolta Escape The Void Inhuman EP, Escape The Void Inhuman tracklist, German metalcore bands, Escape The Void metalcore band

 

 


www.facebook.com/EscapeTheVoidOfficial

www.instagram.com/escapethevoidofficial

www.youtube.com/channel/EscapeTheVoid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound