Gli ANNISOKAY progrediscono verso il loud ‘n heavy melodico. Alta emozione nel nuovo ARMS.

Annisokay Arms review, Annisokay - Locked Out Locked In, Annisokay, Annisokay band, Annisokay post-hardcore band, Annisokay Arms, Annisokay Arms album, Annisokay Arms tracklist, Annisokay Arms recensione, Annisokay Arms review, Ascolta Annisokay Arms, Stream Annisokay Arms, Listen to Annisokay Arms, latest album by Annisokay, sickandsound, post-hardcore, metalcore, post-hardcore albums 2018, post-hardcore bands, German post-hardcore, SharpTone Records, pos-hardcore album review, Coma Blue, Unaware, Good Stories, Fully Automatic, Sea Of Trees, Innocence Was Here, Humanophobia, End Of The World, Escalators, Private Paradise, One Second,Locked Out Locked In, Dave Grunewald, Christoph Wieczorek, Philipp Kretzschmar, Norbert Rose, Nico Vaeen, Annie Are You Okay? EP, You Always EP, Devil May Care, The Lucid Dream[er], Enigmatic Smile, Annisokay discography, Arising Empire, Annisokay new album, Annisokay lineup, Benny Richter producer, top metalcore albums 2018, metalcore albums August 2018, post-hardcore albums August 2018

ANNISOKAY. Chi sono.

 

 

 

Gli Annisokay sono una formazione tedesca, provengono da Halle, Saxony-Anhalt che ha dato il via al proprio viaggio nel metalcore e post-hardcore nel 2007. Rappresentano una delle ultime entrate nel roster dell’etichetta SharpTone Records con la quale hanno pubblicato il nuovissimo disco Arms il 17 Agosto 2018.

 

Gli Annisoakay sono: Dave Grunewald alle harsh vocals, Christoph Wieczorek alle clean vocals e chitarra ritmica, Philipp Kretzschmar alla chitarra solista, Norbert Rose al basso e il batterista Nico Vaeen.

 

 

 

Annisokay, Annisokay band, Annisokay post-hardcore band, Annisokay Arms, Annisokay Arms album, Annisokay Arms tracklist, Annisokay Arms recensione, Annisokay Arms review, Ascolta Annisokay Arms, Stream Annisokay Arms, Listen to Annisokay Arms, latest album by Annisokay, sickandsound, post-hardcore, metalcore, post-hardcore albums 2018, post-hardcore bands, German post-hardcore, SharpTone Records, pos-hardcore album review, Coma Blue, Unaware, Good Stories, Fully Automatic, Sea Of Trees, Innocence Was Here, Humanophobia, End Of The World, Escalators, Private Paradise, One Second,Locked Out Locked In, Dave Grunewald, Christoph Wieczorek, Philipp Kretzschmar, Norbert Rose, Nico Vaeen, Annie Are You Okay? EP, You Always EP, Devil May Care, The Lucid Dream[er], Enigmatic Smile, Annisokay discography, Arising Empire, Annisokay new album, Annisokay lineup, Benny Richter producer, top metalcore albums 2018, metalcore albums August 2018, post-hardcore albums August 2018

 

 

 

Quando mi sono imbattuta in questa formazione sbalorditiva, mi sono subito chiesta se il nome Annisokay era di esplicito rimando al brano Smooth Criminal, scritto da Michael Jackson e riarrangiato dagli Alient Ant Farm e non solo. Il dubbio si è sciolto con l’esplicito riferimento nel titolo di uno degli EP dei teutonici, l’extended play del giugno 2016 che si chiama proprio Annie Are You Okay? e i quattro pezzi rivisitati del Re del Pop. Apparte questo disco, gli Annisoakay contano un altro EP del 2010 intitolato You, Always e quattro album in studio: The Lucid Dream[er] del 2012, Enigmatic Smile del 2015, Devil May Care del 2016 e il nuovo Arms.

 

 

 

 

ANNISOKAY. ARMS.

Panoramica sonora su un disco straordinario

 

 

 

 

Annisokay Arms album, Annisokay, Annisokay band, Annisokay post-hardcore band, Annisokay Arms, Annisokay Arms tracklist, Annisokay Arms recensione, Annisokay Arms review, Ascolta Annisokay Arms, Stream Annisokay Arms, Listen to Annisokay Arms, latest album by Annisokay, sickandsound, post-hardcore, metalcore, post-hardcore albums 2018, post-hardcore bands, German post-hardcore, SharpTone Records, pos-hardcore album review, Coma Blue, Unaware, Good Stories, Fully Automatic, Sea Of Trees, Innocence Was Here, Humanophobia, End Of The World, Escalators, Private Paradise, One Second,Locked Out Locked In, Dave Grunewald, Christoph Wieczorek, Philipp Kretzschmar, Norbert Rose, Nico Vaeen, Annie Are You Okay? EP, You Always EP, Devil May Care, The Lucid Dream[er], Enigmatic Smile, Annisokay discography, Arising Empire, Annisokay new album, Annisokay lineup, Benny Richter producer, top metalcore albums 2018, metalcore albums August 2018, post-hardcore albums August 2018L’album è stato prodotto dallo stesso cantante Christoph Wieczorek accanto al noto produttore Benny Richter che si guadagna una nota di merito per aver collaborato con una delle mie band del metalcore tedesco predilette, i leggendari Caliban.

 

Arms è difatti un album straordinario che riflette quanto la sanno lunga su come si suona del –core pesante e su come si arricchisca di melodico. Heaviness e alta catchiness non solo a fondo del post-hardcore, ma riserva anche il meglio del metalcore e della sua versione progressive. La cosa interessante degli Annisokay è proprio questa: la capacità di progredire attraverso quattro album e non solo di diventare più loud ‘n heavy, ma anche di avanzare nel territorio melodico. Dodici brani intrisi di un elemento fondamentale: la passione, fulcro dal quale si diparte un’energia inarrestabile attraverso tutte le arterie che compongono la linfa vitale del disco. L’emozione che percorre gli arrangiamenti è i testi è solo una conseguenza. Una chimica fortissima è quella che emerge fra le due linee vocali, distorta e pulita e i due cantanti che sono conduttori proprio di questa emozione. Un fantastico riffing e arrangiamenti prepotenti sono trapassati da elementi atmosferici e un abbondante uso di sintetizzato fra strutture ritmiche diverse, ma tutte in grado di coinvolgere in alto grado. Colpita e rapita ho recensito Arms per SICK and SOUND.

 

 

 

 

Annisokay Arms review, Annisokay, Annisokay band, Annisokay post-hardcore band, Annisokay Arms, Annisokay Arms album, Annisokay Arms tracklist, Annisokay Arms recensione, Annisokay Arms review, Ascolta Annisokay Arms, Stream Annisokay Arms, Listen to Annisokay Arms, latest album by Annisokay, sickandsound, post-hardcore, metalcore, post-hardcore albums 2018, post-hardcore bands, German post-hardcore, SharpTone Records, pos-hardcore album review, Coma Blue, Unaware, Good Stories, Fully Automatic, Sea Of Trees, Innocence Was Here, Humanophobia, End Of The World, Escalators, Private Paradise, One Second,Locked Out Locked In, Dave Grunewald, Christoph Wieczorek, Philipp Kretzschmar, Norbert Rose, Nico Vaeen, Annie Are You Okay? EP, You Always EP, Devil May Care, The Lucid Dream[er], Enigmatic Smile, Annisokay discography, Arising Empire, Annisokay new album, Annisokay lineup, Benny Richter producer, top metalcore albums 2018, metalcore albums August 2018, post-hardcore albums August 2018

 

 

 

 

 

ANNISOKAY. ARMS. Enjoy the ride.

Track by track review

 

 

 

 

Ecco qui l’involucro di metalcore che avevo anticipato. La traccia opener Coma Blue è un gran bel pezzo per aprire un disco e dare una visione delle sue sonorità. C’è notoriamente della superbia in un brano in grado di vantare tanta orecchiabilità. Sin dall’apertura sussulta su un tappeto ritmico in grado di coinvolgere un ascoltatore metallaro di qualsiasi tipo e non solo. Posso solo sviolinare un brano del genere, e non a caso sono archi, violini e quantaltro quelli che rendono incredibilmente bello il backdrop atmosferico. Prende seriamente a pugni nella sezione ritmica prepotente insieme a i suoi chitarroni ignoranti e bassi che si fanno sentire creando dimensioni multiple di profondità al brano. Mastodontiche distorsioni vocali aprono e chiudono le fauci sull’ascoltatore intimorito da un growl tanto vorace, e linee di voce pulita che favoriscono la riossigenazione. Entrambe le tipologie di cantato fanno paura. La linea pulita è intensa, mai fina, seducente nel semi parlato e ultra orecchiabile sul ritornello che è impossibile non ricantare. Coma Blue è un brano dove le chitarre sono congiunte e disgiunte, con stratificazione in synth e che sull’anthemic chorus sposta folle intere tanto è intensamente trainato da una forza emotiva in grado di tirare completamente dentro al pezzo. Un pezzo gaudioso che regala tutto alla selezione.

 

Guarda il video ufficiale di Annisokay – Coma Blue:

 

 

Gli Annisokay non hanno per niente paura di sperimentare, sicuri del proprio talento e capacità di fare musica aprono il secondo pezzo Unaware in synth in formula elettronica e partono per una corsa irrefrenabile nella ritmica. Il brano assorbe dalla sfera post-hardcore, offre alcuni interludi spaziosi e armonici su una timbrica incantevole, che scorrono prima e dopo un chorus da sing along immediato. I fraseggi carichi di violenza sono contrapposti a quelli melodici e in entrambi i casi regalano energia e potenza al brano discutendo della vita plastica che viviamo in automatismo tutti i giorni, nella quale a volte diamo il meglio per non essere genuini. 

 

Sul palcoscenico i riflettori puntano su entrambe le prestazioni vocali che mostrano veramente la loro chimica fra loro con Good Stories. Un flair fortemente elettronico è congiunto a sonorità nu metal nella versione dei Linkin Park, a cui forse il rimando è scappato anche a voi. Le fiamme si placano su questo brano in favore di armonie ad ampie pennellate, ma solo di un poco, perché l’energia resta sul quadrante dell’alto voltaggio. Nella seconda sezione con il break down che spacca il pezzo scoppia una bomba sonora molto gradita.  

 

 

 

Annisokay posthardcore band, Annisokay, Annisokay band, Annisokay post-hardcore band, Annisokay Arms, Annisokay Arms album, Annisokay Arms tracklist, Annisokay Arms recensione, Annisokay Arms review, Ascolta Annisokay Arms, Stream Annisokay Arms, Listen to Annisokay Arms, latest album by Annisokay, sickandsound, post-hardcore, metalcore, post-hardcore albums 2018, post-hardcore bands, German post-hardcore, SharpTone Records, pos-hardcore album review, Coma Blue, Unaware, Good Stories, Fully Automatic, Sea Of Trees, Innocence Was Here, Humanophobia, End Of The World, Escalators, Private Paradise, One Second,Locked Out Locked In, Dave Grunewald, Christoph Wieczorek, Philipp Kretzschmar, Norbert Rose, Nico Vaeen, Annie Are You Okay? EP, You Always EP, Devil May Care, The Lucid Dream[er], Enigmatic Smile, Annisokay discography, Arising Empire, Annisokay new album, Annisokay lineup, Benny Richter producer, top metalcore albums 2018, metalcore albums August 2018, post-hardcore albums August 2018

 

 

 

C’è dell’intelligenza oltre alla brillantezza dell’arte degli Annisokay. In Fully Automatic riprendono in pieno un messaggio positivo contro l’uso delle armi. Il brano è un mastodonte impressionante perché su una struttura convenzionale e circolare in entrata ha costruito un riffing livellato e dinamico. Sul lead di chitarra trainante sono inserite molteplicità di virtuosismi di chitarra che conferiscono al brano l’attributo di assalto sonoro tinto per giunta di tedioso e spaventoso. Se ne va proprio con un arpeggio oscuro.

 

Gli headbangers verranno deliziati dal vigoroso drumming del prossimo brano in coda: Sea Of Trees. C’è dell’alto post-hardcore in questo pezzo nella ritmica che martella pesante fra sezioni di melodia fantasiosa nel retro. Nel ritornello questo è particolarmente evidente e si distende su versi memorizzabili. Qualcosa come delle tastiere di industrial flair e synth sono ricchezza supplementare del brano e davvero, lasciano che scivoli facilmente nella successiva.

 

Guarda il video ufficiale di Annisokay – Sea Of Trees:

 

 

Non a caso l’ho detto. Perché questo fragile e incantato brano apre con un gentile cantato su accompagnamento al pianoforte. Si chiama Innocence Was Here e si sviluppa sul flusso e riflusso di interludi meravigliosi bittersweet su piano esclusivo ed esplode sul metal più incendiario di cui gli Annisokay sono capaci. Regalano un passaggio in violino in chiusura e si portano via un ascoltatore del tutto stupefatto.

 

Con l’attacco della successiva, mentre scrivo, metto in pausa per esprimere un pensiero onesto. Se esistesse un rating più alto di dieci lo conferirei a questo disco, e a questa formazione sbalorditiva. Sì perché con Humanophobia permettono l’ingresso di una stravagante sezione di apertura elettronica che si riversa dentro a un blindato metalcore con componente drammatica. Il passo accelera con urgenza percorrendo passi pesanti nel tappeto ritmico. Nessuna mezza misura né alcun compromesso adottato nella perpetrazione di tanta violenza di corde e pelli, corde elettriche e vocali si intende. Il mid range growl abrasivo senza difetti, si accosta al clean and clear cantato a pieni polmoni, quanto a fraseggi di quasi sussurrato e fulminanti istanti di robotici interventi dovuti all’impiego di elettronico.

 

Ascolta la release audio ufficiale di Annisokay – Humanophobia:

 

 

Anch’essa è impercettibile evoluzione nella traccia a venire End Of The World che si introduce sintetizzata e con uno spesso lavoro di basso pulsante. Regolata esclusivamente dalla voce in clean and clear, attribuisce una quantità maggiorata di melodia a discapito totale delle harsh vocals e di assalti sonori violenti che sono assenti in questa traccia. Si tratta di fatti dell’unico pezzo che si evolve interamente su melodico.  Regala un momento differente e distensivo ammiccando a una versione da light metal radio edit.

 

Se la formula elettronica ben funziona in questo disco, la regola lo conferma con Escalators, un brano di collegamento eccellente fra un brano melodico al sapore elettronico e uno rap metal. Solletica la memoria verso band come gli Ashes to New. Fra momenti di tellurico drumming e fragoroso riffing gli Annisokay hanno incastrato passaggi memorizzabili e carichi di energia in esplosione ancora indirizzati alla versione da folla e al ricantato.

 

 

 

Annisokay band, Annisokay, Annisokay post-hardcore band, Annisokay Arms, Annisokay Arms album, Annisokay Arms tracklist, Annisokay Arms recensione, Annisokay Arms review, Ascolta Annisokay Arms, Stream Annisokay Arms, Listen to Annisokay Arms, latest album by Annisokay, sickandsound, post-hardcore, metalcore, post-hardcore albums 2018, post-hardcore bands, German post-hardcore, SharpTone Records, pos-hardcore album review, Coma Blue, Unaware, Good Stories, Fully Automatic, Sea Of Trees, Innocence Was Here, Humanophobia, End Of The World, Escalators, Private Paradise, One Second,Locked Out Locked In, Dave Grunewald, Christoph Wieczorek, Philipp Kretzschmar, Norbert Rose, Nico Vaeen, Annie Are You Okay? EP, You Always EP, Devil May Care, The Lucid Dream[er], Enigmatic Smile, Annisokay discography, Arising Empire, Annisokay new album, Annisokay lineup, Benny Richter producer, top metalcore albums 2018, metalcore albums August 2018, post-hardcore albums August 2018

 

 

 

Che dire del rap metal che si avvia con le prime note di Private Paradise dove è stato previsto il featuring con Chris Fronzak dagli Attila. Si tratta di una base hip-hop down tempo , sovrastata dallo sferragliamento di chitarroni in prepotente ingresso e dalle distorsioni vocali che entrano altrettanto drammaticamente spaccando al porta a calci. Il tono di transizione dal down tempo iniziale si avvia verso il drammatico, oscuro e dannato. I rallentamenti ritmici del pezzo favoriscono un crescendo di potenza che agevola un ingresso più impetuoso del chorus. Un pezzo differente e di geniale diluizione nella tracklist.

 

Ascolta la release audio ufficiale di Annisokay – Private Paradise:

 

 

One Second si introduce con qualche secondo di tastiere e synth che porterà per il resto dell’esecuzione. È un brano con effetti riverberati nelle chitarre, brutale e sinistro negli effetti aggiunti. Dal secondo minuto e trenta apre a una sola parte atmosferica in arpeggio, un bridge molto suggestivo.

 

La transizione verso la traccia closer di Arms è così evocativa da non accorgersi. Aperta da un arpeggio in delay e dal cantato confidenziale e affascinante. Locked Out, Locked In. All’armonia si va accostando una progressione ritmica con drums pattern denso quanto le corde aggrovigliate e cantato ruvido. Il ritornello è semplicemente fantastico, e sa come coinvolgere e travolgere nell’emozione e alta espressività che comunica. Riprende l’armonia della traccia di apertura nel ritornello. Il pezzo è uno degli assi del disco e chiude il nuovo album degli Annisokay chiudendo il cerchio dell’incredibile potenziale e talento della formazione teutonica.

 

Ascolta la release audio ufficiale di Annisokay – Locked Out, Locked In:

 

 

Arms è un album da ascoltare e riascoltare che ho adorato da capo a piedi. Favoloso nelle dinamiche, eccellente nell’accostamento di heaviness e catchiness e squisito nella chimica tra cantato pulito e distorto. Lunga vita agli Annisokay per aver trovato un formato destinato al successo.

Enjoy the ride.

 

 

Rating: 10+/10

 

Brani suggeriti: Coma Blue, Fully Automatic, Sea Of Trees, Humanophobia, Private Paradise, Locked Out Locked In

 

 

 

Tracklist completa per Annisokay – Arms:

 

1. Coma Blue

2. Unaware

3. Good Stories

4. Fully Automatic

5. Sea Of Trees

6. Innocence Was Here

7. Humanophobia

8. End Of The World

9. Escalators

10. Private Paradise

11. One Second

12. Locked Out, Locked In

 

 

 


 

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Annisokay Arms album, Annisokay, Annisokay band, Annisokay post-hardcore band, Annisokay Arms, Annisokay Arms tracklist, Annisokay Arms recensione, Annisokay Arms review, Ascolta Annisokay Arms, Stream Annisokay Arms, Listen to Annisokay Arms, latest album by Annisokay, sickandsound, post-hardcore, metalcore, post-hardcore albums 2018, post-hardcore bands, German post-hardcore, SharpTone Records, pos-hardcore album review, Coma Blue, Unaware, Good Stories, Fully Automatic, Sea Of Trees, Innocence Was Here, Humanophobia, End Of The World, Escalators, Private Paradise, One Second,Locked Out Locked In, Dave Grunewald, Christoph Wieczorek, Philipp Kretzschmar, Norbert Rose, Nico Vaeen, Annie Are You Okay? EP, You Always EP, Devil May Care, The Lucid Dream[er], Enigmatic Smile, Annisokay discography, Arising Empire, Annisokay new album, Annisokay lineup, Benny Richter producer, top metalcore albums 2018, metalcore albums August 2018, post-hardcore albums August 2018

 

 

 

www.annisokay.com

www.facebook.com/annisokay

www.twitter.com/annisokay

www.instagram.com/annisokay

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound