HANDS LIKE HOUSES: il prodigio di una squisita extravaganza nel quarto ANON.

Hands Like Houses Anon review, Hands Like Houses, Hands Like Houses alternative rock band, Hands Like Houses band, Hands Like Houses lineup, Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. tracklist, Hands Like Houses Anon. album, Listen to Hands Like Houses Anon. , Stream Hands Like Houses Anon. , Ascolta Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. review, Hands Like Houses Anon. recensione, Rise Records, Hopeless Records, Walter Mazzeo, KINDA, Kinda agency, sickandsound, alternative rock, classic rock, post-hardcore, pop-rock, Trenton Woodley, Alexander Pearson, Matt Cooper, Joel Tyrell, Matt Parkitny, Ground Dweller, Unimagine, Dissonants, Anon. , alternative rock album, alternative rock albums October 2018, new releases October 2018, pop-rock albums October 2018, new albums October 2018, alternative rock albums 2018, pop-rock albums 2018, alternative rock album review, pop-rock album review, album reviews, alternative rock bands, Australian rock, pop-rock bands, Australian pop-rock

HANDS LIKE HOUSES.

 

 

 

 

HANDS LIKE HOUSES. Veterani del famoso Vans Warped Tour e rodati da una solida esperienza live sullo stesso palco di Silverstein, Beartooth, In Hearts Wake, Pierce The Veil, Enter Shikari, sono un prodotto australiano da Canberra con una decade esatta di musica alle spalle. La band di Trenton Woodley, Alexander Pearson, Matt Cooper, Joel Tyrell e Matt Parkitny aveva debuttato col primo full-length del 2012 Ground Dweller, seguito da Unimagine del 2013 e l’acclamatissimo Dissonants del 2016. Gli Hands Like Houses si collocano nel panorama alternative rock, sfondandone il perimetro verso una temeraria sperimentalità che visita il rock più classico, il pop-rock e il post-hardcore.

 

 

 

Hands Like Houses, Hands Like Houses alternative rock band, Hands Like Houses band, Hands Like Houses lineup, Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. tracklist, Hands Like Houses Anon. album, Listen to Hands Like Houses Anon. , Stream Hands Like Houses Anon. , Ascolta Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. review, Hands Like Houses Anon. recensione, Rise Records, Hopeless Records, Walter Mazzeo, KINDA, Kinda agency, sickandsound, alternative rock, classic rock, post-hardcore, pop-rock, Trenton Woodley, Alexander Pearson, Matt Cooper, Joel Tyrell, Matt Parkitny, Ground Dweller, Unimagine, Dissonants, Anon. , alternative rock album, alternative rock albums October 2018, new releases October 2018, pop-rock albums October 2018, new albums October 2018, alternative rock albums 2018, pop-rock albums 2018, alternative rock album review, pop-rock album review, album reviews, alternative rock bands, Australian rock, pop-rock bands, Australian pop-rock

 

 

 

Dopo la propria top release Dissonants, imboccano una strada differente e il 12 ottobre 2018 pubblicano l’attesissimo quarto album ANON. , che sancisce il debutto con l’etichetta Hopeless Records e lascia definitvamente alle spalle un passato trascorso con Rise Records.

 

 

 

HANDS LIKE HOUSES. ANON.

Recensione traccia per traccia

 

 

 

 

Hands Like Houses Anon album, Hands Like Houses, Hands Like Houses alternative rock band, Hands Like Houses band, Hands Like Houses lineup, Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. tracklist, Hands Like Houses Anon. album, Listen to Hands Like Houses Anon. , Stream Hands Like Houses Anon. , Ascolta Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. review, Hands Like Houses Anon. recensione, Rise Records, Hopeless Records, Walter Mazzeo, KINDA, Kinda agency, sickandsound, alternative rock, classic rock, post-hardcore, pop-rock, Trenton Woodley, Alexander Pearson, Matt Cooper, Joel Tyrell, Matt Parkitny, Ground Dweller, Unimagine, Dissonants, Anon. , alternative rock album, alternative rock albums October 2018, new releases October 2018, pop-rock albums October 2018, new albums October 2018, alternative rock albums 2018, pop-rock albums 2018, alternative rock album review, pop-rock album review, album reviews, alternative rock bands, Australian rock, pop-rock bands, Australian pop-rockAnon. è una collezione di dieci brani che mostrano ciascuno un’identità unica e originale. È un album di incredibile disparità di generi che nell’amalgama trovano ciascuno la propria collocazione, in un prodotto finale gustoso e travolgente. Cattura spaccati sull’ottimismo, la visione politica, il destino, l’autoriflessione attraverso un percorso personale, il sottile confine tra fantasia e realtà. Il nuovo disco degli Hands Like Houses offre una prospettiva umana vicina al sentire dell’ascoltatore stesso.

 

 

 

Hands Like Houses, Hands Like Houses alternative rock band, Hands Like Houses lineup, Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. tracklist, Hands Like Houses Anon. album, Listen to Hands Like Houses Anon. , Stream Hands Like Houses Anon. , Ascolta Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. review, Hands Like Houses Anon. recensione, Rise Records, Hopeless Records, Walter Mazzeo, KINDA, Kinda agency, sickandsound, alternative rock, classic rock, post-hardcore, pop-rock, Trenton Woodley, Alexander Pearson, Matt Cooper, Joel Tyrell, Matt Parkitny, Ground Dweller, Unimagine, Dissonants, Anon. , alternative rock album, alternative rock albums October 2018, new releases October 2018, pop-rock albums October 2018, new albums October 2018, alternative rock albums 2018, pop-rock albums 2018, alternative rock album review, pop-rock album review, album reviews, alternative rock bands, Australian rock, pop-rock bands, Australian pop-rock

 

 

 

Si snoda su un viaggio entusiasta e dieci brani carichi di energia portavoce di una categorizzazione alternative rock estesa ai confini più strabilianti e illimitati. L’estroso quintetto non fa di certo mancare pezzi esplosivi da rock arena con groove contagioso, grinta vocale e ritornelli virali, tanta potenza ma soprattutto gli immancabili protagonisti chitarroni. Uno dei brani stand out di questi momenti da rock star è Monster, la seconda in coda, dotata di un anthemic chorus virale e una dose di energia esplosiva. Un pezzo che si guadagna la connotazione di uno dei bangers dell’album, come direbbero negli States. Impossibile non lasciarsi travolgere e sbattere la testa. Va attribuita una nota di merito alle vocals, che qui assorbono la veste post-grunge e alternative metal sporcandosi di una squisita sgranatura in graffiato.  Militante sulla linea rock, anche la terza traccia Sick con riflettori puntati su chitarre effettate e protagoniste assolute. Sono territorio perfetto con l’audace ritmica per l’entusiasta linea vocale entusiasta che regala momenti di alto coinvolgimento insieme alle backing vocals sul ritornello.

 

Guarda il video ufficiale di Hands Like Houses – Monster:

 

 

Un altro pezzo meritevole in quanto a potenza è tra i brani conclusivi del disco, Black, che per altro richiama alla memoria il ritornello di un pezzo dei Seether, Gasoline. Una melliflua chitarra riverberatissima in entrata sul solo cantato e sottili elementi elettronici aggrappano l’attenzione e preparano a sezioni che si infiammano su bassi distorti e tagliente riffing. Attenzione perché il passaggio conclusivo dà fuoco al tripudio di crunch guitar e distorsioni vocali in screaming lacerante.

 

A proposito di linea vocale, la timbrica di Trenton Woodley è favolosa. Varia quanto la performance strumentale messa in atto all’interno di Anon. , anche la capacità vocale mette in mostra una mutazione stilistica, dal seducente graffiato, a esposizioni da pop plastico, a tutta la potenza da rock star che questo cantante ha da esprimere, allo screaming più corrosivo. In tracce come la opener Kingdom Come , la versatilità vocale è ulteriormente associata ad armonie vocali, e permette di entrare nel regno degli Hands Like Houses restando aggrappati a quella che è un pezzo coinvolgente sin dall’inizio. Spinge quanto mai a battere il piede su una ritmica sostenuta di battiti di mano, giri di chitarra brevi e incalzanti e una varietà di elementi elettronici che stabiliscono la profondità del pezzo. Un brano eccezionale per aprire una setlist dal vivo, perché in grado di costruire un climax all’energia che l’intero Anon. ha da dispensare.

 

 

 

Hands Like Houses alternative rock band, Hands Like Houses, Hands Like Houses band, Hands Like Houses lineup, Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. tracklist, Hands Like Houses Anon. album, Listen to Hands Like Houses Anon. , Stream Hands Like Houses Anon. , Ascolta Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. review, Hands Like Houses Anon. recensione, Rise Records, Hopeless Records, Walter Mazzeo, KINDA, Kinda agency, sickandsound, alternative rock, classic rock, post-hardcore, pop-rock, Trenton Woodley, Alexander Pearson, Matt Cooper, Joel Tyrell, Matt Parkitny, Ground Dweller, Unimagine, Dissonants, Anon. , alternative rock album, alternative rock albums October 2018, new releases October 2018, pop-rock albums October 2018, new albums October 2018, alternative rock albums 2018, pop-rock albums 2018, alternative rock album review, pop-rock album review, album reviews, alternative rock bands, Australian rock, pop-rock bands, Australian pop-rock

 

 

 

Tra le contaminazioni sonore del disco, ci sono brani che attingono a versioni di pop puro e pop-rock come il pezzo vibrante e pieno di vita Overthinking che è stato selezionato come singolo introduttorio di Anon. Sulle stesse frequenze Half-hearted con plus valore di chitarra acustica, vigorose linee di basso e cantato intriso di sconfinata emozione nel catchy chorus. Tra interludi acustici e passaggi di viva energia lascia un’impronta memorabile per essere successivamente rivisitata tra i brani preferiti. All’interno dello stesso genere, c’è una transizione dal pop radioso a quello pop sentimentale, armonioso e dal vibe più disteso e confessionale con Through Glass.

 

Guarda il video ufficiale di Hands Like Houses – Overthinking:

 

 

No Man’s Land è un intelligente brano di transizione, perché mantiene la sfumatura pop dei precedenti e raccoglie man mano potenza, che sfocerà poi nel brano seguente. Il brano è flusso e riflusso di momenti di armonia fatta di fragile emozione specialmente nel testo supportati da linee vocali multiple e avvolgenti all’interno di un affascinante ritornello.

 

Tra i banger del disco, Tilt dove fanno da padroni la veste alternative e il post-hardcore su un flusso prevalente di scura heaviness. Un brano difficilmente dimenticabile che spolvera tematiche sociopolitiche sulla mancanza di uguaglianza e una carica d’assalto cataclismica di ignoranti chitarre in riffing propotente. Le vocals sono spinte sul filo del rasoio con una dose abbondante di emozione nel cantato a pieni polmoni, nel melodico quanto nelle harsh vocals. Un virtuoso lavoro di chitarra si intreccia al massiccio tappeto di bassi e ad una battente ritmica. Ignorante, potente e travolgente nel ritornello, si guadagna il gradimento istantaneo.

 

Guarda il visual video ufficiale di Hands Like Houses – Tilt:

 

 

Se il nuovo disco degli Hands Like Houses aveva aperto con un brano di sicuro effetto, allo stesso modo conclude il viaggio attraverso i tortuosi tornanti di una musica eclettica. Per Bad Dream si accodano alla precedente Tilt in quanto ad heaviness e strumentale incendiario. Ma c’è una perla sorprendente: il motivetto da tip tap che regna nei passaggi minimali del brano in contrasto con l’aggressione delle sezioni animose e potente riffing. Una costruzione che non solo funziona, ma lascia semplicemente senza parole. E cosi, spaccando la porta a calci sul numero di chiusura, questi stravaganti se ne vanno in bellezza.

 

Il nuovo disco degli Hands Like Houses è chimica, energia, intensità, potenza. Dipendenza.

 

 

Rating: 10/10

Brani suggeriti: Kingdom Come, Monster, Sick,  Half-hearted, Black, Tilt

 

 

 

Tracklist completa per HANDS LIKE HOUSES – ANON:

 

 

1. Kingdom Come

2. Monster

3. Sick

4. Overthinking

5. Through Glass

6. Half-hearted

7. No Man’s Land

8. Black

9. Tilt

10. Bad Dream

 

 

 

 


 

 

 

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Hands Like Houses Anon album, Hands Like Houses, Hands Like Houses alternative rock band, Hands Like Houses band, Hands Like Houses lineup, Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. tracklist, Hands Like Houses Anon. album, Listen to Hands Like Houses Anon. , Stream Hands Like Houses Anon. , Ascolta Hands Like Houses Anon. , Hands Like Houses Anon. review, Hands Like Houses Anon. recensione, Rise Records, Hopeless Records, Walter Mazzeo, KINDA, Kinda agency, sickandsound, alternative rock, classic rock, post-hardcore, pop-rock, Trenton Woodley, Alexander Pearson, Matt Cooper, Joel Tyrell, Matt Parkitny, Ground Dweller, Unimagine, Dissonants, Anon. , alternative rock album, alternative rock albums October 2018, new releases October 2018, pop-rock albums October 2018, new albums October 2018, alternative rock albums 2018, pop-rock albums 2018, alternative rock album review, pop-rock album review, album reviews, alternative rock bands, Australian rock, pop-rock bands, Australian pop-rock

 

 

www.handslikehouses.net 

www.facebook.com/handslikehouses
www.instagram.com/handslikehouses
www.twitter.com/handslikehouses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound