INTERVISTA: HE COMES LATER, TUTTO SUL NUOVO CONCEPT ALBUM COGNIZANCE

He Comes Later logo,He Comes Later, He Comes Later band, He Comes Later deathcore band, deathcore, metalcore, deathcore albums 2018, deathcore releases 2018, sickandsound, He Comes Later Adam:The Decay EP, He Comes Later Existence EP, He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance album, He Comes Later Cognizance tracklist, He Comes Later Cognizance review, He Comes Later Cognizance recensione, Ascolta He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance bandcamp, Stream He Comes Later Cognizance, Listen to He Comes Later Cognizance, NowPlaying, HeComesLaterCognizance, underground deathcore bands, Italian deathcore, Italian metalcore, deathcore bands, underground deathcore 2018, deathcore album review, concept album, Despondency, Execution, Detachment, Torment, Healing, Guidance, Atonement, Quiescence, Resurgence, Cognizance, Andrea Piro, Vlady Yakovenko, Daniele Ravaglia, Alessandro Scarpetta, Romeo Gigantino, nuovi album deathcore, nuove uscite deathcore, musica deathcore, intervista con gli He Comes Later, He Comes Later interview, interviews

INTERVISTA: HE COMES LATER, TUTTO SUL NUOVO CONCEPT ALBUM COGNIZANCE

 

 

 

 

 

SICK AND SOUND è orgogliosa di introdurvi a una formazione deathcore da Bologna, gli HE COMES LATER. Dopo aver recensito il loro full-length COGNIZANCE, pubblicato al termine del 2018, ci riaggiorniamo con la band di Andrea Piro, Vlady Yakovenko, Daniele Ravaglia, Alessandro Scarpetta e Romeo Gigantino per conoscerli meglio e approfondire il disco. 

 

 

 

He Comes Later, He Comes Later, He Comes Later band, He Comes Later deathcore band, deathcore, metalcore, deathcore albums 2018, deathcore releases 2018, sickandsound, He Comes Later Adam:The Decay EP, He Comes Later Existence EP, He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance album, He Comes Later Cognizance tracklist, He Comes Later Cognizance review, He Comes Later Cognizance recensione, Ascolta He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance bandcamp, Stream He Comes Later Cognizance, Listen to He Comes Later Cognizance, NowPlaying, HeComesLaterCognizance, underground deathcore bands, Italian deathcore, Italian metalcore, deathcore bands, underground deathcore 2018, deathcore album review, concept album, Despondency, Execution, Detachment, Torment, Healing, Guidance, Atonement, Quiescence, Resurgence, Cognizance, Andrea Piro, Vlady Yakovenko, Daniele Ravaglia, Alessandro Scarpetta, Romeo Gigantino, nuovi album deathcore, nuove uscite deathcore, musica deathcore, intervista con gli He Comes Later, He Comes Later interview, interviews

 

 

 

Alessandra ha avuto l’opportunità di fare una chiacchierata con gli He Comes Later coi quali abbiamo esplorato un album eccezionale e tanto raro nel panorama italiano per produzione, tecnica, dinamica e maturità lirica. Cognizance esplora una formula di deathcore tra brutalità e melodia per rovesciare il tentativo di suicidio dovuto alla depressione in consapevolezza del dono della vita. Un viaggio che vi consigliamo di ascoltare e approfondire.

 

Per la recensione traccia per traccia di COGNIZANCE degli HE COMES LATER di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/he-comes-later-cognizance-un-viaggio-attraverso-le-tenebre-per-ritrovare-la-luce-della-vita

 

 

 

 

 

  • Ciao ragazzi e benvenuti su SICK AND SOUND. Iniziamo col conoscervi meglio. Come si sono formati gli HE COMES LATER, da cosa viene il nome e come si è evoluto il vostro sound dalle origini all’attuale deathcore?

 

Ciao a tutti! Siamo gli He Comes Later da Bologna. Nasciamo ufficialmente nel 2010 come gruppo metalcore, anche se Romeo, Daniele e Vlady suonavano già insieme in un gruppo Thrash metal.

 

Dopo anni di alti e bassi, nel 2013, entra nel gruppo come cantante Andrea Piro. Grazie a lui il nostro suono evolve, spostandosi su sonorità deathcore e sperimentali.

 

Il nome del gruppo deriva dal fatto che negli anni non abbiamo mai avuto un cantante unico, ne abbiamo cambiati tanti. “He Comes Later” si riferisce proprio al cantante: infatti, per quanto riguarda sia la stesura delle canzoni sia la storia del gruppo, il cantante è sempre arrivato dopo.

 

 

  • Chi sono Andrea Piro, Vlady Yakovenko, Daniele Ravaglia, Alessandro Scarpetta e Romeo Gigantino al di fuori della formazione? Qualunque cosa di voi vogliate condividere.

 

Vlady: Ascolto musica più di 8h al giorno da ancora prima della nascita di Spotify. Oltre al metal sono un mezzo guru di musica elettronica, tanto che produco io stesso musica dal 2012 come Polyterative (garage/ambient/chillout ispirato al sound londinese). Ha sicuramente contribuito il mio storico interesse per la tecnologia che mi ha infine portato a lavorare come sviluppatore. Lo sfogo artistico che il gruppo mi permette bilancia perfettamente questo mio lato logico. Sono anche appassionato di pc gaming, (negli anni ho contagiato anche Alessandro).

 

Daniele: oltre a suonare la chitarra negli HCL, divido il mio tempo fra l’università (informatica presso l’Unibo), composizione di “production music” su AudioJungle e mixing e mastering per piccoli progetti musicali.

 

Andrea: nonostante l’ultimo anno abbia iniziato a lavorare nei Paesi Bassi, siamo sempre e comunque restati molto uniti come gruppo sia musicale che di amici, e la mia passione per il grugnire nei microfoni è sempre rimasta. Oltre a ciò adoro le lingue e in generale la linguistica.

 

 

 

 

Romeo: oltre a suonare la batteria negli He Comes Later frequento il primo anno di laurea magistrale in Lingue e Traduzione a Ferrara, lavoro part-time e faccio il  capo scout.

 

Alessandro: la passione per la musica rappresenta tutto per me. Senza la musica rimarrei un normalissimo ragazzo di 25 anni che passa le sue 40 ore in ufficio. Oltre a suonare il basso negli HCL suono il basso anche in un altro progetto musicale, i The End At The Beginning e ciò mi da la possibilità di soddisfare tutti i miei gusti musicali. Ultimamente sono stato contagiato da Vlady e mi sono appassionato molto al pc gaming e quando non compongo musica suono o mi diverto a nerdare (principalmente a Rocket League).

 

 

  • Nel tardo autunno del 2018 avete pubblicato il vostro primo full-length COGNIZANCE. Quanto è cambiata la vostra composizione e scrittura dai primi Existence e Adam:The Decay EP?

 

He Comes Later Cognizance album, He Comes Later, He Comes Later band, He Comes Later deathcore band, deathcore, metalcore, deathcore albums 2018, deathcore releases 2018, sickandsound, He Comes Later Adam:The Decay EP, He Comes Later Existence EP, He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance album, He Comes Later Cognizance tracklist, He Comes Later Cognizance review, He Comes Later Cognizance recensione, Ascolta He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance bandcamp, Stream He Comes Later Cognizance, Listen to He Comes Later Cognizance, NowPlaying, HeComesLaterCognizance, underground deathcore bands, Italian deathcore, Italian metalcore, deathcore bands, underground deathcore 2018, deathcore album review, concept album, Despondency, Execution, Detachment, Torment, Healing, Guidance, Atonement, Quiescence, Resurgence, Cognizance, Andrea Piro, Vlady Yakovenko, Daniele Ravaglia, Alessandro Scarpetta, Romeo Gigantino, nuovi album deathcore, nuove uscite deathcore, musica deathcore, intervista con gli He Comes Later, He Comes Later interview, interviewsDopo i primi lavori abbiamo acquisito più maturità e consapevolezza, cercando con questo album di proporre un suono che si avvicinasse molto ai testi delle canzoni.

 

Dal punto di vista compositivo i brani hanno una struttura più lineare e “classica” mentre nei primi ep i pezzi assomigliano più ad un “flow” di riff.

 

La fase di scrittura invece è rimasta la medesima: Io (Daniele) e Alessandro ragioniamo su vari riff e idee, finché non tiriamo fuori una prima stesura di un brano che poi facciamo sentire agli altri; dopo procediamo per strati, sempre ragionando assieme finché sono si arriva in fondo.

 

 

  • È importante parlare di quanto sia complesso e strutturato il vostro sound che va oltre la sola brutalità del deathcore. Nel disco ci sono pianoforti, un largo uso di synth e numerose atmosfere che favoriscono il melodico e che insieme creano una formula chimica heavy-melodic infallibile. Da cosa nasce un sound tanto sfaccettato e da quali ispirazioni (band e generi)?

 

Già nel nostro primo  EP “Adam: The Decay” ci siamo cimentati nella composizione di melodie elettroniche e uso di synth. Non abbiamo una risposta unanime per quanto riguarda le nostre influenze, ognuno di noi ascolta band differenti; sicuramente uno dei gruppi che ci ha fatto appassionare all’uso dei synth sono i The Browning, che prediligono molto le sonorità elettroniche.  Il nostro è più un ibrido, dove ogni elemento non viene usato in quanto tale bensì per riuscire a trasmettere/caratterizzare ciò che vogliamo comunicare con la nostra musica.

 

Tendenzialmente cerchiamo di farlo senza farci condizionare troppo da quelli che sono i cliché del genere restando però coerenti con quello che viene comunemente definito metal.

 

 

 

 

  • COGNIZANCE è un concept album straordinario che affronta una tematica molto ben ricevuta nel panorama metalcore e deathcore, quella della depressione vista attraverso gli occhi di un soggetto che tenta il suicidio senza riuscire. L’esperienza pre-morte lo conduce attraverso un viaggio mentale verso una nuova consapevolezza della vita. Il disco rovescia dunque il concetto di morte-vita e vorrei esplorare con voi l’ispirazione tematica di un tema tanto importante e vicina al sentire del pubblico.

 

Abbiamo deciso di affrontare un tema vicino a quelli trattati in questo genere in una chiave leggermente diversa,  cercando di trasmettere un’ attitudine positiva ma realista dell’argomento.

 

È stato necessario affrontare un percorso di sensibilizzazione e ricerca sull’argomento per esprimere le nostre idee nel modo più chiaro possibile. Ci siamo documentati molto prima di cominciare a scrivere i testi, leggendo diverse testimonianze reali in modo da avere ben chiaro il concetto di cui volevamo parlare.

 

 

 

He Comes Later Cognizance review, He Comes Later, He Comes Later band, He Comes Later deathcore band, deathcore, metalcore, deathcore albums 2018, deathcore releases 2018, sickandsound, He Comes Later Adam:The Decay EP, He Comes Later Existence EP, He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance album, He Comes Later Cognizance tracklist, He Comes Later Cognizance review, He Comes Later Cognizance recensione, Ascolta He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance bandcamp, Stream He Comes Later Cognizance, Listen to He Comes Later Cognizance, NowPlaying, HeComesLaterCognizance, underground deathcore bands, Italian deathcore, Italian metalcore, deathcore bands, underground deathcore 2018, deathcore album review, concept album, Despondency, Execution, Detachment, Torment, Healing, Guidance, Atonement, Quiescence, Resurgence, Cognizance, Andrea Piro, Vlady Yakovenko, Daniele Ravaglia, Alessandro Scarpetta, Romeo Gigantino, nuovi album deathcore, nuove uscite deathcore, musica deathcore, intervista con gli He Comes Later, He Comes Later interview, interviews

 

 

 

  • Una breve track-by-track delle tematiche. Vorrei elencare con voi le esperienze che il soggetto vive in ciascuna fase del viaggio e quindi traccia.

 

Despondency: il brano si apre con un’intro in cui il protagonista confessa la sua decisione di farla finita e si getta in acqua. Il pezzo spiega i motivi della sua scelta, la sofferenza e l’indifferenza di fondo che pervadono la sua anima.

 

Execution: fase dell’attuazione. Il protagonista compie il gesto fatale, vengono descritte le sue sensazioni fisiche durante l’annegamento; egli è però soddisfatto della sua scelta.

 

Detachment: la sua anima abbandona il corpo, inizia il viaggio ultraterreno che lo porterà a provare un’esperienza di pre-morte. Il disagio di non percepire più i suoi organi e di non poter utilizzare i sensi lo accompagna per tutta la durata del brano.

 

Torment: è la fase del viaggio più dolorosa. Il titolo si riferisce al tormento e alla sofferenza che prova in questa prima parte del suo percorso: una sorta di metaforica “discesa all’inferno”, durante la quale lui, inconsapevole di ciò che gli accade intorno, è tormentato da grida laceranti e terrificanti visioni.

 

Healing: superata questa tremenda fase, comincia a provare un sollievo inaspettato e indescrivibile; qualcosa che non riproverà mai più. Comincia ad acquisire coscienza di ciò che accade.
 

Guidance: improvvisamente una strana entità indefinita di presenta a lui e inizia un dialogo surreale tra i due; il protagonista si chiede per quale motivo si trovi in quella dimensione. L’entità altro non è che “the son of consequences”. E’ proprio lui ad averla creata in seguito al suo gesto fatale. Il brano termina lasciando intendere che il protagonista è rimasto solo.

 

 

 

 

Atonement: in seguito al dialogo, di nuovo una sensazione di pace, ma questa volta meno piacevole. Il protagonista è stato obbligato a scegliere tra la vita e la morte e la sua scelta è stata chiara. Una moltitudine indefinita di voci riempie la sua testa, un peso che non riesce a sostenere oltre; il viaggio sta per concludersi, egli è finalmente cosciente di ciò che ha passato.

 

Quiescence: è un brano interamente elettronico che rappresenta il momento appena precedente al risveglio del protagonista. La melodia vorrebbe ricreare uno stato comatoso che sta per terminare.

 

Resurgence: il protagonista si risveglia, è spaesato, non riconosce il posto in cui si trova. Pian piano riaffiorano alla mente i ricordi confusi di ciò che ha appena passato.

 

Cognizance: title track dell’album, il protagonista acquisisce la piena coscienza di ciò che è successo. Capisce il motivo del suo viaggio, il destino è stato generoso con lui perché gli ha donato una seconda possibilità; può riascoltare il rumore dell’acqua che scorre e il suono del vento, è di nuovo libero. Si giunge quindi al messaggio fondamentale dell’album “Nevermore despising the gift of life”.

 

 

  • Cognizance è un album con un’ottima produzione e curato al dettaglio. Sembra frutto di un lavoro di grande dedizione. Quali sono stati gli aspetti più complicati che avete dovuto affrontare per produrlo e quali quelli più semplici o divertenti per voi?

 

Già durante la composizione dell’album abbiamo contattato Federico Ascari, splendida persona e tecnico del suono che ha già lavorato con diverse band di nostri amici.

 

Lo abbiamo scelto Federico anche perché basta sentire qualsiasi canzone sulla quale ha lavorato per rimanere a bocca aperta: sempre produzioni di altissimo livello.

 

Fatto questo e ultimata la composizione dell’album siamo passati alla seconda fase: le registrazioni. Non potendoci permettere di registrare in uno studio abbiamo dovuto fare di necessità virtù, registrando tutto in casa.

 

Per un mese, ogni sera, ci siamo trovati a registrare chitarre, basso e voci. Questa parte forse è stata la meno divertente, eravamo indietro con i tempi e non potevamo permetterci di fare pause.

 

Una volta ultimate le registrazioni la “palla” è passata a Federico e beh… il risultato si sente!

 

 

 

 

  • Che cosa possiamo aspettarci dagli HE COMES LATER nel 2019, anticipazioni, date?

 

Abbiamo rilasciato da poco (25 gennaio)  il nostro secondo video per “Atonement” (traccia n°7) e ne abbiamo altri in cantiere, ancora non abbiamo fissato una data di uscita ma state pur certi che ci saranno tanti altri contenuti, quindi seguiteci sui nostri social per non perdervi niente ; )

 

Dal punto di vista dei live, abbiamo in ballo una data a marzo nei pressi di Bologna. Il nostro obiettivo è comunque suonare il più possibile in giro per il nostro paese e, perché no, cominciare a farci vedere anche all’estero, quindi se c’è qualche lettore che abbia voglia di “invitarci” per qualche concerto saremmo più che felici!

 

Ciò che più ci rende felici è condividere la nostra musica con più gente possibile, per cui più riusciamo a portarla in giro, meglio è!

 

 

Grazie del vostro tempo e oltre ai miei complimenti per un disco straordinario, tutto il team vi fa un grande in bocca al lupo per la promozione di COGNIZANCE. Siete una band da tenere decisamente sotto al radar. A presto!

 

 

Grazie mille a voi per le bellissime parole, ci ha fatto veramente piacere partecipare a questa intervista, a presto!

HCL

 

 

 

 

 

 

Per tutti gli articoli e le recensioni disponibili sugli HE COMES LATER di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/emerging/he-comes-later

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

He Comes Later Cognizance album, He Comes Later, He Comes Later band, He Comes Later deathcore band, deathcore, metalcore, deathcore albums 2018, deathcore releases 2018, sickandsound, He Comes Later Adam:The Decay EP, He Comes Later Existence EP, He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance album, He Comes Later Cognizance tracklist, He Comes Later Cognizance review, He Comes Later Cognizance recensione, Ascolta He Comes Later Cognizance, He Comes Later Cognizance bandcamp, Stream He Comes Later Cognizance, Listen to He Comes Later Cognizance, NowPlaying, HeComesLaterCognizance, underground deathcore bands, Italian deathcore, Italian metalcore, deathcore bands, underground deathcore 2018, deathcore album review, concept album, Despondency, Execution, Detachment, Torment, Healing, Guidance, Atonement, Quiescence, Resurgence, Cognizance, Andrea Piro, Vlady Yakovenko, Daniele Ravaglia, Alessandro Scarpetta, Romeo Gigantino, nuovi album deathcore, nuove uscite deathcore, musica deathcore, intervista con gli He Comes Later, He Comes Later interview, interviews

 

 


www.facebook.com/HeComesLater

www.instagram.com/hecomeslater

hecomeslater.bandcamp.com

www.youtube.com/HeComesLater

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound