KEEP THE PROMISE. GHOSTS OF REVENGE. Guerriglieri dalla compagine d’assalto dell’hardcore metal.

Keep The Promise Ghosts Of Revenge review, Keep The Promise, Keep The Promise band, hardcore metal, metalcore album 2018, italian hardcore, hardcore album 2018, Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Keep The Promise Ghosts Of Revenge album, Keep The Promise Ghosts Of Revenge tracklist, Keep The Promise Ghosts Of Revenge recensione, Keep The Promise Ghosts Of Revenge review, Listen to Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Stream Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Ascolta Keep The Promise Ghosts Of Revenge, To React Records, Bleeding Nose Records, PR LODGE, PR LODGE Agency Europe, Eros Pasi, sickandsound, post-hardcore, metalcore, deathcore, hardcore, new school hardcore, Browbeat, M.V, Mirco ‘Tincani, Huber Artioli, Davide Cattani, Jonathan Beltrami, Otis, Ghosts Of Revenge, Storm Of Cursing, Please Kill Yourself Now feat. Marcella Spaggiari, Your Race Doesn’t Exist feat. Dome Diego, Corrosion Of A Rotten Soul feat. Alex, Damn City, Ghost Animal, Hell Bedroom, The Stench Of Evil, A Dying Planet, The Abyss Of Innocents

KEEP THE PROMISE.

Hardcore metal d’assalto.

 

 

 

Keep The Promise band, Keep The Promise, hardcore metal, metalcore album 2018, italian hardcore, hardcore album 2018, Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Keep The Promise Ghosts Of Revenge album, Keep The Promise Ghosts Of Revenge tracklist, Keep The Promise Ghosts Of Revenge recensione, Keep The Promise Ghosts Of Revenge review, Listen to Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Stream Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Ascolta Keep The Promise Ghosts Of Revenge, To React Records, Bleeding Nose Records, PR LODGE, PR LODGE Agency Europe, Eros Pasi, sickandsound, post-hardcore, metalcore, deathcore, hardcore, new school hardcore, Browbeat, M.V, Mirco ‘Tincani, Huber Artioli, Davide Cattani, Jonathan Beltrami, Otis, Ghosts Of Revenge, Storm Of Cursing, Please Kill Yourself Now feat. Marcella Spaggiari, Your Race Doesn’t Exist feat. Dome Diego, Corrosion Of A Rotten Soul feat. Alex, Damn City, Ghost Animal, Hell Bedroom, The Stench Of Evil, A Dying Planet, The Abyss Of Innocents

 

 

 

Keep The Promise è un progetto hardcore metal da Modena, capitanato dal portavoce della storica band Browbeat, M.V. in attività dal 2014. In transizione dall’etichetta italiana To React Records con la quale hanno pubblicato l’esordio discografico A Peaceful Mission Of War nel 2014, sono attualmente nel roster della tedesca Bleeding Nose Records con la quale la band ha lanciato il secondo album Ghosts Of Revenge il 29 Giugno 2018.

 

Il sound della formazione Emiliana attinge a una quantità sovrabbondante di elementi dai generi –core, specialmente il metalcore, il post-hardcore e il deathcore.  Si schierano nella compagine del metal d’assalto che miscela una quantità geniale di elementi hardcore e metal moderni per agevolare la veicolazione di messaggi socialmente impegnati.  Quando mi sono stati inoltrati, ho lasciato gli occhi sulla maglietta del loro frontman che nell’immagine proposta sopra, indossa quella dei Kublai Khan e l’ultimo album Nomad, commilitoni texani del metalcore incendiario, che aborrisce ogni melodico e offre una proposta lacerante oltre il limite del genere. Allora per me hanno già vinto.

 

 

 

KEEP THE PROMISE. GHOSTS OF REVENGE.

 

Recensione traccia per traccia

 

 

 

 

Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Keep The Promise, Keep The Promise band, hardcore metal, metalcore album 2018, italian hardcore, hardcore album 2018, Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Keep The Promise Ghosts Of Revenge album, Keep The Promise Ghosts Of Revenge tracklist, Keep The Promise Ghosts Of Revenge recensione, Keep The Promise Ghosts Of Revenge review, Listen to Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Stream Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Ascolta Keep The Promise Ghosts Of Revenge, To React Records, Bleeding Nose Records, PR LODGE, PR LODGE Agency Europe, Eros Pasi, sickandsound, post-hardcore, metalcore, deathcore, hardcore, new school hardcore, Browbeat, M.V, Mirco ‘Tincani, Huber Artioli, Davide Cattani, Jonathan Beltrami, Otis, Ghosts Of Revenge, Storm Of Cursing, Please Kill Yourself Now feat. Marcella Spaggiari, Your Race Doesn’t Exist feat. Dome Diego, Corrosion Of A Rotten Soul feat. Alex, Damn City, Ghost Animal, Hell Bedroom, The Stench Of Evil, A Dying Planet, The Abyss Of InnocentsI Keep The Promise aprono Ghosts of Revenge con Storm Of Cursing introdotta da una citazione dal film Ghost Dog: Il Codice del Samurai del 1999, che attinge la propria ispirazione dallo scritto Hagakure di Yamamoto Tsunetomo:

 

“Even if someone’s head were to be suddenly cut off, he should be able to do one more action with certainty. If one becomes like a revengeful ghost and shows great determination, though his head is cut off, he should not die.”

 

Ed è cosi che si presentano i Keep The Promise, come guerrieri dell’epoca moderna, battendo come assassini nel loro assalto brutale. La traccia corre su un tappeto ritmico rapidissimo alla stregua di ogni full blast. Sin da qui si sente una forte influenza nelle sonorità proveniente dai generi –core moderni, specialmente nelle corde. Il pezzo si schianta nel mosh dei propri break down mentre magistrali distorsioni vocali risalgono l’abisso della gutturalità del growl di basso registro verso un registro medio con abrasività a spreco.

 

 

Guarda il video ufficiale di Keep The Promise – Storm Of Cursing:

 

 

Please Kill Yourself Now è un pezzo carico di vendetta e rancore, perpetrata da una donna uccisa insieme a sua figlia dal marito. Il brano è stato ripreso nelle testualità da un video che ne ritrae la stessa progressione tematica. Una sezione ritmica vigorosa spinge all’headbanging, sostiene insieme a linee di basso molto massicce ed evidenti l’intero brano. Nello strumentale blindato i Keep The Promise assolvono in pieno il compito di traslitterare la fame di vendetta della donna, che nel video si farà ossessione telepatica per il proprio carnefice suscitando la spinta al suicidio per l’atto commesso. Una traccia che pesta i piedi pesanti nell’arrangiamento e allo stesso tempo spinge alla riflessione sul fragile tema del femminicidio.

 

 

Guarda il video ufficiale di Keep The Promise – Please Kill Yourself Now:

 

 

Variazioni ritmiche tra l’acceleratissimo e il battente regolare sono il filo conduttore di Your Race Doesn’t Exist insieme alle double vocals. Spendo qualche parola in più ad elogiare il low range growl del cantante dei Keep The Promise, mastodontico anche quando appoggiato in lunghezza come dal minuto 1,21. Questo pezzo è in grado di spintonare ed incitare un mosh pit in versione live senza alcuna ombra di dubbio. Anche per la successiva Corrosion Of A Rotten Soul sono state previste due linee vocali e irregolarità della combinazione tra giri di chitarra e accompagnamento di batteria in entrata. Se chiudete gli occhi durante i gang chants rivedrete la band a braccio alzato aizzare la folla.

 

 

 

Keep The Promise, Keep The Promise band, hardcore metal, metalcore album 2018, italian hardcore, hardcore album 2018, Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Keep The Promise Ghosts Of Revenge album, Keep The Promise Ghosts Of Revenge tracklist, Keep The Promise Ghosts Of Revenge recensione, Keep The Promise Ghosts Of Revenge review, Listen to Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Stream Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Ascolta Keep The Promise Ghosts Of Revenge, To React Records, Bleeding Nose Records, PR LODGE, PR LODGE Agency Europe, Eros Pasi, sickandsound, post-hardcore, metalcore, deathcore, hardcore, new school hardcore, Browbeat, M.V, Mirco ‘Tincani, Huber Artioli, Davide Cattani, Jonathan Beltrami, Otis, Ghosts Of Revenge, Storm Of Cursing, Please Kill Yourself Now feat. Marcella Spaggiari, Your Race Doesn’t Exist feat. Dome Diego, Corrosion Of A Rotten Soul feat. Alex, Damn City, Ghost Animal, Hell Bedroom, The Stench Of Evil, A Dying Planet, The Abyss Of Innocents

 

 

 

Un solo accompagnamento al pianoforte per Ghost Animal, interludio centrale del disco che ospita un altro estratto cinematografico. Apre e prosegue senza fronzoli Hell Bedroom, un brano carico di potenza oltre ogni voltaggio della distorsione di corde e vocale. Nelle intersezioni vocali di distorsione e pulito riproposte in quasi tutte le tracce del disco, in evidenza anche qui nel chorus, ho trovato una vicinanza al cantato utilizzato nel panorama rap metal. Una traccia sostenuta ne drums pattern muscoloso e che regala un ritornello accattivante, sincopato e in grado di coinvolgere con le backing vocals. Bello l’assolo nevrotico al minuto 1,54, quanto ignorante l’intermezzo strumentale a seguire, cosparso nel sussurrato torturato un forte senso di inquietudine.

 

La terzultima traccia The Stench Of Evil si snoda su un brillante e intricato lavoro di corde visibile in congiunzione matematica alle percussioni sin dall’apertura. L’arrangiamento complessivo del pezzo incontra un gradimento totale all’ascolto. Negli istanti di regolarità del tappeto ritmico sbattere la testa è qualcosa di immediato, prima che si aggrovigli a sezioni dove isolare la chitarra in primo piano si fa di gusto. Un pezzo con tutti gli elementi che nel metalcore sarebbero esaltati: break down ignoranti, riffing stoppato, istanti di frenesia da doppio pedale e un fragile filo melodico nella chitarra che regala quel plusvalore di orecchiabilità e coinvolgimento dell’ascoltatore.  Un gran bel pezzo davvero, che si merita una video release e un posto speciale nella setlist dal vivo.

 

 

Ascolta la release audio ufficiale di Keep The Promise – The Stench Of Evil:

 

 

Siamo alla doppietta finale con A Dying Planet  e The Abyss Of Innocents dove il metal moderno sfoggia la sua veste migliore sopra ad uno scheletro hardcore che non abbandonano mai. Entrambi i pezzi hanno un sottile filo inquietante nei giri di chitarra claustrofobici che nel retro dell’esecuzione si cuciono a vivo con riff tediati e carichi di buio. A Dying Planet subisce un climax in entrata a partire dalla sola chitarra distorta e raccoglie brutalità a seguire. Accoglie un passaggio sintetizzato al primo minuto che contribuisce a convogliare l’aspetto oscuro del pezzo sopracitato quanto un segmento in avvicinamento al secondo minuto in riffing breve e affilatissimo. Un catchy chorus si estende nelle intercapedini dell’incendiario. The Abyss Of Innocents subisce un crescendo in entrata quanto la traccia precedente, materializzando ancora forze oscure in rocciosi break down e chiudendo con una sospensione in parlato.

 

Un album potenziale con produzione ottima, che veicola i propri messaggi ergendo un muro del suono invalicabile. I Keep The Promise hanno scelto una linea sonora blindata e molto compatta, escludendo sperimentazione, melodico o diluzione armonica. Il disco necessita di più ascolti perché possa essere selezionata una serie di tracce preferite ed è consigliato agli adepti delle frange più dure dei panorama –core.

 

 

Rating: 8.8/10



Brani suggeriti: Please Kill Yourself Now, Your Race Doesn’t Exist, Hell Bedroom, The Stench Of Evil, A Dying Planet

 

 

 

Keep The Promise logo, Keep The Promise, Keep The Promise band, hardcore metal, metalcore album 2018, italian hardcore, hardcore album 2018, Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Keep The Promise Ghosts Of Revenge album, Keep The Promise Ghosts Of Revenge tracklist, Keep The Promise Ghosts Of Revenge recensione, Keep The Promise Ghosts Of Revenge review, Listen to Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Stream Keep The Promise Ghosts Of Revenge, Ascolta Keep The Promise Ghosts Of Revenge, To React Records, Bleeding Nose Records, PR LODGE, PR LODGE Agency Europe, Eros Pasi, sickandsound, post-hardcore, metalcore, deathcore, hardcore, new school hardcore, Browbeat, M.V, Mirco ‘Tincani, Huber Artioli, Davide Cattani, Jonathan Beltrami, Otis, Ghosts Of Revenge, Storm Of Cursing, Please Kill Yourself Now feat. Marcella Spaggiari, Your Race Doesn’t Exist feat. Dome Diego, Corrosion Of A Rotten Soul feat. Alex, Damn City, Ghost Animal, Hell Bedroom, The Stench Of Evil, A Dying Planet, The Abyss Of Innocents

 

 

 

 

Tracklist completa per Keep the Promise – Ghosts Of Revenge:

 

 

1. Storm Of Cursing

2. Please Kill Yourself Now (feat. Marcella Spaggiari, End Of Season)

3. Your Race Doesn’t Exist (feat. Dome Diego, Face Your Enemy)

4. Corrosion Of A Rotten Soul (feat. Alex, Damn City)

5. Ghost Animal

6. Hell Bedroom

7. The Stench Of Evil

8. A Dying Planet

9. The Abyss Of Innocents

 

 

 

[amazon_link asins=’B07CGQG8PN,B07CH14MW1,B07CGWLHF2,B07CH2VCB2,B07CH2JNQK,B07CGN91TR,B00O9Y4YNW,B00O9Y5S32,B00O9Y5MW4,B00O9Y5A6C’ template=’ProductCarousel’ store=’e0517-21′ marketplace=’IT’ link_id=’65e5bd2f-7fa0-11e8-becf-0fe6a4d0bb84′]

 

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

Per restare sempre aggironati sui Keep The Promise:

www.facebook.com/KTPhc

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound