LIMBS. FATHER’S SON. Il drastico riscatto della vita che spezza le catene di ogni dottrina.

Limbs Father’s Son review, Limbs, Limbs band, Listen to Limbs Sleep EP, Stream Limbs Sleep EP, latest album by Limbs, post-hardcore album review, Limbs Sleep EP review, Limbs Sleep EP recensione, sickandsound, Equal Vision Records, South By So What?! Music Festival, Dead Ends EP, Admission, Sleep EP, Beau Burchell Saosin, Mike Kalajian, Tim McTague Underoath, Chris Costanza, Jordan Hunter, Tyler Martin, Josh Kowalski, Daniel Nelson, Florida post-hardcore outfit, Limbs post-hardcore band, Poison, Rat, Eyes, Bones, Ruin, Sleep, whoislimbs, post-hardcore, KINDA Agency, Denise Pedicillo, Eros Pasi, KINDA, Photo Credit Elio Marini, Big Picture Media, Limbs Father’s Son, New album by Limbs, Listen to Limbs Father’s Son, Stream Limbs Father’s Son, UNFD, Limbs Father’s Son album, Fed, Father's Son, Abba, Black Thumb, Twelve Stones, Weep, Homestead, Sacrament, Crossed, Tangled Hands, Blister, Limbs Father’s Son tracklist, post-hardcore albums, post-hardcore bands, Limbs Father’s Son review, Limbs Father’s Son recensione, An interview with Daniel Nelson of Limbs, Limbs interview

Un anno è trascorso dalla release di SLEEP EP, un album spaccaossa di sei brani trainati con impeto rabbioso da una furia post-hardcore che si chiama LIMBS.

 

L’outfit da Tampa Bay di Chris Costanza, Jordan Hunter, Tyler Martin, Josh Kowalski e Daniel Nelson ha appena firmato un contratto con l’etichetta d’eccellenza dei generi -core australiani, la UNFD. I Limbs sanciscono il proprio ingresso nel roster con la pubblicazione di un full-lenght di debutto prodotto con la collaborazione di  Tim McTague (Underoath) e Beau Burchell (Saosin) come fu per il precedente EP.

 

 

 

Limbs Sleep EP review, Limbs, Limbs band, latest album by Limbs, post-hardcore album review, sickandsound, South By So What?! Music Festival, Dead Ends EP, Admission, Sleep EP, Beau Burchell Saosin, Mike Kalajian, Tim McTague Underoath, Chris Costanza, Jordan Hunter, Tyler Martin, Josh Kowalski, Daniel Nelson, Florida post-hardcore outfit, Limbs post-hardcore band, whoislimbs, post-hardcore, KINDA Agency, Denise Pedicillo, Eros Pasi, KINDA, Photo Credit Elio Marini, Big Picture Media, Limbs Father’s Son, New album by Limbs, Listen to Limbs Father’s Son, Stream Limbs Father’s Son, UNFD, Limbs Father’s Son album, Fed, Father's Son, Abba, Black Thumb, Twelve Stones, Weep, Homestead, Sacrament, Crossed, Tangled Hands, Blister, Limbs Father’s Son tracklist, post-hardcore albums, post-hardcore bands, Limbs Father’s Son review, Limbs Father’s Son recensione, Equal Vision Records, Poison, Rat, Eyes, Bones, Ruin, Sleep, Limbs Sleep EP review, Limbs Sleep EP recensione, Listen to Limbs Sleep EP, Stream Limbs Sleep EP, An interview with Daniel Nelson of Limbs, Limbs interview

 

 

 

LIMBS. FATHER’S SON.

L’educazione nel prospetto complessivo della vita.

 

Overview

 

 

 

Limbs Father's Son album, Limbs Sleep EP review, Limbs, Limbs band, latest album by Limbs, post-hardcore album review, sickandsound, South By So What?! Music Festival, Dead Ends EP, Admission, Sleep EP, Beau Burchell Saosin, Mike Kalajian, Tim McTague Underoath, Chris Costanza, Jordan Hunter, Tyler Martin, Josh Kowalski, Daniel Nelson, Florida post-hardcore outfit, Limbs post-hardcore band, whoislimbs, post-hardcore, KINDA Agency, Denise Pedicillo, Eros Pasi, KINDA, Photo Credit Elio Marini, Big Picture Media, Limbs Father’s Son, New album by Limbs, Listen to Limbs Father’s Son, Stream Limbs Father’s Son, UNFD, Limbs Father’s Son album, Fed, Father's Son, Abba, Black Thumb, Twelve Stones, Weep, Homestead, Sacrament, Crossed, Tangled Hands, Blister, Limbs Father’s Son tracklist, post-hardcore albums, post-hardcore bands, Limbs Father’s Son review, Limbs Father’s Son recensione, Equal Vision Records, Poison, Rat, Eyes, Bones, Ruin, Sleep, Limbs Sleep EP review, Limbs Sleep EP recensione, Listen to Limbs Sleep EP, Stream Limbs Sleep EP, An interview with Daniel Nelson of Limbs, Limbs interviewFATHER’S SON è una collezione di 11 brani che si addentrano in un’esperienza oscura e meditabonda dell’essere umano di fronte all’educazione ricevuta, la paternità, la famiglia e le corrispettive azioni intraprese in età adulta. Un viaggio di auto riflessione sulla crescita personale e sull’influenza dell’educazione nel prospetto complessivo della vita. Un concept album che si staglia nel panorama post-hardcore portando in primo piano la presa di coscienza di un uomo adulto rispetto agli indottrinamenti ricevuti che si rende libero rispetto ai preconcetti e i pregiudizi religiosi che sono stati considerati dannosi. Father’s Son è un momentum. Quello dell’essere umano che riscatta la propria vita.

 

Il nuovo album dei Limbs è stato pubblicato il 27 Aprile 2018 tramite UNFD.

 

Father’s Son is loosely based off of some of my own personal experiences and feelings… It begins with the young man feeling distraught and angry after coming to some realisations about his upbringing and the harm it has done to both himself and others. It slowly turns inward as he reflects on himself and takes personal responsibility for his actions and deals with the aftermath of making such a drastic change in his life.” Chris Costanza, LIMBS.

 

 

 

LIMBS. FATHER’S SON.

Riflessione esistenziale fra distruzione sonora e catarsi.

 

Track by track review

 

 

 

Father’s Son si introduce con un arpeggio in chitarra pulita e solo pianoforte, a cui sopraggiunge un ingresso graduale di voci inquietanti. Qualche secondo e l’album vi aprirà alla furia dei Limbs nella sua catarsi. Un brano di meno di due minuti con intro e outro che sono il limbo di uno screaming ultra lacerante  infiltrato in una texture fitta e fragorosissima di chitarre, Fed . Ingresso all’atrio di devastazione sonora dei Limbs. Il preambolo presenta la title track Father’s Son, una traccia esplosiva sull’hardcore che spara più a vivo e che accoglie un coinvolgente chorus plateale. Si tratta di un brano infuocato con una sezione centrale di pianoforte ed elementi atmosferici in cui la voce in clean and clear si fa malinconica e melliflua prima di aggredire nuovamente con i propri commilitoni strumentali.

 

 

Ascolta la release audio ufficiale di Limbs – Father’s Son:

 

 

L’hardcore più irrefrenabile dei Limbs è sguinzagliato nel brano in coda Abba dove non c’è contenimento nella corsa del batterista Daniel Nelson. Il pezzo accoglie un ustionante riffing e viene percorso nella sua interezza da rabbia allo stato più puro e discordante con quel tanto di catchiness nel ritornello.  Sulla stessa scia Black Thumb, un brano carico di frustrazione e tiro micidiale dove lo sferragliamento delle chitarre e il fragore delle percussioni sono al massimo dell’effetto di disturbo sonoro. In apertura la sottoproduzione riconducibile a una scelta voluta, convoglia a pieno il disagio riflesso dalle testualità.

 

 

 

Limbs sickandsound, Limbs Father's Son album, Limbs Sleep EP review, Limbs, Limbs band, latest album by Limbs, post-hardcore album review, sickandsound, South By So What?! Music Festival, Dead Ends EP, Admission, Sleep EP, Beau Burchell Saosin, Mike Kalajian, Tim McTague Underoath, Chris Costanza, Jordan Hunter, Tyler Martin, Josh Kowalski, Daniel Nelson, Florida post-hardcore outfit, Limbs post-hardcore band, whoislimbs, post-hardcore, KINDA Agency, Denise Pedicillo, Eros Pasi, KINDA, Photo Credit Elio Marini, Big Picture Media, Limbs Father’s Son, New album by Limbs, Listen to Limbs Father’s Son, Stream Limbs Father’s Son, UNFD, Limbs Father’s Son album, Fed, Father's Son, Abba, Black Thumb, Twelve Stones, Weep, Homestead, Sacrament, Crossed, Tangled Hands, Blister, Limbs Father’s Son tracklist, post-hardcore albums, post-hardcore bands, Limbs Father’s Son review, Limbs Father’s Son recensione, Equal Vision Records, Poison, Rat, Eyes, Bones, Ruin, Sleep, Limbs Sleep EP review, Limbs Sleep EP recensione, Listen to Limbs Sleep EP, Stream Limbs Sleep EP, An interview with Daniel Nelson of Limbs, Limbs interview

 

 

 

Una traccia che danza sin dall’attacco insieme al rumore della pioggia e un incantevole intreccio di chitarre pulite: Twelve Stones . Il rumore delle gocce che cadono è a sua volta abbracciato alla linea vocale in clean and clear in registro alto e voce di testa che ripete malinconica il solo fraseggio “Will you shower me with tears?”. Un brano candido e dolce amaro, ossigeno all’interno di un’indomita potenza che brucia nelle tracce di Father’s Son.

 

 

 

Limbs band, Limbs sickandsound, Limbs Father's Son album, Limbs Sleep EP review, Limbs, Limbs band, latest album by Limbs, post-hardcore album review, sickandsound, South By So What?! Music Festival, Dead Ends EP, Admission, Sleep EP, Beau Burchell Saosin, Mike Kalajian, Tim McTague Underoath, Chris Costanza, Jordan Hunter, Tyler Martin, Josh Kowalski, Daniel Nelson, Florida post-hardcore outfit, Limbs post-hardcore band, whoislimbs, post-hardcore, KINDA Agency, Denise Pedicillo, Eros Pasi, KINDA, Photo Credit Elio Marini, Big Picture Media, Limbs Father’s Son, New album by Limbs, Listen to Limbs Father’s Son, Stream Limbs Father’s Son, UNFD, Limbs Father’s Son album, Fed, Father's Son, Abba, Black Thumb, Twelve Stones, Weep, Homestead, Sacrament, Crossed, Tangled Hands, Blister, Limbs Father’s Son tracklist, post-hardcore albums, post-hardcore bands, Limbs Father’s Son review, Limbs Father’s Son recensione, Equal Vision Records, Poison, Rat, Eyes, Bones, Ruin, Sleep, Limbs Sleep EP review, Limbs Sleep EP recensione, Listen to Limbs Sleep EP, Stream Limbs Sleep EP, An interview with Daniel Nelson of Limbs, Limbs interview

 

 

 

L’udito era stato cullato dal precedente brano cuscinetto, ed è pronto ad essere travolto nuovamente dal lavoro polverizzante di Weep. Si tratta di una traccia impetuosa percorsa da spesse e dense linee di basso particolarmente nei break down, che pur tuttavia  si spezza nel melodico, con  interludi sospesi ed evanescenti fatti di percussioni attutite, voce pulita, backing vocals tormentate e arpeggio. Portabandiera dei passaggi più squarcianti sono le distorsioni vocali ancora a pieni polmoni in fry screaming e mid range growl abrasivo e ruvido, come un riffing sostenuto e incredibili lead che trainano la traccia con prepotenza.

 

 

Ascolta la release audio ufficiale di Limbs – Weep:

 

 

Massiccio lavoro di basso quello visitato nella traccia Homestead. Rancore allo stato brutale attraverso le corde vocali di Chris Costanza su distorsione e fraseggi corrosivi. Il pezzo ospita un passaggio arpeggiato su percussioni minime e voce pulita in registro alto. Ma è solo un breve istante di pausa al massacro sonoro delle chitarre oltre l’asticella rossa del tagliente. Il pezzo chiude in distorsione di chitarra e allo stesso modo preannuncia il brano successivo verso il quale scivola senza sforzo, avendo già ammiccato al pulito di Thom Yorke.

 

Un’incredibile variazione avviene quindi come era accaduto in Twelve Stones anche nel brano Sacrament, di forte reminiscenza vocale e strumentale dei primi Radiohead. Un brano che esplora l’atmosferico e l’eterico con un ritornello senza strumentale in esclusiva linea vocale multipla. Assorbe elementi non consueti al sound classico dei Limbs e ne estrae un coniglio dal cilindro, a dimostrazione del calibro di questa nuova entrata nel roster della UNFD. Grande capacità vocale nel pulito, alto e sottile da parte di Chris Costanza. Un brano sacro e impalpabile, aleggia etereo nell’udito dell’ascoltatore e rende la variegatura del disco dinamica regalando punti all’intera raccolta per capacità di sperimentazione.

 

 

Ascolta la release audio ufficiale di Limbs – Sacrament:

 

 

Interessante apertura con riverbero che si muove risuonando fra i due canali all’ascolto in cuffia e si fa subito sincopata e ritmata. Stiamo parlando del brano Crossed, che con ticchettio come di una bomba ad orologeria preannuncia il caos in esplosione. La frenesia alla batteria è intrecciata a un altrettanto nevrotico lavoro di corde. Un ritornello coinvolgente si distende alle masse in sing along col fraseggio: “Lead in my lungs, exhaling poison. Blood on my tongue, I heave in disgust”. Questo è un brano ricco che oltre alle features incendiarie dei Limbs propone arpeggi, chitarre armonizzate, ausilio di cimbali, cori solenni, ed elementi che escono dai tratti –core attingendo all’alternative metal. Energetico e potente, tra i preferiti.

 

 

Ascolta la release audio ufficiale di Limbs – Crossed:

 

 

Tangled Hands è una traccia con un vibe coinvolgente che apre su chitarra pulita, con giri che in loop restano per gran parte del brano ai quali si intersecano le corde in crunch guitar e vocals ancora su influenza dei Radiohead. Dopo il primo minuto e ventidue entra il ritornello, al quale segue un accrescimento dell’energia squarciante con tanto di assolo. Il brano assurge dal flusso e riflusso di un anthemic chorus caricato di potenza e istanti strumentali in cui le chitarre sono in primo piano con un lavoro in variazione interessante. Per il brano è stato estratta una video release.

 

 

Guarda il video ufficiale di Limbs – Tangled Hands:

 

 

Siamo alla traccia closer di Father’s Son con Blister, che sulla scia del nome propone uno squarciamento dell’anima, non solo negli istanti da massacro sonoro quanto anche nei passaggi malinconici e sognanti. Al minuto 1,15 si sguinzaglia una sezione di nevrosi hardcore alle percussioni quanto nelle chitarre per rientrare negli schemi del genere prescelto dai Limbs. Non è finita qui, perché il brano coinvolge la totalità dei sensi una manciata di secondi dopo su una delicata voce trascinata e vicina al sussurrato in scivolamento nella disperazione dello screaming per mano con cori di bambini. 

 

 

 

Limbs Photo Credit Elio Marini, Limbs band, Limbs sickandsound, Limbs Father's Son album, Limbs Sleep EP review, Limbs, Limbs band, latest album by Limbs, post-hardcore album review, sickandsound, South By So What?! Music Festival, Dead Ends EP, Admission, Sleep EP, Beau Burchell Saosin, Mike Kalajian, Tim McTague Underoath, Chris Costanza, Jordan Hunter, Tyler Martin, Josh Kowalski, Daniel Nelson, Florida post-hardcore outfit, Limbs post-hardcore band, whoislimbs, post-hardcore, KINDA Agency, Denise Pedicillo, Eros Pasi, KINDA, Photo Credit Elio Marini, Big Picture Media, Limbs Father’s Son, New album by Limbs, Listen to Limbs Father’s Son, Stream Limbs Father’s Son, UNFD, Limbs Father’s Son album, Fed, Father's Son, Abba, Black Thumb, Twelve Stones, Weep, Homestead, Sacrament, Crossed, Tangled Hands, Blister, Limbs Father’s Son tracklist, post-hardcore albums, post-hardcore bands, Limbs Father’s Son review, Limbs Father’s Son recensione, Equal Vision Records, Poison, Rat, Eyes, Bones, Ruin, Sleep, Limbs Sleep EP review, Limbs Sleep EP recensione, Listen to Limbs Sleep EP, Stream Limbs Sleep EP, An interview with Daniel Nelson of Limbs, Limbs interview

 

Photo credit Elio Marini. Right to use permitted by courtesy of Big Picture Media.

 

 

 

Una traccia d’impatto per chiudere. Blister è stata scelta per chiudere un disco esplicitamente massacrante. Father’s Son è un debutto che spacca la porta a calci e sfoga la rabbia e la frustrazione personale del suo artefice alla stesura dei testi. Regala istanti di nevrosi post-hardcore con rari interludi onirico-malinconici dall’alto potenziale riflessivo, su quella che in fondo non è soltanto l’esperienza di vita di Chris, ma di molti di noi come lui.

 

 

Rating 9/10

 

Brani suggeriti: Father’s Son, Weep, Crossed, Tangled Hands, Blister

 

 

 

 

 

 

 

 

Per tutte le recensioni e gli articoli disponibili sui LIMBS di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/artists/limbs

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui nuovi brani in uscita di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/songs

 


 

Limbs logo Fathers Son, Limbs, Limbs band, Listen to Limbs Sleep EP, Stream Limbs Sleep EP, latest album by Limbs, post-hardcore album review, Limbs Sleep EP review, Limbs Sleep EP recensione, sickandsound, Equal Vision Records, South By So What?! Music Festival, Dead Ends EP, Admission, Sleep EP, Beau Burchell Saosin, Mike Kalajian, Tim McTague Underoath, Chris Costanza, Jordan Hunter, Tyler Martin, Josh Kowalski, Daniel Nelson, Florida post-hardcore outfit, Limbs post-hardcore band, Poison, Rat, Eyes, Bones, Ruin, Sleep, whoislimbs, post-hardcore, KINDA Agency, Denise Pedicillo, Eros Pasi, KINDA, Photo Credit Elio Marini, Big Picture Media, Limbs Father’s Son, New album by Limbs, Listen to Limbs Father’s Son, Stream Limbs Father’s Son, UNFD, Limbs Father’s Son album, Fed, Father's Son, Abba, Black Thumb, Twelve Stones, Weep, Homestead, Sacrament, Crossed, Tangled Hands, Blister, Limbs Father’s Son tracklist, post-hardcore albums, post-hardcore bands, Limbs Father’s Son review, Limbs Father’s Son recensione, An interview with Daniel Nelson of Limbs, Limbs interview

 

 

 

www.whoislimbs.com

www.facebook.com/whoislimbs

www.twitter.com/whoislimbs

www.instagram.com/whoislimbs

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound