NOTHING MORE LIVE @ LEGEND CLUB MILANO. 1 Dicembre 2017

Nothing More frontal drums Legend Club, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

NOTHING MORE. THE BASHING GIG.

Panoramica sul concerto.

 

 

 

Il quattro San Antonio rockers stanno attualmente conducendo il proprio tour europeo in supporto all’album The Stories We Tell Ourselves. Si tratta dell’ultimo disco dei Nothing More che dà voce alle sonorità più impressionanti e mastodontiche di una formazione che si è riconfermata essere in grado di colpire duramente nel soundscape hard rock tinto di alternative metal e progressive rock, e che nell’unfolding della propria carriera ha davvero creato un genere tutto suo e se l’è cucito addosso a vivo. E così noi li conosciamo, come la band da sfondamento del wall of sound dell’hard rock texano.

 

The Stories We Tell Ourselves Nothing More,Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European TourLi abbiamo visti sul web mettere in atto numeri allucinanti nelle live sessions mentre folle di migliaia di persone prendevano letteralmente fuoco per loro. Li conosciamo come gli animali da palcoscenico, in grado di scatenare il chaos attraverso un live show unico, tanto negli States, quanto in Europa. SICK AND SOUND li ha definiti juggernaut dall’assalto dell’hard rock nella loro introduzione e recensione di Go To War e Don’t Stop, San Antonio rockers con assetto da guerra nell’analisi dettagliata del nuovo album, incursori dall’animo gentile nella recensione di Just Say When. Abbiamo azzeccato ogni epiteto, perché i Nothing More sono questo e oltre. Per la recensione di SICK AND SOUND di The Stories We Tell Ourselves: www.sickandsound.it/san-antonio-rockers-assetto-guerra-nothing-more-the-stories-we-tell-ourselves.

 

 

Jonny Hawkins Nothing More Legend Club, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

Il coinvolgimento dei Nothing More non è paragonabile ad altre formazioni, perché ogni arrangiamento è scritto come pezzo che prende a pugni in faccia senza pietà o accarezza l’animo, dai brani più heavy a quelli più melodici in acustica. Ed è sentito ed eseguito dal vivo fino all’ultima nota, fino all’ultimo urlo sul palco cosi come era stato pensato quando fu racchiuso in una selezione di brani su disco ottico. Mi aspettavo esattamente quello che ho avuto dal live. Un Jonny Hawkins che è una presenza imponente e carismatica sul palco, dall’allure incredibile, a piedi e petto nudo sfoggia il suo fisico scolpito e il massimo della sua energia virale nella performance. Uno spettacolo così come migliaia di fan nel mondo hanno bramato, di fronte al quale si sono esaltati e durante il quale hanno versato litri di sudore tanto è l’headbanging con cui i Nothing More li hanno scossi.

 

Ho assistito al devastante live act dei Nothing More lo scorso 1 Dicembre 2017, presso il Legend Club di Milano ho il piacere di trasmettervi a parole la stessa potenza ed energia contagiosa di uno dei concerti più vigorosi della band in Italia dimenarsi tra i pezzi più esplosivi di The Stories We Tell Ourselves insieme a brani iconici degli album precedenti.

 

 

 

PSYCHO VILLAGE e IN SEARCH OF SUN.

Gli opening acts dei Nothing More.

 

 

PSYCHO VILLAGE

 

 

 

 

Psycho Village Legend Club Milano, Psycho Village, Nothing More opening act, Psycho Village band, listen to Psycho Village, Psycho Village Vienna, stream Psycho Village, alternative metal, hard rock, post grunge, Daniel Kremsner, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour, Selfmade Fairytale Part 1, It’s Okay, Perfect, Through My Eyes, Without You, Simon Müller,sickandsound, concert review, artists

 

 

La door del Legend Club di Milano apre alle 19 e al mio ingresso, sono già in postazione gli Psycho Village, che si esiribiranno per trenta minuti circa, dalle sette e mezza alle otto. Si tratta di una giovane formazione austriaca appartente al soundscape hard rock, alternative metal e post grunge. Un trio talmente energico che suona per cinque componenti. Il cantante e chitarrista, Daniel Kremsner è musicista dall’età di 15 anni. Personaggio magnetico e travolgente dal vivo, ha regalato al pubblico del Legend Club chicche come suonare la propria chitarra alzandola dietro alla testa. Il sound della band è abbastanza hard hitting, e strutturato su un groove molto tecnico e preciso, basslines evidenti su basso suonato a plettro e assoli in lead guitar fantastici. Non ci sono linee vocali con distorsione, tranne qualche brevissimo intermezzo, e prevalenza di clean and clear. Il registro vocale del cantante è medio, seppure il suo potenziale in altezza è buono, la tecnica forse non eccezionale gli fa perdere corposità in alto. I brani che hanno proposto accolgono anche sezioni melodiche. La traccia It’s Ok è una di quelle, e segue un brano precedentemente molto rovente. In questa canzone, Daniel istruisce il pubblico sul chorus e così ci ritroviamo tutti a cantarne il ritornello in allegria e coinvolgimento come pre riscaldamento degli acts a venire.

 

 

Psycho Village Legend Club Milano, Psycho Village, Nothing More opening act, Psycho Village band, listen to Psycho Village, Psycho Village Vienna, stream Psycho Village, alternative metal, hard rock, post grunge, Daniel Kremsner, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour, Selfmade Fairytale Part 1, It’s Okay, Perfect, Through My Eyes, Without You, Simon Müller,sickandsound, concert review, artists

 

 

 

IN SEARCH OF SUN

 

 

 

La seconda band di apertura si estende nell’esecuzione dalle 20,15 alle 20,45. Entra in scena il quintetto groove metal alternative rock da Londra, gli In Search Of Sun.

 

Questa band mi ha particolarmente colpito per la tecnica vocale elevata del suo lead singer. Adam Leader è un cantante molto dotato vocalmente, con pitch vocale molto alto, e del tutto flawless nella pulizia del timbro in ciascuna sfumatura dal registro basso fino al massimo della sua estensione. In altezza la sua voce fa dei giri melodici favolosi che denotano molta agilità vocale. Fa un largo uso di falsetto e voce di testa del tutto puliti e ben appoggiati senza alcun tipo di distorsione vocale per la prima parte dello show e vanta una bellissima voce corposa. Sino alla seconda metà dell’esecuzione riserva al suo pubblico un cantato esclusivamente in clean and clear e quel poco di graffiato, per sguinzagliare in seguito il suo più feroce mid range growl. I brani sono foderati di passaggi orecchiabili e martellante groove nella ritmica ad opera del batterista Sean Gorman che fa uso di assurdi blast beats e della sua batteria con doppio pedale.

 

 

In Search Of Sun Legend Club Milano, In Search Of Sun, In Search Of Sun band, Listen to In Search Of Sun, stream In Search Of Sun, In Search Of Sun Nothing More opening act, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour, groove metal, alternative rock, In Search Of Sun London, Adam Leader, Spinefarm Records,The World Is Yours, Virgin Funk Mother, sickandsound, concert review, artists

 

 

I pezzi proposti picchiano duro con arrangiamenti aggressivi su linea vocale melodica. Lo stesso bassista, Faz, è un personaggio che si dimena sulle sue basslines intense e tonanti, e sbatte pesantemente il capo quando generalmente il bassista è l’elemento più composto della band. L’intera formazione sbatte il capo all’unisono e come non farlo dal pubblico?  Gli intermezzi esclusivamente strumentali sono travolgenti come pure i break down che vengono cosparsi nell’esecuzione, sono intricati e suggestivi con un tocco di ambience.  Vicini alla chiusura, Adam chiede al pubblico l’headbanging su un brano e in quell’istante davvero tutti impazziscono. Successivamente chiede ai suoi ascoltatori di abbassarsi. Le luci calano e l’arrangiamento si fa teso mentre il pubblico si accovaccia nel buio sull’ultimo brano. Quindi ci rialziamo e in quell’istante si scatena il pandemonio. Assisto a uno screaming primordiale tenuto in lunghezza che si estenda dal mid range growl all’high range growl. Assurdo. Mi chiedevo dove fossero le distorsioni vocali che adoro. Eccole. Sono stata accontentata e stesa. BADASS.

 

 

 

In Search Of Sun Nothing more opening act, In Search Of Sun, In Search Of Sun band, Listen to In Search Of Sun, stream In Search Of Sun, In Search Of Sun Nothing More opening act, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour, groove metal, alternative rock, In Search Of Sun London, Adam Leader, Spinefarm Records,The World Is Yours, Virgin Funk Mother, sickandsound, concert review, artists

 

 

 

NOTHING MORE. THE JUGGERNAUT BREAKS IN.

 

 

 

I Nothing More aprono il loro live act alle 21,15. Non sono ancora sullo stage mentre le luci si abbassano.

In apertura parte un dialogo di Eckhart Tolle mentre i componenti non ci regalano ancora la loro attesissima presenza.

 

 

Nothing More Bassinator The Scorpion Tail, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

E quando si fanno vivi, non perdono tempo nelle presentazioni. Iniziano sparando a sangue il primo brano mentre lui, Jonny Hawkins, il Dio dell’Olimpo dell’hard rock texano, prende d’assalto la sua batteria frontale, questo strumento dannato costruito come una piattaforma di percussioni che ha preso vita dalla saldatura di pezzi di moto e camion dismessi, con funzione di batteria de-facto, utilizzata dal frontman della band per esaltare e scandire sapientemente la ritmica in tandem con il suo batterista. Allo stesso modo, i Nothing More sono incastro di ingranaggi talmente perfetto, dannatamente affascinante e ricco di contrasti. Ci lanciano un brano che esplode nella sua heaviness carica e intrisa di energia talmente contagiosa da provocare un headbanging virale sul pubblico. È il momento di Christ Copyright. Un’onda d’urto.

 

I Nothing More hanno aperto col botto, e dunque ancora ci prendono a calci e pugni col secondo brano in coda, l’iconica Let Em Burn che parte col suo fantastico parlato in vocal fry e si preannuncia essere in grado di scatenare una guerra punica. L’esecuzione scatena un mosh pit pesante sul brano, come aveva instigato sul precedente. Si sprigiona un’empatia energetica assurda col pubblico, e questo è da sempre un punto forte dei Nothing More sulla sessione dal vivo.

 

 

Nothing More at Legend Club December 1st 2017, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

Come non seguire in sing along Jonny Hawkins sulla successiva, Mr MTV e il suo memorizzabile ritornello: “Empty me, empty nation. Emptied us of inspiration. Bastard sons and broken daughters. All bow down to our corporate father”.

 

Il pubblico è letteralmente in fiamme come pure il soffitto e ogni muro del Legend Club lo sono, perchè I Nothing More ci hanno appena lanciato una granata in faccia e ci hanno fatto esplodere Don’t Stop. Sono personalmente nel mezzo del delirio pubblico e personale e in balia di un mosh pit diabolico su uno dei brani più potenti del nuovo album e più mostruosi anche dal vivo. E Jonny Hawkins è talmente galvanizzato che perde il microfono e poi lo riprende, e nel silenzio noi ce la cantiamo a squarciagola.

 

 

Nothing More Bassinator Legend Club Milano, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

I Nothing More ci regalano ora un solo strumentale, un assolo di basso. Ed ecco la scena chiave del concerto. La carica al bassinator. Un atto ricorrente di tutti i concerti che veramente regala uno spettacolo imperdibile. Il basso viene appoggiato ad uno stand frontale, in primo piano e soprelevato rispetto allo stage. E dunque viene suonato inizialmente soltanto dal bassista, Dan, poi raggiunto dal suo chitarrista Mark che si adopera nel finger picking e indossa il suo slider. Allora anche Jonny raggiunge i due artisti, e percuote la parte alta della tastiera del bassinator con le sue bacchette. Un’esibizione assurda che lascia tutti a bocca aperta.

 

 

Nothing More Bassinator live Legend Club Milano, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

Prendiamo un poco di ossigeno con un altra intro dialogata di Eckhart Tolle e dislocata al centro del concerto.

 

L’inferno è pronto a riaccendersi cosparso di polvere pirica e zolfo con Ripping Me Apart in cui Jonny si vanta ancora del suo assurdo e impeccabile talento vocale. È davvero in forma e ci ustiona con infuocati screaming e growl al massimo della sua portata. La chimica che sprigiona Jonny Hawkins con il suo pubblico è unica.  La sua elevata espressività nel volto, nelle movenze e nella potentissima performance agevolano un processo che per lui è del tutto naturale: quello di catturare l’anima dei suoi ascoltatori.  Sente a fondo in ogni brano ogni singola parola che canta e riesce a trasmetterne l’energia quintuplicata. È portabandiera del vigore e della furia tipiche del quartetto che millanta i live act più spettacolari della storia moderna dell’hard rock.

 

Si pestano i piedi, si grida invece di cantare e ci si dimena come folli in totale tachicardia nella successiva Go To War. Il brano stratosferico e lead single di The Stories We Tell Ourselves. Jonny Hawkins ha preso qui in prestito l’ugola al demonio. E il pubblico canta forte quanto lui ogni singola sillaba sul brano che ha contribuito alla vincita di 3 Grammy Awards ai Nothing More. Riguardo il video che ho filmato sul brano, e riprovo gli stessi brividi, la stessa adrenalina e la stessa tachicardia dell’ascolto dal vivo.

 

 

 

Nothing More Jonny Hawkins live show Italy, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

Allora si che ora ci prendiamo un istante, ma solo per sognare a occhi aperti. L’atmosfera si riscalda di un tepore del tutto suggestivo e avvolgente sulla meravigliosa Just Say When. E ce la gustiamo con Mark che imbraccia la chitarra acustica e una sorpresa. I Nothing More aggiungono l’elemento tastiere, e lo fanno accogliendo sullo stage un ragazzo italiano reclutato su YouTube a seguito delle sue cover dei Nothing More, Davide. Tutto il pubblico canta in dolcezza un brano bittersweet e che non ha nulla da scambiare alla versione in studio, anzi..l’emozione soffia sul cuore e fa venire la tachicardia. Bellezza struggente per l’udito e la vista.

 

 

Nothing More Jonny Hawkins Milano closeup, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

A seguire Do You Really Want It e un tuffo al self titled album Nothing More e il pezzo emozionale e coinvolgente I’ll Be Ok.

 

Tocchiamo ancora il punto più alto dall’Inferno al Paradiso allungandoci sulle elastiche corde vocali di Jonny Hawkins e il suo pitch vocale più alto su Here’s The Heartache, appoggiato alla perfezione e di mastodontica portata. Memorabile la scena in cui questo frontman porge il microfono al pubblico che canta e in totale assuefazione e compiacimento, lui ascolta a occhi chiusi e si gusta ogni melodia dei suoi ascoltatori.

 

 

 

Nothing More Milano Legend Club,Nothing More live Legend Club Milano 1 Dicembre, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

Riconosciamo il brano dalle prime note, ma questo lead singer ci domanda: “Chi non vorrebbe avere nella propria vita una Jenny?” È lei, è Jenny. La traccia che riaccende il fuoco per nitrazione e ci fa esplodere sui sulla sua dinamite.

 

Vicini alla chiusura di un concerto folle, mi sono ritrovata a urlare su uno dei miei brani preferiti finchè avevo fiato nei polmoni. Se ricordate il vigoroso video, il brano dal vivo rende il doppio: This is Time (Ballast). L’adrenalina fa tremare tanto è forte, e scuote dalla testa ai piedi l’energia di questa band su una traccia tanto belligerante e arrangiamenti incursivi alla massima potenza. I Nothing More ci hanno aggredito e trascinato per un solo braccio dentro al proprio sound folgorante e vorticoso.

 

 

Nothing More live Legend Club Milano 1 Dicembre, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

Manca poco al termine e cosa ci sparano questi panzer militanti? Un riarrangiamento di Skrillex per la traccia First Of The Year (Equinox), suonato sull’ultima diavoleria dei Nothing More, la struttura che chiamano The Scorpion Tail. Si tratta di una folle mostruosità costruita e concettualizzata dal geniale bassista Dan Oliver, 180 kg per un metro e mezzo. Costruita da scarti metallici di veicoli e parti di motocicletta, lo strumento permette all’intrepido Jonny Hawkins di usare il software Ableton per manipolare in tempo reale la sua voce e gestire mediante un collegamento MIDI gli effetti di chitarra e basso.  Contiene una molla automatica in grado di catapultarsi in aria ed è controllata dal cantante tramite delle leve nel momento in cui non sta suonando la sua batteria frontale annessa alla Scorpion Tail.

 

 

 

Jonny Hawkins frontal drums live Legend Club, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

Il pezzo closer di uno show memorabile è  Salem (Burn The Witch). Jonny ci comunica che i Nothing More vogliono essere sé stessi al 100 % e pertanto insiste a specificare che il brano è l’ultimo, ma non come in altri concerti in cui si annuncia il termine soltanto per creare suspance. Il brano è davvero la chiusura del concerto. I Nothing more vogliono dare tutto nell’ ultimo brano e chiedono quanto abbiamo ancora noi da dare perché lo vogliono tutto da noi.

 

Su questa traccia Jonny suona le sue percussioni frontali e tutti i membri prendono delle bacchette da batteria per suonare dei rullanti fissati ai lati del palco. Li staccano dai loro supporti e ciascuno ne utilizza uno. I Nothing More si avvalgono quindi di un bassista supplementare sul brano, avendo Dan e Mark entrambi impegnati nello show tribale che ci regalano con un’energia pulsante e distruttiva.

 

 

Nothing More Legend Club Salem, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

Una sequenza di brani che di forza e impeto minacciosi ha aperto spaccando la porta a calci e successivamente ci ha inferto un pesante pugno nello stomaco. Si è poi aggrovigliata ed intrecciata a momenti di sollievo dannatamente necessari per consentire ai sensi di riossigenarsi. Soltanto allora i Nothing More ci hanno di nuovo strappato le energie e corde vocali, le ultime che ci restavano tanta era l’adrenalina che ci ha scossi su ogni pezzo, e ci hanno messi a tappeto proprio prima di chiudere il sipario.  Uno show incendiario e travolgente all’ennesima potenza. Il concerto dei Nothing More a Milano si preannuncia essere il preludio di un nuovo appuntamento nel 2018 che ci lascia in trepidante attesa di un nuovo massacro sonoro e visivo. PLEASE SET AGAIN THE ROOF ON FIRE. NOTHING MORE.

 

 

 

 

 

[amazon_link asins=’B072ZKW258,B072ZPQ41D,B0733NBGC9,B00K5P3BME,B00K5P33O0,B075G4QW58′ template=’ProductCarousel’ store=’e0517-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6ee5ed13-d8e2-11e7-9aaf-df3e14ac4211′]

 

 

Per tutte le recensioni disponibili sui Nothing More di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/nothing-more

 

Per tutte le recensioni della categoria albums di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per conoscere tutti i festival e i concerti del mese in Europa e Stati Uniti:

www.sickandsound.it/category/events

 

 

 

 

Nothing More Jonny Hawkins Legend Club closeup, Nothing More, The Stories We Tell Ourselves, alternative rock, alternative metal, hard rock, progressive rock, This is Time (Ballast), Better Noise Records, Elene Seven Music, Go To War, Don’t Stop, Let ‘Em Burn, Just Say When, Who We Are, (Ambition; Destruction), Do You Really Want It, (Convict; Divide), Let ‘Em Burn, Ripping Me Apart, Funny Little Creatures, (React; Respond), The Great Divorce, Still In Love, (Alone; Together), (Accept;Disconnect), Tunnels, (End; Begin), Fade In Fade Out, Jonny Hawkins, Mark Vollelunga, Daniel Oliver, Ben Anderson, Shelter, Vandura, Save You/Save Me, The Few not Fleeting, sickandsound, Nothing More new album review, Nothing More concert review, Listen to Nothing More, Nothing More streaming, Nothing More tour dates, Nothing More live, Nothing More Legend Club Milano 1 Dicembre 2017, Mr MTV, Jenny, Salem (Burn The Witch), In Search Of Sun, Psycho Village, Adam Leader, Sean Gorman, Daniel Kremsner, Nothing More Skrillex The Scorpion Tail, Nothing More The Scorpion Tail, I’ll Be ok, Here’s The Heartache, Skrillex, bassinator, Nothing More bassinator, Christ Copyright, Nothing More Legend Club Milan December 1st 2017 Italy, Nothing More Italian date, Nothing More European Tour

 

 

 

www.nothingmore.net

www.betternoiserecords.com

www.facebook.com/nothingmore

www.instagram.com/nothingmoremusic

www.youtube.com/user/NothingMoremusic

 

2 commenti su “NOTHING MORE LIVE @ LEGEND CLUB MILANO. 1 Dicembre 2017

  1. Non mi viene niente di più originale di un classico “Io c’ero!” e la recensione riporta alla perfezione le emozioni e l’energia sperimentati durante il Live. Ottime (e con elementi simpatici e disponibili) le bands di apertura, e Mostruosi i ragazzi di San Antonio, che stanno nel loro piccolo cambiando il mondo.. almeno quello del Rock. La descrizione dettagliata della serata che ho appena letto fa venire una gran voglia di rivederli, e comunque quello che chiedo sarebbe essere ad un concerto del genere almeno ogni mese. Niente di più. Nothing More.

    1. Ciao Giancarlo, è stato un piacere conoscere un altro fan dei Nothing More durante il concerto di Milano. Ti ringraziamo del tuo feedback molto positivo e apprezzamento dell’articolo. Abbiamo vissuto quelle emozioni travolgenti a pieno, impossibile non descrivere quei momenti per filo e per segno per lasciare un ricordo indelebile a tutti quelli che come te e come noi c’erano. Un concerto indimenticabile per tutti noi. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound