SLEEP WAKER. DON’T LOOK AT THE MOON. Brutalità blindata nell’animo malevolente e oscuro dei suoi esecutori.

Sleep Waker Don't Look At The Moon review, Sleep Waker, Sleep Waker band, Sleep Waker nu metalcore band, Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker Don't Look At The Moon album, Sleep Waker Don't Look At The Moon tracklist, Sleep Waker Don't Look At The Moon recensione, Sleep Waker Don't Look At The Moon review, Stream Sleep Waker Don't Look At The Moon, Ascolta Sleep Waker Don't Look At The Moon, Listen to Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker latest album, nu metalcore, dark hardcore, metalcore down tempo, Frankie Mish, Hunter Courtright, Noah Boland, Jason Caudill, Eric Overway, Stay Sick Recordings, sickandsound, metalcore albums 2018, nu metalcore albums 2018, Sleep Waker Life//Wasted, Sleep Waker XO Tour Llif3, sleepwakerband, Turnaround, Hell, Eclipse, Broken Teeth, Don't Look at the Moon, Dream Eater, Don't Look at the Sun, Tongues, Relief, Breathing, nu metalcore bands, Sleep Waker Grand Rapids Michigan

 

SLEEP WAKER. CHI SONO.

 

 

 
Sleep Waker band, Sleep Waker, Sleep Waker nu metalcore band, Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker Don't Look At The Moon album, Sleep Waker Don't Look At The Moon tracklist, Sleep Waker Don't Look At The Moon recensione, Sleep Waker Don't Look At The Moon review, Stream Sleep Waker Don't Look At The Moon, Ascolta Sleep Waker Don't Look At The Moon, Listen to Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker latest album, nu metalcore, dark hardcore, metalcore down tempo, Frankie Mish, Hunter Courtright, Noah Boland, Jason Caudill, Eric Overway, Stay Sick Recordings, sickandsound, metalcore albums 2018, nu metalcore albums 2018, Sleep Waker Life//Wasted, Sleep Waker XO Tour Llif3, sleepwakerband, Turnaround, Hell, Eclipse, Broken Teeth, Don't Look at the Moon, Dream Eater, Don't Look at the Sun, Tongues, Relief, Breathing, nu metalcore bands, Sleep Waker Grand Rapids Michigan
 

 

 

SLEEP WAKER. Un progetto piuttosto recente nato a partire da un’iniziale formazione in trio e voluto dal batterista Frankie Mish, il cantante Hunter Courtright e il bassista Noah Boland a cui successivamente si sono aggiunti i chitarristi Jason Caudill e Eric Overway. Sono parte del lineup che conosciamo oggi e che progressivamente ha sfondato la scena nu metalcore del West Michigan, dove si sono formati a Grand Rapids.

 

Lost in Dreams è il primo full-length dell’aprile 2017, preceduto dal singolo Life//Wasted rilasciato alla fine del 2015 e la metal cover di XO Tour Llif3 originariamente del rapper statunitense Lil Uzi Vert del 2017.

 

Don’t Look At The Moon è il secondo full-length degli Sleep Waker in pubblicazione il 17 Agosto 2018 tramite Stay Sick Recordings, etichetta fondata dal cantante degli Attila, Chris Fronzak in congiunzione all’etichetta Artery Recordings.

 

 

 

 

SLEEP WAKER. DON’T LOOK AT THE MOON.

 

Spaventoso, brutale, dannatamente oscuro

 

Recensione traccia per traccia

 

 

 

Sleep Waker Don't Look At The Moon album, Sleep Waker, Sleep Waker band, Sleep Waker nu metalcore band, Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker Don't Look At The Moon album, Sleep Waker Don't Look At The Moon tracklist, Sleep Waker Don't Look At The Moon recensione, Sleep Waker Don't Look At The Moon review, Stream Sleep Waker Don't Look At The Moon, Ascolta Sleep Waker Don't Look At The Moon, Listen to Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker latest album, nu metalcore, dark hardcore, metalcore down tempo, Frankie Mish, Hunter Courtright, Noah Boland, Jason Caudill, Eric Overway, Stay Sick Recordings, sickandsound, metalcore albums 2018, nu metalcore albums 2018, Sleep Waker Life//Wasted, Sleep Waker XO Tour Llif3, sleepwakerband, Turnaround, Hell, Eclipse, Broken Teeth, Don't Look at the Moon, Dream Eater, Don't Look at the Sun, Tongues, Relief, Breathing, nu metalcore bands, Sleep Waker Grand Rapids MichiganDon’t Look at the Moon è un album riassumibile in tre aggettivi: spaventoso, brutale, dannatamente oscuro

 

Regolato da un sound che assorbe influenze dal metalcore, deathcore, nu metal e hardcore è congiunto ad una componente atmosferica oscura pensata per suscitare disagio e inquietudine nell’ascoltatore. Gli Sleep Waker si dichiarano portatori della bandiera del dark hardcore difatti, e non serve andare oltre la traccia opener del disco Turnaround per comprenderne il significato. Introdotta da un ansioso metronomo, esplode con un’intermittente incastro di elettriche, quando fulminanti, quando ipnotiche e basso in palpitante pulsazione con il drumming di Frankie Mish. La linea vocale in growl medio risulta particolarmente sgranata e abrasiva.

 

 

 

 

Il lavoro di pelli dell’intero disco è prevalentemente in coppia con quello di basso, associazione particolarmente evidente in tracce come Hell, dove i due commilitoni sono esclusivi fautori della profondità abissale della traccia. Se il basso è quello che sfonda gli arrangiamenti e scandisce il mosh, le percussioni sono quelle che regolano l’assalto picchia duro perpetrato all’apice della tecnica nei confronti di un indifeso ascoltatore. È fatto di prepotenti break down e sezioni ritmiche sussultorie. Hell è il secondo estratto dalla tracklist ed è portatore di una struttura di bassi densa e vischiosa. Sulla stessa tipologia, un brano più avanti nella selezione, il terzultimo Tongues, regolato da un altrettanto massiccio intervento di basso. In questo pezzo il cantato distorto allunga i confini del growl verso un perimetro più basso. Qui ritroverete una quantità supplementare di mastodontici break down dei quali si disquisiva qui sopra, con un velo di sonorità raccapricciante nel retro.

 

 

 

 

II. Eclipse regala arpeggi di elettrica eseguiti in velocità su un andamento battente di percussioni. Picchia duro e forte questo brano e introduce alla gutturalità abissale di Hunter Courtright e al suo low range growl. Un intermezzo dal minuto 2,20 eclissa, come suggerisce nel titolo, l’ascoltatore in favore di un incubo ad occhi aperti dove un tedioso arpeggio sottostante è sbranato dalle sole harsh vocals in crescendo di brutalità. Difficilmente si dimentica il fraseggio: “I am my own worst nightmare”.

 

I denti si spezzano con Broken Teeth e un furioso tappeto ritmico che sopraggiunge senza fronzoli né mezze misure. Una wake up call come dichiara dallo stesso Hunter nelle sue eloquenti testualità, con la quale gli Sleep Waker intraprendono una corsa inarrestabile e sconsiderata a tutta forza contro chi ascolta. Si viene veramente caricati e picchiati ripetutamente nei passaggi di nervosi ritmica, di pedali e di corde e poi a rallentatore nelle voragini aperte dai break down in slow motion di questo pezzo.

 

 

 

 

I. Don’t Look at the Moon è un brano regolato da un fragile synth atmosferico dall’aspetto buio pesto, nel retroscena di un arrangiamento martellante nelle percussioni e del disturbo dovuto dalla reboanza di fuzz bass e chitarroni altrettanto fragorosi. Non è da escludere che risentirete le spaventose urla di Hunter Courtright dell’interludio centrale, dove non c’è nient’altro che un’atmosfera sospesa fatta di un buio arpeggio in lontananza e pulsanti percussioni secche. Un brano composito, con sezione eterea centrale e assalti di corde fine/grosse ultra aderenti nella seconda metà.

 

 

Sleep Waker, Sleep Waker band, Sleep Waker nu metalcore band, Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker Don't Look At The Moon album, Sleep Waker Don't Look At The Moon tracklist, Sleep Waker Don't Look At The Moon recensione, Sleep Waker Don't Look At The Moon review, Stream Sleep Waker Don't Look At The Moon, Ascolta Sleep Waker Don't Look At The Moon, Listen to Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker latest album, nu metalcore, dark hardcore, metalcore down tempo, Frankie Mish, Hunter Courtright, Noah Boland, Jason Caudill, Eric Overway, Stay Sick Recordings, sickandsound, metalcore albums 2018, nu metalcore albums 2018, Sleep Waker Life//Wasted, Sleep Waker XO Tour Llif3, sleepwakerband, Turnaround, Hell, Eclipse, Broken Teeth, Don't Look at the Moon, Dream Eater, Don't Look at the Sun, Tongues, Relief, Breathing, nu metalcore bands, Sleep Waker Grand Rapids Michigan

 

 

Si può comprendere a pieno l’aspetto di tensione degno di un film dell’orrore nella traccia Dream Eater, che inizia con qualcosa che ricorda una cella di detenzione con prigioniero che sbatte contro le sbarre del suo accesso. Uno stregato pianoforte scandisce con i suoi tocchi la ritmica del brano, prima che sopraggiunga un arpeggio pulito e sintetizzato. Una sola voce sussurrata trascina questa metà della traccia sino al minuto 1,30, punto di mezzo dal quale Dream Eater si evolve assorbendo la chitarra elettrica oltre ogni limite del crunch guitar. Questo è anche uno dei rari casi in cui si può ascoltare il registro vocale distorto in pericolosa ascesa del mid range growl prevalente nel disco a quello che è un breve high screaming. Una traccia down tempo con sezioni ritmiche lente e affannate, diversa nella tracklist e per questo meritevole. 

 

Sulla coda della traccia speculare I. Don’t Look at the Moon, il brano III. Don’t Look at the Sun scandito da vibrante basso in assolo, e tintinnante chitarra.  In questo brano l’associazione di chitarre elettriche e basso, aggiunge alla funzione percussioni/basso un’altra porzione della formula. Chitarre e basso sono infatti parte di un groviglio ben teso in questo brano.

 

Relief si aggiunge alla doppietta Hell e Tongues in quanto a brutalità. In questo pezzo ci sono diversi interessanti interludi arpeggiati con sottile synth retrostante finalizzati a favorire lo sfondamento di  cupi break down e virtuosismi di corde fine e grosse. Quelle fine si dimenano qui in rapidi arpeggi e riffing variegato e quelle grosse mettono in vetrina istanti di violento bass slapping.

 

 

 

 

Gli Sleep Waker sigillano un disco misterioso e arcano con una traccia closer senza compromessi, Breathing, con la quale inceneriscono col loro lanciafiamme sonoro l’ascoltatore in ultima istanza. Regolata ancora da un tempo lento, è testimone di un ultimo intervento di un lavoro di basso che si è dimostrato vigoroso per tutto questo Don’t Look At The Moon e ultima comparsa scenica di low range growl.

 

 

Sleep Waker nu metalcore band, Sleep Waker, Sleep Waker band, Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker Don't Look At The Moon album, Sleep Waker Don't Look At The Moon tracklist, Sleep Waker Don't Look At The Moon recensione, Sleep Waker Don't Look At The Moon review, Stream Sleep Waker Don't Look At The Moon, Ascolta Sleep Waker Don't Look At The Moon, Listen to Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker latest album, nu metalcore, dark hardcore, metalcore down tempo, Frankie Mish, Hunter Courtright, Noah Boland, Jason Caudill, Eric Overway, Stay Sick Recordings, sickandsound, metalcore albums 2018, nu metalcore albums 2018, Sleep Waker Life//Wasted, Sleep Waker XO Tour Llif3, sleepwakerband, Turnaround, Hell, Eclipse, Broken Teeth, Don't Look at the Moon, Dream Eater, Don't Look at the Sun, Tongues, Relief, Breathing, nu metalcore bands, Sleep Waker Grand Rapids Michigan

 

 

Un sound che deve cercare di realizzare ancora la perfezione totale, ma che ha messo in atto un freak show dell’orrore su dieci tracce che escludono ogni forma di orecchiabilità e armonia, in favore di un aspetto violento blindatosi all’interno dell’animo malevolente dei suoi esecutori. Brutalità materializzata in un concetto più complesso di inquietudine e oscurità su dinamiche contorte e raccapriccianti.

 

 

Rating: 9/10

 

Brani suggeriti: Turnaround, Hell, II. Eclipse,  I. Don’t Look at the Moon, Tongues, Relief

 

 

Sleep Waker – Don’t Look at the Moon tracklist:

 

1. Turnaround

2. Hell

3. II. Eclipse

4. Broken Teeth

5. I. Don’t Look at the Moon

6. Dream Eater

7. III. Don’t Look at the Sun

8. Tongues

9. Relief

10. Breathing

 

 

 

 

Per tutte le recensioni e gli articoli sugli SLEEP WAKER di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/artists/sleep-waker

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

Sleep Waker Don't Look At The Moon album, Sleep Waker, Sleep Waker band, Sleep Waker nu metalcore band, Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker Don't Look At The Moon album, Sleep Waker Don't Look At The Moon tracklist, Sleep Waker Don't Look At The Moon recensione, Sleep Waker Don't Look At The Moon review, Stream Sleep Waker Don't Look At The Moon, Ascolta Sleep Waker Don't Look At The Moon, Listen to Sleep Waker Don't Look At The Moon, Sleep Waker latest album, nu metalcore, dark hardcore, metalcore down tempo, Frankie Mish, Hunter Courtright, Noah Boland, Jason Caudill, Eric Overway, Stay Sick Recordings, sickandsound, metalcore albums 2018, nu metalcore albums 2018, Sleep Waker Life//Wasted, Sleep Waker XO Tour Llif3, sleepwakerband, Turnaround, Hell, Eclipse, Broken Teeth, Don't Look at the Moon, Dream Eater, Don't Look at the Sun, Tongues, Relief, Breathing, nu metalcore bands, Sleep Waker Grand Rapids Michigan

 

 

www.facebook.com/sleepwakerband

www.twitter.com/sleepwakerband

www.instagram.com/sleepwakerband

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound