SOFTSPOKEN: non solo post-hardcore nel full-length di debutto DEAF PERCEPTION.

Softspoken Deaf Perception review, Softspoken, Softspoken band, Softspoken post-harcore band, emerging post-hardcore bands, Softspoken Deaf Perception tracklist, Paradox, Dissolve, Black Rose, Hands Free, The Pitch, Lapse, Eclipse, Soundship, Echo, Breathe You In, Finding Home, Softspoken Eclipse video, sickandsound, post-hardcore, progressive rock, alternative rock, Carry The 4 PR, James Lloyd, Softspoken Deaf Perception album, Softspoken Deaf Perception review, Softspoken Deaf Perception recensione, Listen to Softspoken Deaf Perception, Ascolta Softspoken Deaf Perception, Stream Softspoken Deaf Perception, debut album by Softspoken, Sam Scheuer, Chris Wethington, Billy Zimpelman, Nick Sias, Austin Armstrong, post-hardcore 2019, post-hardcore albums, post-hardcore reviews, nuove uscite post-hardcore giugno 2019, nuovi album post-hardcore, new post-hardcore releases June 2019, new post-hardcore albums June 2019, softspokenmusic

SOFTSPOKEN

 

 

 

 

SOFTSPOKEN. Sono un quintetto post-hardcore attivo dal 2015 da Florence, Kentucky con: Sam Scheuer alle vocals,  i chitarristi Chris Wethington e Billy Zimpelman, il bassista Nick Sias e il batterista Austin Armstrong.

 

Il progetto Softspoken nasce dall’ideale di riconoscere il proprio valore come persone e farsi valere nella vita. Con un primo EP e una serie di singoli, la band continua il suo percorso attraverso tematiche introspettive e temi di riflessione che trovano la loro espressione in un equilibrio di heavy e melodico che attinge da numerose influenze punk, alternative e progressive. I Softspoken si affacciano sulla scena con il primo full-length di debutto DEAF PERCEPTION in pubblicazione indipendente il 28 giugno 2019 che abbiamo avuto l’opportunità di recensire in première.

 

 

 

Softspoken, Softspoken band, Softspoken post-harcore band, emerging post-hardcore bands, Softspoken Deaf Perception tracklist, Paradox, Dissolve, Black Rose, Hands Free, The Pitch, Lapse, Eclipse, Soundship, Echo, Breathe You In, Finding Home, Softspoken Eclipse video, sickandsound, post-hardcore, progressive rock, alternative rock, Carry The 4 PR, James Lloyd, Softspoken Deaf Perception album, Softspoken Deaf Perception review, Softspoken Deaf Perception recensione, Listen to Softspoken Deaf Perception, Ascolta Softspoken Deaf Perception, Stream Softspoken Deaf Perception, debut album by Softspoken, Sam Scheuer, Chris Wethington, Billy Zimpelman, Nick Sias, Austin Armstrong, post-hardcore 2019, post-hardcore albums, post-hardcore reviews, nuove uscite post-hardcore giugno 2019, nuovi album post-hardcore, new post-hardcore releases June 2019, new post-hardcore albums June 2019, softspokenmusic

 

 

 

 

 

SOFTSPOKEN. DEAD PERCEPTION.

Track by track review

 

 

 

 

 

Softspoken Deaf Perception album, Softspoken, Softspoken band, Softspoken post-harcore band, emerging post-hardcore bands, Softspoken Deaf Perception tracklist, Paradox, Dissolve, Black Rose, Hands Free, The Pitch, Lapse, Eclipse, Soundship, Echo, Breathe You In, Finding Home, Softspoken Eclipse video, sickandsound, post-hardcore, progressive rock, alternative rock, Carry The 4 PR, James Lloyd, Softspoken Deaf Perception album, Softspoken Deaf Perception review, Softspoken Deaf Perception recensione, Listen to Softspoken Deaf Perception, Ascolta Softspoken Deaf Perception, Stream Softspoken Deaf Perception, debut album by Softspoken, Sam Scheuer, Chris Wethington, Billy Zimpelman, Nick Sias, Austin Armstrong, post-hardcore 2019, post-hardcore albums, post-hardcore reviews, nuove uscite post-hardcore giugno 2019, nuovi album post-hardcore, new post-hardcore releases June 2019, new post-hardcore albums June 2019, softspokenmusicDead Perception è un album variegato composto da 11 tracce di cui un interludio e che stilisticamente si estende su numerose sfumature del post-hardcore e non solo, uscendo dallo schema per esplorare territori più alternative e progressive con abbondante dose melodica. Come anticipato, si tratta di un disco strutturato o livellato se vogliamo, con passaggi altamente melodici e intrisi di armonia, sezioni atmosferiche e tracce con una personalità più potenti e dotate di elementi più decisi.

 

Attinge interamente alla sfera melodica il brano Echo, strumentalmente minimal con ausilio di semi sussurrato alla linea vocale. Intima e confidenziale, la traccia è emblematica della natura “soft spoken” della band. Apre con uno scenario atmosferico e un arpeggio di chitarra pulita riverberata. Il brano si snoda tra armonizzazioni vocali e cori nebulizzati in totale armonia e pulizia del suono. Con una leggera progressione ritmica finché in coda al brano non subentrerà una maggiore intensità alla linea vocale e un’elettrica più decisa.

 

 

 

 

Altrettanto delicata la traccia di chiusura Finding Home orientata interamente all’armonia. Apre con un arpeggio e giri circolari puliti accompagnati da una percussione attutita. Il brano attinge alla sfera pop e pop punk, senza spingere su nessun tipo di intensità distorta o fragorosa.

 

All’altro spettro, ma sempre nei limiti di un genere che non diventa mai estremo, Eclipse caratterizzata da un sound drammatico con crunch guitar in apertura. Si tratta della traccia più heavy della selezione avvolta da una coltre oscura soprattutto grazie al riffing tormentato. La voce è sempre plastica, e c’è un brevissimo intervento di harsh vocals, ma questo non sono nei registri comuni dei Softspoken. Si tratta di un brano trainato principalmente dalle chitarre, con interludi di sospensione, accelerazioni del tappeto ritmico ed esplosioni di potenza sul catchy chorus.

 

Guarda il video ufficiale di Softspoken – Eclipse:

 

 

Un trainante lavoro di chitarra è messo in vetrina dai Softspoken anche nel brano Dissolve che sfoggia il suo bel palm muting combinato a un pulsante lavoro di basso in evidenza.

 

Tra gli emblematici del post-hardcore più energico Paradox, la traccia opener, che ritrae il concetto di ciò che è giusto all’interno del conflitto con ciò che è invece è percepito come vero: il paradosso. Si tratta di un brano rapido e sostenuto nella ritmica e che gravita intorno al sound più tradizionale della band. Con un ritornello memorabile e un lavoro circolare di chitarra ipnotico, resta nella memoria per essere riavvolto.

 

In una similar fashion all’altro capo della selezione il brano Breathe You In dotato di un certo potere nell’emanare la potenza e l’energia che sono colate nell’arrangiamento. Incede con lontani licks di chitarra pulita riverberata che progressivamente evolvono in un arpeggio con la sola linea vocale. Dal minimalista, il brano muove a un’improvvisa esplosione sonora, con ingresso di un riffing più audace e un pattern di batteria più battente.

 

 

 

 

Black Rose è il terzo della tracklist e che oserei definire progressive post-hardcore, progressive-alternative rock. Melodica e potente allo  stesso tempo, è intrisa di elementi particolari nelle sonorità, discioglie linee di chitarra livellate e progressive squisite che corrobora l’emozione dell’arrangiamento. Similmente il brano Soundship ne riprenderà la vena andante con un altrettanto interessante lavoro di chitarra progressive, stratificato e carico sul ritornello. Rispetto alla precedente include armonizzazioni vocali e una dose più pop.

 

Hands Free è un brano rilassato per la prima parte, prima che subentri un riffage tipicamente metal e si apra su un ritornello spazioso e memorizzabile. L’arrangiamento che supporta il chorus ne contribuisce in larga parte all’orecchiabilità. È un brano ricco di emozione e pieno di vita, dove l’elemento heavy del riffing breve si fonde molto bene a tutti gli elementi che sono legati all’orecchiabilità del brano.

 

 

 

 

Addentrandosi in territori più vasti, The Pitch, un pezzo che ammicca alla vena pop punk moderna con tutti i tratti allegro-entusiasti del genere dalla voce a uno strumentale altamente ritmato e melodico..melodico a profusione.

 

Lapse è soltanto un interludio con un leggero disturbo voluto, un arpeggio in delay dalla tonalità oscura e qualche parola sussurrata.

 

 

 

 

Queste valutazioni mostrano come la melodia dei Softspoken è giustapposta all’heaviness dunque e incorniciata all’interno del concetto di una percezione sorda della musica, come da titolo. Questa sensazione si ha quando all’ascolto della musica è associata l’attenzione alla sola superficie e la mancanza di approfondimento del messaggio e dello spirito intrinseco nella musica stessa. E quindi i Softspoken si imbarcano in questo album sfidando la propria fanbase a raffinare la propria attenzione nei confronti della musica e nell’approfondimento della sola superficie dei brani.

 

Il disco è interamente orecchiabile, proponendo momenti di energia e coinvolgimento, accessibile all’ascoltatore che non cerca un alto grado di distruzione né un album ridotto al minimo in quanto a potenza.

 

 

Rating: 8.8/10

Brani suggeriti: Paradox, Dissolve, Black Rose, Hands Free, Eclipse, Breathe In You

 

 

 

Softspoken – Deaf Perception tracklist completa:

 

1. Paradox

2. Dissolve

3. Black Rose

4. Hands Free

5. The Pitch

6. Lapse

7. Eclipse

8. Soundship

9. Echo

10. Breathe You In

11. Finding Home

 

 

 

 

Per tutti gli articoli e le recensioni disponibili sui SOFTSPOKEN di SICK and SOUND:

www.sickandsound.it/category/emerging/softspoken

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

Softspoken Deaf Perception album, Softspoken, Softspoken band, Softspoken post-harcore band, emerging post-hardcore bands, Softspoken Deaf Perception tracklist, Paradox, Dissolve, Black Rose, Hands Free, The Pitch, Lapse, Eclipse, Soundship, Echo, Breathe You In, Finding Home, Softspoken Eclipse video, sickandsound, post-hardcore, progressive rock, alternative rock, Carry The 4 PR, James Lloyd, Softspoken Deaf Perception album, Softspoken Deaf Perception review, Softspoken Deaf Perception recensione, Listen to Softspoken Deaf Perception, Ascolta Softspoken Deaf Perception, Stream Softspoken Deaf Perception, debut album by Softspoken, Sam Scheuer, Chris Wethington, Billy Zimpelman, Nick Sias, Austin Armstrong, post-hardcore 2019, post-hardcore albums, post-hardcore reviews, nuove uscite post-hardcore giugno 2019, nuovi album post-hardcore, new post-hardcore releases June 2019, new post-hardcore albums June 2019, softspokenmusic

 

 


www.staysoftspoken.com

www.facebook.com/softspokenmusic

www.twitter.com/softspokenband
www.instagram.com/softspokenmusic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound