SOULKEEPER. NEVER BETTER EP. Il culto delle emozioni mascherate dall’essere umano.

Soulkeeper, Soulkeeper band, Soulkeeper metalcore band, metalcore, deathcore, Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper Get Well Soon EP, Zachary Zaijian, Scott Gilmore, Niko Simning, Tom Jefson, Soulkeeper Never Better review, Soulkeeper Never Better recensione, Listen to Soulkeeper Never Better EP, Stream Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper Never Better EP tracklist, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums 2018, deathcore albums 2018, metalcore bands, deathcore bands, Heartfelt, Scattered, Weakness, Magnolia, Roses, Darkness, soulkeepercult

SOULKEEPER.

Chi sono.

 

 

Soulkeeper lineup, Soulkeeper, Soulkeeper band, Soulkeeper metalcore band, metalcore, deathcore, Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper Get Well Soon EP, Zachary Zaijian, Scott Gilmore, Niko Simning, Tom Jefson, Soulkeeper Never Better review, Soulkeeper Never Better recensione, Listen to Soulkeeper Never Better EP, Stream Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper Never Better EP tracklist, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums 2018, deathcore albums 2018, metalcore bands, deathcore bands, Heartfelt, Scattered, Weakness, Magnolia, Roses, Darkness, soulkeepercult

 

 


I
Soulkeeper sono un outfit che cola una dose abbondante di emozioni umane tra le intercapedini della violenza che sceglie per comunicare la propria musica. Sono una formazione in quartetto appartenente ai generi –core, dal metalcore al deathcore con: Zachary Zaijian, Scott Gilmore, Niko Simning, Tom Jefson e il loro quartier generale dal 2015 è Minneapolis, in Minnesota.

 

Il nuovo Never Better EP del 25 maggio 2018 è follow up della precedente collezione di brani di debutto Get Well Soon del luglio 2016.

 

 

 

 

SOULKEEPER. NEVER BETTER EP.

 

Il mascheramento consapevole delle emozioni umane.

 

 

Track by track review

 

 

 

Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper, Soulkeeper band, Soulkeeper metalcore band, metalcore, deathcore, Soulkeeper Get Well Soon EP, Zachary Zaijian, Scott Gilmore, Niko Simning, Tom Jefson, Soulkeeper Never Better review, Soulkeeper Never Better recensione, Listen to Soulkeeper Never Better EP, Stream Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper Never Better EP tracklist, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums 2018, deathcore albums 2018, metalcore bands, deathcore bands, Heartfelt, Scattered, Weakness, Magnolia, Roses, Darkness, soulkeepercultNever Better EP è una selezione da sei brani che si intitola a partire dalla classica domanda retorica che gli esseri umani si pongono quando si incontrano e si chiedono come va. Il disco riprende il concetto della tradizione di perpetrare una domanda tanto informativa che quando viene posta, non si aspetta una risposta sincera, ma piuttosto una risposta altrettanto generica e raramente veritiera. È proprio su quel “mai stato meglio” di risposta, che i Soulkeeper imperniano la tematica principale del proprio disco, ossia il mascheramento consapevole delle emozioni umane.

 

Aprono con il primo brano, sentito nelle emozioni fino al midollo. Heartfelt, appunto. I Soulkeeper hanno deciso di entrare in sordina con un arpeggio carico di drammatico, un giro di corde che resta a cucire il vivo dell’arrangiamento intero del pezzo. Nel retro una serie di elementi sintetizzati restano anch’essi a congiurare un’aurea oscura intorno al brano. A partire da Heartfelt l’ascoltatore si addentra con un viaggio all’interno della mente umana popolata da pensieri densi e plumbei e che hanno come voce quella di Zachary Zaijian. A metà tra la furia vocale ed emotiva riesce a convogliare l’idea di squilibrio mentale e disturbo, auto riflessione e turbamento nelle testualità insieme ai propri compagni d’armi. Un brano buio pesto.

 

Guarda il video ufficiale di Soulkeeper – Heartfelt:

 

 

Con i Soulkeeper si percorre un viaggio fatto di passi pesanti su percussioni vigorose, schivando taglienti giri di chitarra e linee di basso che cadono aprendo voragini sul percorso.  Continua dunque con Scattered, la quale è lascito impeccabile delle ultime sonorità che avevano chiuso la traccia precedente. Un pezzo brutale con mastodontici break down e un brillante lavoro di corde, incalzante nelle variazioni ritmiche, lacerante e disperato nel growl di medio registro adoperato. Dal terzo minuto si apre una sezione atmosferica in grado di mantenere alta la tensione sino alla fine e lasciare all’ultimo tremolo picking il permesso che il brano giunga a chiusura.

 

Ascolta la release audio ufficiale di Soulkeeper – Scattered:

 

 

La traccia centrale apre con un senso di disagio altissimo, parlo di Weakness che apre con sound corrosivo, distorsione totale di chitarra e battenti linee di basso in congiunzione martellante al riffing. Il tappeto ritmico in questo brano subisce delle variazioni evidenti fra vigorosi blast beats e momenti in cui si fa più sincopato e rallenta. C’è un giro di chitarra ipnotico nel fondo dell’arrangiamento che richiama la sonorità pungente dei Korn e una quantità di melodico oscuro disciolto fra le note grazie al synth. La seconda parte del brano è quella più carica di questo senso di tedioso e claustrofobico e anche la sezione più bella, con vocals che sembrano due, entrambe in distorsione; incombe con presenza nefasta sull’ascoltatore.

 

Una tintinnante intro lascia il passo a Magnolia dove la creatività artistica sembra essere stata sperimentata trovando una combinazione inconsueta tra il rallentato silenzioso e l’esplosivo incendiario dello strumentale. Un cantato in registro medio urla disperazione a pieni polmoni, mentre uno più basso sembra sbranare l’ascoltatore masticandolo tra le fauci. Il pezzo si smorza sullo sfumato e gli ultimi riverberi di chitarra che espongono l’ascoltatore all’inquietudine più nera.

 

 

 

Soulkeeper band, Soulkeeper, Soulkeeper metalcore band, metalcore, deathcore, Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper Get Well Soon EP, Zachary Zaijian, Scott Gilmore, Niko Simning, Tom Jefson, Soulkeeper Never Better review, Soulkeeper Never Better recensione, Listen to Soulkeeper Never Better EP, Stream Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper Never Better EP tracklist, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums 2018, deathcore albums 2018, metalcore bands, deathcore bands, Heartfelt, Scattered, Weakness, Magnolia, Roses, Darkness, soulkeepercult

 

 


Con insistenti guitar riff altamente distorti si presenta il penultimo pezzo, Roses dove il tappeto ritmico assorbe influenze da generi più tecnici del metal e –core. Improvvisamente accelera con effetto a sorpresa e subisce quindi bruschi rallentamenti. Agli istanti di frenesia del drums pattern, si accostano dei rapidi giri di chitarra in formula breve. Le chitarre si disgiungono in numerosi istanti e ne potrete sentire la differenza netta, specialmente quella che cosparge di melodico malinconico il brano, o quando più pungente si intreccia ai giri corti in primo piano. Un arpeggio centrale in chitarra pulita apre a un assolo che ha il suo gusto. La chiusura accoglie un istante in cui il cantato subisce egli effetti spettrali e cibernetici. Dal growl mannaro, il cyborg.

 

Ascolta la release audio ufficiale di Soulkeeper – Roses:

 

 

Un’ultima traccia verso gli ultimi passi mossi all’interno della devastazione dei Soulkeeper: la traccia closer Darkness. Si introduce su combinazione matematica di basso e chitarra e una variegatura di synth nel retro che lascia l’ascoltatore col cuore in gola, come se aspettasse il peggiore dei mostri uscire dal palco. Un  tempo rallentato nell’esecuzione, qui rinforza la pesantezza della circolarità della chitarra e della sorellastra cordofona grossa che incede con passo plumbeo. E così se ne vanno i Soulkeeper, con gli ultimi suoni di disturbo in sintetizzato e una scia nera che come fumo avvolge l’ascoltatore al cospetto di pensieri intrusivi, invasivi, tediati e minacciosi.

 

Un album sinistro, riflessivo e disperato nell’evocazione di scenari meditabondi della mente umana. Una mente labirintica e aggrovigliata nelle sonorità dei Soulkeeper, che non inventano niente nel genere metalcore e negli istanti di deathcore che perpetrano in Never Better EP, ma che avanzano una proposta brutale all’ennesima potenza, a discapito di armonia e coinvolgimento di massa. Un massacro sonoro condotto senza pietà che potrebbe sfociare in una versione più lunga con risvolti interessanti.

 

 

Rating: 8.8/10

 

Brani suggeriti: Scattered, Weakness, Roses

 

 

 

Tracklist completa per Soulkeeper – Never Better EP:

 

 

1. Heartfelt

2. Scattered

3. Weakness

4. Magnolia

5. Roses

6. Darkness

 

 

 

 

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

 

Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper, Soulkeeper band, Soulkeeper metalcore band, metalcore, deathcore, Soulkeeper Get Well Soon EP, Zachary Zaijian, Scott Gilmore, Niko Simning, Tom Jefson, Soulkeeper Never Better review, Soulkeeper Never Better recensione, Listen to Soulkeeper Never Better EP, Stream Soulkeeper Never Better EP, Soulkeeper Never Better EP tracklist, sickandsound, metalcore album review, metalcore albums 2018, deathcore albums 2018, metalcore bands, deathcore bands, Heartfelt, Scattered, Weakness, Magnolia, Roses, Darkness, soulkeepercult

 

 

 

www.soulkeepercult.com

www.facebook.com/soulkeepercult

www.twitter.com/soulkeepercult

www.instagram.com/soulkeepercult

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound