TOP 5 DEATHCORE ALBUMS OF 2019.

Top 5 deathcore albums of 2019, TOP 5 DEATHCORE ALBUMS OF THE YEAR 2019, deathcore AOTY 2019, deathcore favorite albums 2019, top deathcore albums 2018, migliori album deathcore 2019, deathcore 2019, sickandsound, top deathcore albums review, recensioni deathcore, recensione migliori album deathcore 2019, album deathcore 2019, deathcore, best deathcore albums 2019, deathcore bands, AOTY, AOTY 2019, deathcore record 2019, deathcore albums, deathcore album review, deathcore albums 2019, Fit For An Autopsy album 2019, Thy Art Is Murder album 2019, Carnifex album 2019, Whitechapel album 2019, Despised Icon album uscite deathcore 2019, migliori album deathcore, deathcore albums ranked, top album deathcore, Fit For An Autopsy, Thy Art Is Murder, Carnifex, Whitechapel, Despised Icon, Despised Icon Purgatory album, Whitechapel The Valley album, Thy Art Is Murder Human Target album, Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts album, Carnifex World War X album, best deathcore albums 2019, top deathcore albums, Nuclear Blast Records, Metal Blade Records, deathcore, blackened deathcore, deathcore AOTY, deathcore AOTY 2019, selezione migliori album deathcore

TOP 5 DEATHCORE ALBUMS OF 2019.

Selezione dei 5 migliori album deathcore del 2019.

 

 

 

1. Fit For An Autopsy – The Sea Of Tragic Beasts

2. Thy Art Is Murder – Human Target

3. Whitechapel – The Valley

4. Carnifex – World War X

5. Despised Icon – Purgatory 

 

 

 

 1. FIT FOR AN AUTOPSY – THE SEA OF TRAGIC BEASTS

 

 

Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts album,Fit For An Autopsy, Fit For An Autopsy band, Fit For An Autopsy deathcore band, Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts, Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts album, Listen to Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts, Stream Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts, Ascolta Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts, Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts review, Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts recensione, Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts tracklisting, Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts tracklist, new album by Fit For An Autopsy, deathcore, deathcore albums, deathcore bands, new deathcore albums October 2019, new deathcore releases October 2019, nuovi album deathcore, deathcore ottobre 2019, deathcore 2019, Nuclear Blast Records, The Sea of Tragic Beasts, No Man Is Without Fear, Shepherd, Your Pain Is Mine, Mirrors, Unloved, Mourn, Warfare, Birds of Prey, Napalm Dreams, Will Putney, Pat Sheridan, Josean Orta, Tim Howley, Joe Badolato, Peter "Blue" Spinazola, deathcore albums 2019, Fit For An Autopsy lineup, nuovo album Fit For An Autopsy, recensioni deathcore, FFAAI FIT FOR AN AUTOPSY sono una delle band di punta del deathcore statunitense, impenitenti e imperturbabili, hanno superato la prima decade di musica. Il 25 ottobre 2019 hanno piantato la quinta pietra miliare di una discografia fatta di aggressione senza filtri, che nel nuovo capitolo THE SEA OF TRAGIC BEASTS continua sulla strada maestra della furia, raffinando la formula con un’integrazione creativa, dinamica e contemplativa. Nel nuovo album Will Putney, Pat Sheridan, Josean Orta, Tim Howley, Joe Badolato e Peter “Blue” Spinazola mantengono fisso il marchio di fabbrica, ma si dirigono verso l’evoluzione del sound e del songwriting, uscendo dal solo perimetro blindato del deathcore.

 

 

 

 

Un capolavoro della distruzione, che si snoda attraverso digressioni melodiche e chitarre livellate, arpeggi, atmosfere e scenari, ambience e cantato pulito. Dieci tracce composite e incastrate in modo geniale, fluidificano all’ascolto, ciascuna secondo il mood di cui si carica. Con nucleo nell’heaviness, il disco prende diverse direzioni, ma resta coeso e getta lo sguardo riflessivo su spaccati della società moderna. La diversità dell’approccio vocale, strumentale e lirico ne fanno uno degli album più memorabili dell’intera discografia dei FFAA.

 

Brani suggeriti: The Sea Of Tragic Beasts, No Man Is Without Fear, Shepherd, Your Pain Is Mine, Mourn, Napalm Dreams

 

 

 

2. THY ART IS MURDER – HUMAN TARGET

 

 

Thy Art Is Murder Human Target album, deathcore chart, Weekly Playlist, Top 10 Songs Of The Week, Thy Art Is Murder, Thy Art Is Murder band, Thy Art Is Murder deathcore band, deathcore bands, deathcore albums, deathcore 2019, new album by Thy Art Is Murder, Thy Art Is Murder Human Target, Thy Art Is Murder Human Target album, Listen to Thy Art Is Murder Human Target, Stream Thy Art Is Murder Human Target, Ascolta Thy Art Is Murder Human Target, Nuclear Blast, Human Target, Thy Art Is Murder Human Target tracklist, Human Target, New Gods, Death Squad Anthem, Make America Hate Again, Eternal Suffering, Welcome Oblivion, Atonement, Voyeurs Into Death, Eye for an Eye, Chemical Christ, deathcore albums July 2019, deathcore releases July 2019, nuovi album deathcore, album deathcore uscita luglio, deathcore luglio 2019, new deathcore albums, CJ McMahon, Andy Marsh, Sean Delander, Kevin Butler, Jesse Beahler, Thy Art Is Murder Human Target review, Thy Art Is Murder Human Target recensione, nuove uscite deathcore, Thy Art Is Murder recensione, Thy Art Is Murder Human Target discografia, Thy Art Is Murder Human Target release date, Thy Art Is Murder Human Target review, Thy Art Is Murder Human Target recensioneIl 2019 è stato un anno decisamente forte dal punto di vista di pubblicazioni deathcore, segnato da un altro mastodonte sotto la stessa egida discografica: i THY ART IS MURDER. La formazione australiana di CJ McMahon, tra le trinità del genere insieme ai FIT FOR AN AUTOPSY e i CARNIFEX, ha varcato la soglia del quinto album il 26 luglio 2019 con HUMAN TARGET. Un ariete da sfondamento dal tiro micidiale e dieci tracce che sfondano il muro del suono sul versante lirico e su quello della composizione. Anche i Thy Art Is Murder attingono al contesto socio-politico sul quale sparano a pieni cilindri con l’artiglieria pesante del deathcore.

 

 

 

 

Potenza e brutalità restano il cardine del signature sound, che qui catalizzano i messaggi veicolati. Human Target vede ancora un CJ McMahon al massimo dello splendore vocale, apocalittico e magistrale nel low growl. Prodotto dallo stesso Will Putney dei FFAA, il disco è di qualità impeccabile e vetrina di un approccio diversificato alle elettriche e al songwriting stesso. Le variazioni sonore repentine non escono dalla formula bilanciata ed equilibrata dell’album, mettendo a segno un coinvolgimento diverso a seconda della personalità della traccia. La dinamica è punto di forza e mai di debolezza, in evoluzione a partire da un’identità di base incendiaria e antagonista, che varia il livello distruttivo dell’heaviness senza uscire dalla cornice tematica e demolitrice.

 

Brani suggeriti: New Gods, Make America Hate Again, Welcome Oblivion, Voyeurs Into Death, Eye For An Eye, Chemical Christ

 

 

 

3. WHITECHAPEL – THE VALLEY

 

 

Whitechapel The Valley album, Whitechapel The Valley, Listen to Whitechapel The Valley, Stream Whitechapel The Valley , Ascolta Whitechapel The Valley, Whitechapel The Valley tracklisting, Whitechapel The Valley recensione, Whitechapel The Valley review, Whitechapel The Valley tracklist, Whitechapel band, Whitechapel deathcore band, deathcore, sickandsound, recensioni deathcore, deathcore AOTY, deathcore AOTY 2019, selezione migliori album deathcore, deathcore 2019, nuove uscite deathcore, Metal Blade Records, album deathcore marco 2019, migliori album deathcore, TOP 5 DEATHCORE ALBUMS OF THE YEAR 2019, When a Demon Defiles a Witch, Forgiveness is Weakness, Brimstone, Hickory Creek, Black Bear, We Are One, The Other Side, Third Depth, Lovelace, Doom Woods, Phil Bozeman, Ben Savage, Zach Householder, Alex Wade, Gabe Crisp, Ben Harclerode, Whitechapel The Valley ratingL’unica band ad essere fuori dal roster Nuclear Blast, i WHITECHAPEL, che con Metal Blade Records pubblicano il settimo album THE VALLEY in apripista delle uscite deathcore il 29 marzo 2019. Avevano già intrapreso la strada della variazione del signature sound con il precedente Mark Of The Blade del 2016, e forti dei pilastri costruiti attraverso 13 anni di musica, proseguono la traiettoria a partire da un’ispirazione lirica personale, l’esperienza di un’infanzia desolata e violenta del mostro vocale Phil Bozeman, tra rimandi melodici e un uso più temerario di clean vocals.

 

 

 

 

Forse la rivoluzione più evidente è proprio la sensibilità melodica, dalle tonalità noir se vogliamo, colata all’interno di un’architettura ritmica che non manca di pestare i piedi massicci e al sound che da monolitico si squarcia sul sentimentale e sull’emozionale, vedesi il brano Hickory Creek, episodio à la Corey Taylor. Dai primissimi secondi di malinconico arpeggiato con cui apre, il disco si snoda e si contorce su tempistiche calibrate, sul groove e sulla decadenza di istanti flemmatici e drammatici che se ne vanno strisciando con la closer Doom Woods. Il gioco di trame tra la brutalità di fondo e la malinconia, è intrecciato senza creare interruzioni, testimoniando che i Whitechapel sono ancora alla stregua di una eccezionale musicianship, in grado di abbassare l’asticella dell’aggressività verso il melodico, senza scadere nello scontato o nell’edulcorato.

 

 

 

 

In definitiva The Valley è un disco estremamente intimo, che vede i Whitechapel strappare una trama esclusivamente deathcore e avventurarsi nella prossima fase artistica attraverso una miscela unica di strumentale, talento vocale e contenuti lirici significativi.

 

Brani suggeriti: Forgiveness Is Weakness, Brimstone, Hickory Creek, Black Bear, The Other Side, Third Depth

 

 

 

 4. CARNIFEX – WORLD WAR X

 

 

Carnifex World War X album, Carnifex, Carnifex band, Carnifex deathcore band, Carnifex featuring Alissa White-Gluz, Nuclear Blast, Scott Ian Lewis, Shawn Cameron, Jordan Lockrey, Cory Arford, Fred Calderon, Carnifex interview, interview with Carnifex, sickandsound, deathcore interviews, deathcore 2019, deathcore bands, deathcore albums, Carnifex new album, new deathcore releses August 2019, new deathcore albums August 2019, nuovi album deathcore agosto 2019, nuove uscite deathcore, Carnifex World War X, Carnifex World War X album, Listen to Carnifex World War X, Stream Carnifex World War X, Carnifex World War X tracklist, Carnifex lineup, Ascolta Carnifex World War X, deathcore, death metal, The Summer Slaughter Tour, World War X, Visions of the End, This Infernal Darkness, Eyes of the Executioner, No Light Shall Save Us (feat. Alissa White-Gluz), All Roads Lead to Hell (feat. Angel Vivaldi), Brushed by the Wings of Demons, Hail Hellfire, By Shadows Thine Held, CarnifexMetal, interviste deathcore, recensioni deathcore, Carnifex World War X recensione, Carnifex World War X review, Carnifex World War X ratingDalla sopracitata triade deathcore, la parte più oscura e dannata, i CARNIFEX, che il 2 agosto 2019 si affacciano con il settimo album in studio WORLD WAR X con la collaborazione di Alissa White-Gluz dagli Arch Enemy. Con il rifiuto fisso di collocarsi nel deathcore tout court, la band di Scott Ian Lewis, Shawn Cameron, Jordan Lockrey, Cory Arford e Fred Calderon il sound della formazione si riveste ancora di blackened mettendone in vetrina l’aspetto distopico e tetro. L’antagonismo viene perpetrato dalla corrosione di corde vocali e avvolto da un involucro drammatico, fatto di orchestrazioni sinfoniche, e atmosferici decadenti.

 

 

 

 

Un disco belluino che ruota intorno alla cornice tematica della guerra e ai commilitoni collaterali: morte, degrado e distruzione. Sono argomenti approcciati da uno sguardo satirico e allegorico, come dichiarato da Scott, durante l’intervista con SICK AND SOUND. World War X è un’alternanza di punti di vista di distruzione personale e quella collettiva, l’inferno nemico da distruggere.

 

Massacrante e senza virate sonore attraverso nove brani tritacarne, il disco attinge ad un unico dinamismo, quello sinfonico con rarissime iniezioni melodiche, liofilizzate nel marasma dell’heaviness che fa da sovrana e un unico obiettivo: polverizzare.

 

Brani suggeriti: World War X, Visions of the End, No Light Shall Save Us, All Roads Lead to Hell, Brushed by the Wings of Demons.

 

 

 

5. DESPISED ICON – PURGATORY

 

 

Despised Icon Purgatory album, deathcore, Despised Icon Purgatory, Despised Icon, deathcore 2019, best deathcore albums 2019, recensioni deathcore, deathcore, sickandsound, Listen to Despised Icon Purgatory, Stream Despised Icon Purgatory, Ascolta Despised Icon Purgatory album, Despised Icon Purgatory recensione, Despised Icon Purgatory review, Nuclear Blast Records, Despised Icon deathcore band, deathcore bands, deathcore albums 2019, nuove uscite deathcore, album deathcore 2019, album deathcore novembre 2019, deathcore AOTY 2019, Alexandre Erian, Steve Marois, Eric Jarrin, Alex Pelletier, Ben Landreville, Sebastien Piché, Despised Icon Purgatory tracklisting, Despised Icon Purgatory rating, Despised Icon Purgatory tracklist, selezione migliori album deathcore, Dernier Souffle, Purgatory, Light Speed, Slow Burning, Snake in the Grass, Vies D'Anges, Moving On, Unbreakable, Apex Predator, Legacy, Dead Weight, uscite deathcore novembre 2019Pionieri o non pionieri del deathcore, i canadesi DESPISED ICON, il 15 novembre 2019 mollano il sesto album in studio PURGATORY. Un album che vede la formazione canadese restare allo stesso tempo fedele alle radici deathcore old school e progredire la propria distruzione sonora verso tempistiche uptempo in reminiscenza brutal, cortesia di un serratissimo riffing e un chirurgico drumming con doppio pedale supersonico a tutti blast beats, che pur tuttavia mantiene un glaciale e calcolato approccio alla musica.

 

 

 

 

Nel disco torna l’eco dell’influenza death metal, ma si addentra nella creatività e in un territorio estremizzato oltre modo che si attraversa correndo in cardiopalmo. Nuovi elementi entrano nell’amalgama di cui un’accresciuta quantità di assoli e di melodico drammatico come nella traccia introduttiva del disco Dernier Souffle, il layering vocale distorto di cui un ammirabile quanto raro pig squeal, episodi carichi di groove e un capitolo in francese.

 

Il tema metaforico del Purgatorio, scorre nelle arterie del disco come rappresentazione dell’esperienza mortale di restare intrappolati nella sofferenza. La perdita e le cicatrici accumulate nella vita, sono viste come definizione dell’essere umano e crescita attraverso queste esperienze. Il disco affonda le radici nella transizione da uno stato di costante negatività a quello costruttivo e di crescita. Il Purgatorio è il luogo dove si manifestano le difficoltà e dove giace il tentativo di superarle. Riflesso di un tormentato percorso della formazione stessa, che nel 2010 aveva temporaneamente rotto le righe per diversi anni.

 

Il nuovo album è estremo, brutale, più caustico e claustrofobico che mai e pompa adrenalina attraverso tutte le sue arterie.

 

Brani suggeriti: Purgatory, Snake In The Grass, Moving On, Legacy

 

 

 

Top 5 deathcore albums of 2019, TOP 5 DEATHCORE ALBUMS OF THE YEAR 2019, deathcore AOTY 2019, deathcore favorite albums 2019, top deathcore albums 2018, migliori album deathcore 2019, deathcore 2019, sickandsound, top deathcore albums review, recensioni deathcore, recensione migliori album deathcore 2019, album deathcore 2019, deathcore, best deathcore albums 2019, deathcore bands, AOTY, AOTY 2019, deathcore record 2019, deathcore albums, deathcore album review, deathcore albums 2019, Fit For An Autopsy album 2019, Thy Art Is Murder album 2019, Carnifex album 2019, Whitechapel album 2019, Despised Icon album uscite deathcore 2019, migliori album deathcore, deathcore albums ranked, top album deathcore, Fit For An Autopsy, Thy Art Is Murder, Carnifex, Whitechapel, Despised Icon, Despised Icon Purgatory album, Whitechapel The Valley album, Thy Art Is Murder Human Target album, Fit For An Autopsy The Sea Of Tragic Beasts album, Carnifex World War X album, best deathcore albums 2019, top deathcore albums, Nuclear Blast Records, Metal Blade Records, deathcore, blackened deathcore, deathcore AOTY, deathcore AOTY 2019, selezione migliori album deathcore

 

 

www.facebook.com/sickandsound.it

www.twitter.com/sick_and_sound

 

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album e sulle selezioni di album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le recensioni sui concerti, eventi e i live report di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound