WHILE SHE SLEEPS: all’apice della propria creatività nel quarto album SO WHAT?

While She Sleeps So What review, While She Sleeps, While She Sleeps band, While She Sleeps metalcore band, metalcore bands, UK metalcore, While She Sleeps So What? album, Anti-Social, I've Seen It All, Inspire, So What?, The Guilty Party, Haunt Me, Elephant, Set You Free, Good Grief, Back Of My Mind, Gates Of Paradise, While She Sleeps So What? tracklist, While She Sleeps So What? recensione, While She Sleeps So What? review, Ascolta While She Sleeps So What?, listen to While She Sleeps So What?, Stream While She Sleeps So What?, Lawrence Taylor, Matt Welsh, Sean Long, Aaron McKenzie, Adam Savage, This Is the Six, Brainwashed, You Are We, SO WHAT?, The North Stands for Nothing, metalcore albums 2019, nuovi album metalcore marzo 2019, new metalcore releases March 2019, new metalcore 2019, metalcore albums, Spinefarm Records, WSS, Sleeps Brothers

WHILE SHE SLEEPS.

 

 

 

 

 

WHILE SHE SLEEPS. Una lunga strada intrapresa nel 2006 attraverso il metalcore li ha condotti a scegliere l’indipendenza nel 2016, quando alle spalle avevano già un EP, The North Stands for Nothing, e due album in studio: This Is the Six e Brainwashed. Hanno quindi abbracciato l’indipendenza totale con il terzo album You Are We del 2017, dedicato ai fan e tutti coloro che hanno contribuito alla prima decade di While She Sleeps.

 

 

 

While She Sleeps, While She Sleeps band, While She Sleeps metalcore band, metalcore bands, UK metalcore, While She Sleeps So What? album, Anti-Social, I've Seen It All, Inspire, So What?, The Guilty Party, Haunt Me, Elephant, Set You Free, Good Grief, Back Of My Mind, Gates Of Paradise, While She Sleeps So What? tracklist, While She Sleeps So What? recensione, While She Sleeps So What? review, Ascolta While She Sleeps So What?, listen to While She Sleeps So What?, Stream While She Sleeps So What?, Lawrence Taylor, Matt Welsh, Sean Long, Aaron McKenzie, Adam Savage, This Is the Six, Brainwashed, You Are We, SO WHAT?, The North Stands for Nothing, metalcore albums 2019, nuovi album metalcore marzo 2019, new metalcore releases March 2019, new metalcore 2019, metalcore albums, Spinefarm Records, WSS, Sleeps Brothers

 

 

 

 

 

Nel 2019 ritroviamo la band di album in studio SO WHAT? pubblicato il 1 marzo 2019 tramite la propria etichetta Sleeps Brothers in collaborazione con Spinefarm Records. Per il disco è stato pubblicato un documentario di 40 minuti che espone genuinamente le difficoltà legate alla release e non solo, rappresentazione di uno spaccato di vita reale e genuina del dietro le quinte dei WSS come individui e come formazione.

 

Abbiamo avuto occasione di recensire l’unica data italiana dei While She Sleeps lo scorso 17 febbraio a Bologna, Zona Roveri. Per il live report di SICK AND SOUND: www.sickandsound.it/landmvrks-trash-boat-stray-from-the-path-while-she-sleeps-live-zona-roveri-bologna-17-febbraio-2019.

 

 

 

 

 

WHILE SHE SLEEPS. SO WHAT?

Track by track review

 

 

 

 

While She Sleeps So What album, While She Sleeps, While She Sleeps band, While She Sleeps metalcore band, metalcore bands, UK metalcore, While She Sleeps So What? album, Anti-Social, I've Seen It All, Inspire, So What?, The Guilty Party, Haunt Me, Elephant, Set You Free, Good Grief, Back Of My Mind, Gates Of Paradise, While She Sleeps So What? tracklist, While She Sleeps So What? recensione, While She Sleeps So What? review, Ascolta While She Sleeps So What?, listen to While She Sleeps So What?, Stream While She Sleeps So What?, Lawrence Taylor, Matt Welsh, Sean Long, Aaron McKenzie, Adam Savage, This Is the Six, Brainwashed, You Are We, SO WHAT?, The North Stands for Nothing, metalcore albums 2019, nuovi album metalcore marzo 2019, new metalcore releases March 2019, new metalcore 2019, metalcore albums, Spinefarm Records, WSS, Sleeps BrothersIl disco apre con un brano estratto prima della pubblicazione, primo dei banger del disco e nella setlist dal vivo durante il SO WHAT? EU RELEASE TOUR: Anti-Social. Non è un pezzo che funziona soltanto nel messaggio anti-conformista ma soprattutto nel groove mostruoso che lo traina. A partire da uno scenario di sirene lontane e cani che abbaiano, entra un riffing incalzante che pochi secondi dopo esploderà come una bomba a mano. Con un favoloso ritornello ricantabile e sezioni melodiche, il pezzo include anche un passaggio in rappato che non fa altro che caricare energia prima del breakdown finale. Coinvolgimento assicurato da capo a coda.

 

Guarda il video di While She Sleeps – Anti-Social:

 

 

I’ve Seen It All è un brano che si trattiene per l’epico lavoro di chitarra in ingresso e che resta sul fondo dell’intera esecuzione. E qui devo la consulenza al nostro collaboratore per sezioni di chitarra Adriano, che ha ritrovato nel brano del fantastico tapping abbinato al pedale pitch shifter che abbassa e alza le note di un’ottava. Carico di energia, mette a segno un altro numero del disco, marcato nella ritmica e massacrante nelle harsh vocals, cortesia di Lawrence Taylor, lascia trapassare l’influenza elettronica e semi-acustica. Accoglie un ritornello all’insegna dell’orecchiabilità e passaggi armonici tra la furia delle percussioni e del riffing più o meno squarciante, esponendo quella che è una formula che si ritroverà altre volte nell’album.

 

Tra i brani che si distaccano dalla pura heaviness, il terzo in coda: Inspire. Si tratta di un pezzo dotato di un battente tappeto ritmico e dove la potenza non manca, ma viene qui incastrata alla contaminazione elettronica. La sezione centrale ha una doppietta di chitarre-blast beats eccezionale che promuove l’headbanging prima di spegnersi su un arpeggio lontano e un interludio melodico. In questo brano i While She Sleeps mettono in vetrina la sperimentazione guardando al fronte radio edit delle cose.

 

 

 

 

La title track So What? si introduce dal ritornello prima che entri in scena una propulsione di chitarroni e harsh vocals. Come per la traccia precedente la componente melodica è abbondante e dispensata attraverso tutto il catchy chorus attraverso una proporzione diluita con l’heaviness. La traccia accende distruzione sonora sulle sezioni di riffing più audace, armonizzata sul sing along del ritornello e il trasporto dei passaggi distesi.

 

Al vaglio un altro dei pezzi banger del disco e forse la traccia più indimenticabile della selezione: The Guilty Party. Anch’essa parte della setlist, ho avuto occasione di ascoltarla durante la tappa di Bologna. Bella quanto la versione in studio anche nel live, la traccia è una bomba di orecchiabilità attraverso un lavoro di chitarra geniale che si installa nella memoria come nient’altro.  È un brano aggressivo nel riffing e dotato di impeto ritmico al cubo (occhio al breakdown!), che promuove il mosh totale sui versi e ammalia sul ritornello. Provate a non ricantarlo, lancio una sfida.

 

Guarda il video di While She Sleeps – The Guilty Party:

 

 

Con una mastodontica introduzione arriva Haunt Me, audacia di chitarre e furia di pelli. A partire dal modello del brano precedente, accoglie un lungo ritornello che non è l’unico a essere ricantabile qui, perché lo sono anche i versi. Si snoda essenzialmente su una ritmica medio veloce, con un interessante passaggio sincopato architettato in modo che apra a un bridge con arpeggio e archi. Nel brano si calano atmosfere evanescenti grazie al sintetizzato e un affascinante ritornello in soli cori sul quale si apre miracolosamente la furia. Non a caso anche Haunt Me è stato un brano della setlist dal vivo.

 

 

 

 

In arrivo l’ultimo singolo estratto, Elephant, riassumibile come elettronico e miscellaneo. Corre pestando il piede sull’acceleratore ritmico e rallentando drammaticamente sugli istanti di pausa e sospensione atmosferica. Al riffing rapace tipicamente alla While She Sleeps, associa un riempimento elettronico su cui va poi a chiudere sotto alla crunch guitar.

 

La terzultima Set You Free apre dal ritornello e si snoda introno a un lavoro di chitarra eccezionale attingendo dal versante quasi esclusivamente melodico e radio-rock reminiscente di pop e post-hardcore se volete. Difatti è anche un pezzo imprevedibile, perché in coda riserva un innesto di spietato screamingambient spacing dalle tonalità spettrali e nebulizzate che mi ha lasciato decisamente spiazzata.

 

Lo stesso vale per la prossima, Good Grief, dove un motivetto in chitarre pulite introduce un altro ritornello in testa al brano. La chitarra ha un flair di seducente funky nel fondo. Qui i While She Sleeps stendono pennellate di orecchiabilità a profusione, melodico e involucro pop con ritornello in versione anthemic. Speculare alla precedente, anche questa traccia espone una chiusura inattesa in riffing sferragliante e screaming.

 

Back of My Mind è drammatica e oscura, con istanti di fulminanti blast beats e melodie dolci amare sul ritornello. Intrisa di seduzione messa a segno con un mellifluo elettronico prima del ritornello, la traccia carica energia nel pre-chorus prima di scoppiare. Attenzione a un nuovo shock: un interludio reminiscente di pulsazione drum ‘n bass ottenuta con uno strumentale metal e verso rappato-sincopato. Ebbene si apre la strada spaccando la porta a calci con l’ultima devastazione sonora di riffing dalla caratura tecnica e batteria in full blast. Gran bel pezzo.

 

Sul numero di chiusura i While She Sleeps, Gates of Paradise, collocano l’ultimo ritornello virale e l’ultima iniezione di heavy riffing dove l’assalto sonoro è diluito ancora dall’accessibilità di interludi elettronici sospesi, come quello dal minuto 3,10.

 

 

 

 

Da quando hanno forgiato il proprio sound metalcore su massicci chitarroni e ritornelli da sing along immediato, i While She Sleeps hanno mantenuto la propria identità ma sono diventati più creativi sfondando il perimetro del genere.

 

SO WHAT? è un disco di cui non tutti gli ascoltatori apprezzeranno la totalità delle tracce, ma che di certo riesce a galvanizzare sui pezzi più indimenticabili, rivisitabili e in grado di creare dipendenza. Mantenendo un metalcore stomp di fabbrica e l’onnipresenza di ritornelli virali, l’architettura dei While She Sleeps si arricchisce di elementi elettronici, melodico bittersweet, istanti da rock arena. È facile lasciarsi travolgere dall’orecchiabilità dei ritornelli, dagli istanti più ricchi di emozione, come lasciarsi andare al mosh sfrenato dei passaggi di corde più laceranti e potenza del tappeto ritmico. Come relazionarsi con tematiche sociali discusse senza compromessi e apprezzare in pieno quanto la passione e l’attitudine DIY sia stata canalizzata in un disco del genere. SO WHAT? prosegue dal momentum raggiunto con You Are We e porta i While She Sleeps all’apice della propria creatività.

 

 

Rating: 9.8/10

Brani suggeriti: Anti-Social, I’ve Seen It All, The Guilty Party, Haunt Me, Back Of My Mind

 

 

While She Sleeps – So What? tracklist:

 

 

1. Anti-Social

2. I’ve Seen It All

3. Inspire

4. So What?

5. The Guilty Party

6. Haunt Me

7. Elephant

8. Set You Free

9. Good Grief

10. Back Of My Mind

11. Gates Of Paradise

 

 

 

 

Per tutti gli articoli e le recensioni sui WHILE SHE SLEEPS di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/artists/while-she-sleeps

 

Per tutte le recensioni sui concerti di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/concerts

 

Per tutte le recensioni sui nuovi album di SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/albums

 

Per tutte le interviste disponibili su SICK AND SOUND:

www.sickandsound.it/category/interviews

 

 

 

While She Sleeps logo, While She Sleeps, While She Sleeps band, While She Sleeps metalcore band, metalcore bands, UK metalcore, While She Sleeps So What? album, Anti-Social, I've Seen It All, Inspire, So What?, The Guilty Party, Haunt Me, Elephant, Set You Free, Good Grief, Back Of My Mind, Gates Of Paradise, While She Sleeps So What? tracklist, While She Sleeps So What? recensione, While She Sleeps So What? review, Ascolta While She Sleeps So What?, listen to While She Sleeps So What?, Stream While She Sleeps So What?, Lawrence Taylor, Matt Welsh, Sean Long, Aaron McKenzie, Adam Savage, This Is the Six, Brainwashed, You Are We, SO WHAT?, The North Stands for Nothing, metalcore albums 2019, nuovi album metalcore marzo 2019, new metalcore releases March 2019, new metalcore 2019, metalcore albums, Spinefarm Records, WSS, Sleeps Brothers

 

 

 

www.whileshesleeps.com

www.twitter.com/whileshesleeps

www.facebook.com/whileshesleeps

www.instagram.com/whileshesleeps

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: COPY DENIED! Copyright protected ©sickandsound